Ruby è davvero la nipote del povero Mubarak, il rigore su Ronaldo non c’era, le bombe le hanno messe gli anarchici: #italiasenzamisteri.

31 ottobre

30 Responses to Ruby è davvero la nipote del povero Mubarak, il rigore su Ronaldo non c’era, le bombe le hanno messe gli anarchici: #italiasenzamisteri.

  1. metalupo says:

    L’ha ribloggato su New Phoenixe ha commentato:
    Doveroso oltre ogni limite.

  2. Miki says:

    sempre piu’ uno schifo…
    Aspetto di sapere le reazioni dell’Inter.

  3. willerneroblu says:

    Ma guardate che questo è il massimo
    Che poteva succedere anzi è andata
    strabene l’importante erano le motivazioni e la cassazione ha confermato che bene o male zanzavano per cui il loro ricorso se lo possono mettere da un’altra parte mi sembra anche che ci saranno dei risarcimenti leggevo stanotte i commenti dei gobbi in diretta …..lo so sono malato….ed erano affranti perché speravano nell’assoluzione!

    • chologol says:

      Sembra così infatti. La prescrizione era certa ma l’impianto accusatorio viene confermato anche se per capire meglio si devono attendere le motivazioni.
      Resta l’amarezza per un processo mutilato (nessun arbitro ha mai confermato pressioni e manipolazioni delle carriere), per la conferma dell’asservimento dei media, della riabilitazione storica dei farabutti come sport nazionale, e in sostanza la conferma dell’arroganza quale valido metodo di risoluzione delle controversie a proprio favore.
      Inizio seriamente a rivalutare il basso profilo e il silenzio di MM.

    • francesco says:

      infatti, non poteva che andare così

  4. Marcobibe says:

    Anche se siamo il paese dei “tengofamiglia”- e lo si riscontra dalla supina accettazione da parte della stragrande maggioranza dei giornalisti italiani di ogni dichiarazione del potentato italiano volta al completo ribaltamento della realtà – fossi la dirigenza dell’Inter, la nuova dirigenza dell’Inter, prenderei in considerazione la denuncia per diffamazione e calunnia nei confronti di chi vuole portarci al suo livello. Non solo contro i dirigenti di altre squadre, ma anche nei confronti di giornalisti, opinionisti, nani e ballerine. “Noi non siamo come voi e ogni volta che lo direte verrete trascinati in un tribunale. Civile, Penale, del Popolo, financo la Corte Marziale”. Lo dice la storia, lo dicono i fatti. Hanno provato a tirarci dentro a Napoli e i giudici, che hanno condannato Moggi e Co. (“perdoniamo Moggi…) hanno detto di non aver riscontrato nulla di compromettente nelle intercettazioni riguardanti l’Inter. Tirerei in ballo anche Palazzi, colui il quale ha aperto un’ipotesi di procedimento per fatti oramai prescritti e riguardanti anche persone defunte. Perché? Nello stesso documento, comunque, ancora si facevano le debite proporzioni tra i fatti TEORICAMENTE ascrivibili come tentativi di frode sportiva da parte dell’Inter e gli altri fatti. Ci vorranno anni, ma è preferibile allo stillicidio a cui siamo sottoposti da anni. Da quando si preferì il nobile (?) e distaccato silenzio alle vagonate di merda che ci scaricano addosso quotidianamente, abbiamo contribuito alla costruzione di una realtà non virtuale, ma di merda. Una realtà in cui un reato grave acclarato in tribunali penali viene paragonato come uguale ad un furto (se anche c’è stato…) di una mela. Delitto. Movente. Arma del delitto. Bottino.
    Che delitto abbiamo commesso? Con quale movente? In che modo? Ma, soprattutto, dov’è il bottino? “NON VINCETE MAI!”

  5. drepanum says:

    Il vero scandalo, secondo me, è l’assoluzione di tutti gli arbitri tranne quel delinquente di desantis. Vorrei capire come si giustifica l’irregolarità dei campionati se gli arbitri, che ne combinavano di cotte e di crude sempre a favore dei ladri, non sono colpevoli.

    • chologol says:

      Esatto. Mi riferivo proprio a questo. Ora potranno dire che Moggi capeggiava un’associazione a delinquere senza associati.

  6. Interator says:

    Non si riesce nemmeno a rimanere disgustati.
    Apatia è forse la definizione esatta.
    Per l’ennesima volta non si vuole vedere l’evidenza. Inutile lottare contro i mulini a vento.
    Rudi, la tua (splendida) maglietta nella foto è una predica nel deserto.

  7. giovanni says:

    purtroppo, anche su questo blog, da anni vado dicendo che alla fine di tutto avrebbero assolto e riabilitato tutti. questo paese non è in grado di assegnare pene certe mediante processi con tempistiche normali. trovo assolutamente irritante il silenzio della società inter nel periodo 2010-2013. i ladridopati hanno fatto qualsiasi cosa a livello mediatico e di palazzo, senza che nessuno dicesse loro niente. ripeto ancora: una società seria avrebbe risposto, alla loro scritta “31 sul campo” (esibita orgogliosamente sulla maglia ufficiale da gioco ed avallata scandalosamente da lega e federazione), con una scritta tipo “almeno 20 senza i ladri”…o qualcosa di simile. invece sempre silenzio. solo thohir ha avuto la forza di fare un comunicato secco, sobrio ma pungente, alle ultime deliranti esternazioni del loro lombrosiano presidente. adesso non so più cosa pensare…ed è quello che volevano i ladridopati: riunire tutto in un unico calderone facendo sembrare che vi fosse un unico sistema in cui tutti rubavano. sono molto deluso dall’italia (ed ormai non è una novità) ed anche dall’inter (ed anche questa, purtroppo, non è cosa nuova…).

    • willerneroblu says:

      Ma non è stato assolto ma prescritto il buon desantis 10 mesi li ha presi
      La prossima volta che passa col rosso
      lo ingabbiano
      Nonostante il bombardamento mediatico con le portaerei a disposizione lo scrivere che i reati sono stati commessi è un miracolo fidatevi ricordiamo che tutto sommato ci hanno dato uno scudetto sono andati in b io credo che tutto sommato lentamente questo paese qualche passo avanti lo compie piuttosto nella lista manca un geometra….

  8. Nino says:

    Non penso che si possano equiparare assoluzione e prescrizione. Tanto piú, come ha già detto qualcuno che mi ha preceduto, se si parla di conferma dell’impianto accusatorio come precisato dal Procuratore Generale.
    Piuttosto direi che abbiamo davvero corso il rischio di una assoluzione vista la lunga attesa della pronuncia della sentenza. Si vede che hanno tentato fino all’ultimo ma non sono riusciti nel disegno assolutorio.
    Hanno perso. Non vanno in galera, ma sono colpevoli della truffa.
    Pertanto, possiamo ben dire che mentre finora avevamo a che fare solo con dei ‘B-retrocessi’ (una volta a pagamento e l’altra a gratis), come diceva il grande Peppino Prisco, adesso abbiamo a che fare anche con dei ‘B-prescritti’ (una volta in proprio, per doping, e l’altra su commissione, per truffa).

  9. Tiziano says:

    Lasciatemelo dire: i gobbi non capiscono un cazzo di calcio, figuriamoci di giustizia. E scusate il francesismo

  10. Lele says:

    Imparare a leggere una sentenza: proscioglimento per prescrizione non è assoluzione. Il reato c’è stato. Dimostrato in ogni suo aspetto, a quanto si legge. Banalmente la sentenza arriva troppo tardi. Succede che a volòte chi compia un reato si salvi per la prescrizione. Gli esempi non mancano

    • Rudi says:

      Bravo Lele,
      tornare dalla Catalogna senza che abbiano ancora arrestato il tuo presidente, ti rende particolarmente lucido.

      • Lele says:

        Ah, guarda che se arrestano il mio presidente non me ne può fregare di meno. Arrestino anche il predecessore, se hanno violato leggi. Il Barça mica crollerebbe per questo. Mica è una squadra di calcio italiana, altra struttura. Sulla tua fresca fregola per le manette un buono psicologo avrebbe molto da dire. O forse ti sei solo messo a leggere Il fatto?

    • D’accordo: ma devi anche aggiungere perché questa sentenza arriva troppo tardi e perché poi per i giornali importanti come quello in cui scrivi sia considerata una fatalità tutta italiana.

      • Lele says:

        Dobbiamo fare brevi cenni sul mondo quindi? I motivi sono una marea, e non riguardano solo questo processo ma lo sfascio della giustizia italiana nella sua interezza. Non è che il mondo ce l’ha in particolare con voi, fatevene una ragione: il mondo fa schifo in generale.
        A me basta sapere che le cose fossero andate come immaginavamo io e voi. Poi anche una sentenza passata in giudicato senza prescrizione sarebbe stata un risarcimento morale e nulla più, visto che il danno era stato fatto. A voi questo non basta. Mi dispiace.

  11. arancioeblu says:

    Se hai abbastanza soldi per pagarti dei bravi avvocati in grado di tirarla per le lunghe, il sistema farà il resto e scatterà la prescrizione.
    CVD

  12. arancioeblu says:

    Ps: bella maglietta

  13. Segnalo quanto scrive Stefano Olivari e che molti altri suoi colleghi omettono di dire e cioè:

    In un paese serio sarebbe però la FIGC a dover chiedere i danni alla Juventus, per non parlare di Sky e Mediaset che per anni ci hanno fatto vedere uno sport meno credibile del wrestling, anche se una curiosa corrente di pensiero sostiene che non si possa fare causa a un club che è tifato dal 30% degli italiani.

    Qui tutto il post.

  14. Già: alla fine è un tutt’uno.

  15. scespir says:

    22/5/10 triplete

    dicembre 2010 Inter campione del mondo e quintuplete

    maggio 2011 milan campione, Inter 2° e vincitrice della Coppa Italia (l’Inter finisce a 6 punti avendo perso i due derby…)

    14/12/11 Tavolo della pacificazione al Coni – il tavolo… fallisce (…?!)

    pochi mesi dopo, maggio 2012 scudetto alla iuve, il milan si sfalda ma c’è ben sempre nel famoso scontro diretto il non-gol di Muntari

    30 maggio 2012 Fassone arriva all’Inter, Stramaccioni c’é già da due mesi

    maggio 2013 l’Inter è nona, via Strama per Mazzarri

    agosto 2013 Matri al Milan per circa 12 milioni, la iuve può comprare Tevez

    15/10/13 Moratti cede a Thohir

    16/12/13 accordo per i i diritti Tv in LEGA, 19 società su 20 approvano

    13/01/14 Allegri esonerato dal milan

    20/01/14 scambio Guarin-Vucinic (poi fallito)

    16/07/14 Allegri alla iuve, Conte all’Italia

    23/03/15 Calciopoli c’è stata ma ora è prescritta

    cui prodest?

  16. denny says:

    meglio farsi due risate: https://twitter.com/VujaBoskov/status/
    580388296725032960 (anche se naturalmente poi ci sono i commenti dei gobbi tipo “eh ma Facchetti …” oppure “leggendo la sentenza la società è stata assolta”)

  17. mario says:

    incredibile la tua capacità di fare caciara. detto che il verdetto su ruby non verteva sul suo essere o meno nipote di mubarak, e detto che sarebbe stato più interessante rifletterci sù inerentemente al perché i giudici han preso questa scellerata decisione, spiegami cortesemente cosa diavolo centra infilare con il processo a berluskaz la storia degli anarchici (ben più seria) e soprattutto cosa centra il rigore (solare) su ronaldo. ok, il rigore c’era; ok, quell’altra non è la nipote di quell’altro e ok, non son stati gli anarchici. ma ti pare una libera associazione di idee che sta in piedi?!?! fammi capire il tuo universo si esaurisce in commenti su calcio e su processi che la destra tutta italiana vuole vedere politici? minimo di approfondimento no?!?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.