Migliore, di nome e di fatto

Sapete chi sarà il relatore di maggioranza dell’Italicum alla camera? Gennaro Migliore.

Già capogruppo di Sel quando il Pd era quello di Bersani, ha visto la luce ed è entrato nel Pd di Renzi.
Da capogruppo di Sel, ha votato contro la prima versione dell’Italicum, ma ora è pronto a sostenerla, facendo leva sui cambiamenti intervenuti: «Io mi battei per la soglia del 3% ai piccoli partiti, per la parità di genere e contro la soglia del 37%, troppo bassa per avere il premio di maggioranza», dice Migliore. La cui designazione è un perfetto segnale in codice a quei deputati della sinistra Pd che criticano l’Italicum e lo definiscono anti democratico.

La parabola di Migliore – sacrificato da Renzi nella corsa alla presidenza della Campania e inevitabile candidato a sindaco di Napoli contro De Magistris – non merita categorie trancianti (“traditore”, “venduto” o peggio): mi sembra, piuttosto, la conferma della levatura della classe dirigente allevata da Bertinotti. Non il più piccolo dei suoi errori.

Annunci

3 Responses to Migliore, di nome e di fatto

  1. francesco says:

    un pessimo. ma non da ora, da sempre. ringrazio il padreterno di non aver mai votato rifondazione in vita mia (oddio, anche se mi sa che una volta o due l’ho votata negli anni 90)

  2. Sara says:

    Io invece Rifondazione l’ho votata e il tipo mi pare che abbia uno spessore diffuso tra quelli di Sel.

  3. Pingback: Più che di sinistra si potrebbe dire uno abbastanza sinistro | […] SEGNALE ORARIO

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...