Interstellar [id.], Christopher Nolan [1] – 9

Ogni tanto, sempre più raramente, il cinema è un’esperienza. Qualcosa che va oltre il giudizio estetico, i dubbi sulla trama o sulle qualità interpretative. Ti ritrovi avvolto nella magia visiva del cinematografo, dimentichi che sono passate quasi tre ore, non ti preoccupi se non sei sicuro di aver capito proprio tutto. Interstellar ci riesce.

Interstellar
Nolan usa la fantascienza per azzardare riflessioni filosofiche. Sul tempo. Sui legami famigliari e sulla specie umana. Sulla trasmissione del sapere. Sulla scienza che si separa dalla speranza. Sull’egoismo e sul sacrificio. Sullo spirito deprimente dei guardiani e quello elettrizzante dei pionieri. Sulla differenza fra l’aver paura della morte e l’aver paura del tempo. Sull’amore, “l’unica cosa che trascende il tempo e lo spazio”.
Interstellar-cover-TimeLa Terra è condannata, una “piaga” che si manifesta con venti sabbiosi, siccità e morte di ogni coltura, obbliga tutti a occuparsi di produrre cibo. Finché Cooper (Matthew McConaughey), un ingegnere ed ex-astronauta, viene convinto da ciò che resta della Nasa a partire alla ricerca di un pianeta abitabile. Oltre il sistema solare. Glielo chiede Michael Caine, a bordo ci sarà la figlia dello scienziato, Anne Hathaway, ma il dolore di Cooper nell’abbandonare i due figli e il padre, si può solo immaginare.
La missione spaziale segue la stessa rotta di altri esploratori, partiti anni prima e che hanno trovato pianeti “promettenti”. Si parla di teoria della relatività, buchi neri, wormhole, anche Cooper brancola nel buio, ma sa come pilotare la navicella spaziale (e non è tra quelli che si sono convinti che le missioni Apollo furono fatte solo per portare i sovietici alla bancarotta).

Nolan si candida all’Oscar per le inquadrature sublimi, i silenzi siderali, le rotazioni velocissime, le luci accecanti e il nero insondabile, le ciclopiche onde marine, gli emozionanti messaggi da casa per gli astronauti (solo Murphy, Jessica Chastain, per anni si nega alla consolazione paterna), i colpi di scena che sbalordiscono lo spettatore come le belle sorprese. Immersi nelle musiche di Hans Zimmer, i minuti diventano anni. Ma il fondamento filosofico e sentimentale di Interstellar ha bisogno di sfuggire alle immensità galattiche e di tornare nella cameretta di Murph, la sua biblioteca, i segnali che venivano dai fantasmi… Ci sono lo Zemeckis di Contact e lo Spielberg di Intelligenza Artificiale. E tanto, tanto Kubrick, come è inevitabile che sia.
Hal 9000 ha partorito Tars e Case: uno snodabile monolite chiacchierone, che quando fa dell’ironia accende una spia rossa, e una macchina non meno emotiva ma più riservata, perché l’altro “parla abbastanza per entrambi”.

Interstellar firma

5 Responses to Interstellar [id.], Christopher Nolan [1] – 9

  1. Karn Evil 9 says:

    Il film è sicuramente affascinante ed il “plot twist” geniale, ma ho trovato alcune scene troppo irrealistiche, e altre stucchevoli (mi riferisco rispettivamente ad alcuni aspetti scientifici e romantici della storia). Nel complesso è una delle opere “meno migliori” di Cristopher Nolan, e mi chiedo come sarebbe stata se il regista non avesse modificato pesantemente la versione originale della sceneggiatura, quella del fratello Jonathan.

  2. arancioeblu says:

    dopo aver resistito mesi, ho capitolato e l’ho visto anch’io.
    avrei dovuto farlo prima.

  3. Miki says:

    Bisognerebbe vederlo senza dialoghi, lasciando sullo sfondo solo le musiche di Zimmer.
    In sequenze di trenta minuti l’una.

    • Rudi says:

      Mi sono chiesto come sarebbe vederlo in casa, e temo che l’home video disperda troppe cose (persino i bisbigli di chi ti siede dietro e chiede al vicino cosa sta succedendo).

  4. Pingback: The Midnight Sky [id.], George Clooney, 2020 – [filmTv60] – 7 | RUDI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.