Il derby certifica che la costruzione della squadra è sbagliata

derby-skyCi fosse un campionato di cross, l’Inter lo vincerebbe a mani basse.
Ci fossero campionate e coppe di cross sbagliati, l’Inter farebbe un altro Triplete.

Ci fosse un senso, nel giocare larghi per Icardi, capirei gli errori, l’ottusa insistenza, la pervicace volontà di buttarla in mezzo: ma c’è Icardi, mai così negativo ed esasperante, non Ibrahimovic, e il gioco dell’Inter sembra “studiato” per Ibra, anziché Maurito.

kondogbia-e-niang-2-2

La prima mezzora, intendiamoci, è stata buona: ma Donnarumma non ha dovuto fare una sola parata. L’ultima mezzora, invece, è stata penosa, un “ruminare calcio” che non poteva portare a niente di buono, e per segnare ci voleva Handanovic a far casino in area, Murillo a svettare, Perisic a infilare un gol dopo essersene divorati tre.
Risultato giusto, con la differenza che il Milan è consapevole della sua mediocrità – ma i cambi di Montella sono stati autolesionisti: nell’ultimo quarto d’ora i rossoneri non hanno mai superato la metà campo – mentre l’Inter si illude di essere una grande squadra. Illusione devastante, perché una grande squadra non ci mette 11 (undici) passaggi per superare la metà campo (salvo subire il primo gol di Suso su rilancio con le mani di Donnarumma).

Dopo la prima mezzora, complice anche l’uscita di Medel – esperimento da riprovare – l’Inter ha perso le distanze e si è fatto infilare dalla superiore velocità rossonera. Joao Mario ha ormai chiaro che in questa squadra nessuno si smarca e tutti vogliono la palla sui piedi l’esatto contrario di quel che il portoghese sa fare. Se il peggiore in campo è stato Icardi, la medaglia d’argento va a Ansaldi e il bronzo se lo giocano Kondogbia e Brozovic. Quanto a Miranda, l’ennesimo scricchiolio fa capire che un altro centrale serve, ma forse non basta.

La cosa migliore del derby, l’unica davvero all’altezza della meravigliosa cornice, è stata la coreografia della Curva Sud, l’omaggio a Berlusconi. Un uomo che all’Italia ha fatto danni incalcolabili, ma mezza Milano l’ha fatta divertire.

Annunci

24 Responses to Il derby certifica che la costruzione della squadra è sbagliata

  1. Cambiano gli allenatori, cambiano i moduli, ma vedo che lo schema base è sempre quello: dieci minuti di “passamela che te la ripasso” prima di superare la metà campo.
    E temo che tra un po’ ci sia una class Action dei terzini avversari, stufi di finire le partite malconci per le centinaia di pallonate che sono costretti a subire dai nostri esterni. Ieri le migliori palle le ha scodellate D’Ambrosio, e abbiamo detto tutto.
    Direi che il 4-3-3 sia da scartare, anche perché Kondogbia ha dimostrato di non avere una sola qualità utile per stare in mezzo al campo. 4-2-3-1 dove dietro a Icardi ci sono Banega, in partite più bloccate, o Jovetic/Eder quando c’è da vincerle.
    Sarà un caso che con Pioli abbiamo subito portato in gol due uomini che non fossero Icardi? Finora non era mai successo.

    • claudiopaga says:

      Giochiamo col 433 perche’ abbiamo le ali piu’ forti della serie A, Perisic e Candreva, con un modulo diverso giocherebbero fuori ruolo. Nel 4231 chi metti nei 2? JM e Brozovic? JM e Kondogbia? E poi chi difende? Li abbiamo visti i gol che abbiamo preso ieri sera.

      • I gol di ieri li abbiamo presi col 433. Il primo perché Candreva ha tirato ignorando la sovrapposizione di Brozovic, che era salito lasciando un buco che Kondogbia non aveva coperto. Non credo che ci sia un modulo veramente adatto a noi, siamo costruiti male e la coperta è sempre corta. Certo che il 4231/4411 avrebbe dei rischi, ma abbiamo visto che un 433 non è da meno.

      • claudiopaga says:

        mah, a me sembra che col 433 a livello difensivo concediamo poco (ieri sera anche il secondo gol e’ nato da quel pazzoide di Murillo che chissa’ perche’ ha deciso andare di petto al posto di rinviare tranquillo di testa), mi sembra che anche le statistiche dei tiri subiti lo confermino. il problema e’ nell’attacco dove si produce tanto e si finalizza poco perche’ a parte contro la Juve con Icardi da solo piantato in mezzo si gioca con 1 uomo in meno

  2. willerneroblu says:

    Potevano disegnare meglio il parrucchino…….comunque hai ragione non ti dico le discussioni ieri sera allo stadio.Io la penso come te al 100% ottanta passaggi per arrivare in porta un centravanti che si nasconde e due terzini inguardabili.
    L’Inter deve giocare con Banega dietro le due punte e tre centrocampisti!!

  3. francesco says:

    mi trovo totalmente d’accordo col tuo post. ennesima occasione per dimostrare quanto questa squadra sia stata costruita (illudendo noi tifosi) male, con tanti giocatori individualmente forti ma incapaci di essere coesi. senza nè capo nè coda, ci siano fatti fregare alla prima occasione (scandaloso che con due passaggi compreso il rilancio del portiere con le mani per giunta si faccia gol) e alla seconda Miranda ha dimostrato quello che è, cioè uno che un gol a partita te lo regala. Kondogbia l’occasione l’ha riavuta, e l’ha sprecata. mi domando come possa valere 35 mln. un calciatore la cui caratteristica è il fraseggio inutile a centrocampo, ma questa domanda andrebbe posta a Mancini, che non risponderà di sicuro.

    Il Milan è scarso ma ha la consapevolezza di essere scarso.ed è una gran dote quella

  4. Duke says:

    Le due novità introdotte da Pioli sono state la buona nuova della serata: Candreva più centrale riduce i cross inutili e aumenta la sua pericolosità, Medel dietro dà maggior sicurezza e coraggio al reparto e son convinto che senza il suo infortunio sarebbe finita diversamente.
    Qui, con Rudi, lo diciamo da tempo che andava provato lì, ma siccome noi facciamo un altro mestiere…

    Per il resto solo conferme… delle delusioni. Kondo è solo dannoso (il suo passeggiare all’indietro sul primo gol è istigazione alla violenza) e Ansaldi è irriconoscibile rispetto al giocatore visto a Genova.

    Posto che per me con Icardi non si vincerà mai nulla (ieri si è giocato in 10) e che la quadra di questa rosa non esiste, la meno peggio è Brozo e JM centrali, Candreva nella posizione di ieri Banega dietro a Icardi e Perisic.
    Per la difesa solo il mercato può sistemare le cose.

  5. claudiopaga says:

    Nella prima mezz’ora non avremo fatto tiri in porta ma Perisic poteva fare 3 gol. Nell’ultima mezz’ora il milan aveva 11 giocatori in area, non facile sfondare con in campo Nagatomo, D’Ambrosio, Kondobgia e Icardi. Io penso davvero che questa squadra con il miglior Milito al posto di Icardi arriverebbe tranquillamente in Champions.

  6. Abbiamo subito 4 tiri nella nostra porta e preso due gol. Per fare un esempio-paragone, il Pescara sabato ha fatto 3 tiri nella porta della juve.
    Sono arrivato a detestare il Mancini degli ultimi sei mesi della stagione scorsa per gli atteggiamenti irritanti e le letture sballate delle partite, ma ripeto che lui sa costruire le squadre come pochi e se è vero che voleva fare fuori Handanovic e Icardi, allora ci aveva visto giusto.
    Questi ricoprono dei ruoli che più di altri portano punti (per segnare o impedire di segnare gol). Il gioco c’è, perchè negli ultimi tre anni gli interpreti inseriti (e ci metto pure i famigerati terzini in questo discorso, va!) sono via via migliorati. Ma per far punti e scalare la classifica ci vogliono quelli forti forti che aiutano la squadra in quei due reparti.
    Icardi continuerà a fare tanti gol, lo sloveno continuerà a non essere considerato il primo dei problemi, e così non faremo mai dei seri passi in avanti.

  7. rugherlo says:

    Finalmente Gary Medel in difesa…!!!! Era l’ora anche se per me il meglio lo dà in una difesa a tre.
    Per il resto: io non sono uno sfegatato fan di Maurito ma ieri (e altre volte ha parecchie attenuanti).
    Lui detta pochissimo il passaggio ma gli arrivano anche pochi palloni.
    Ed è troppo solo.
    Candreva e Perisic due ottime ali, ma poco attaccanti e troppo centrocampisti.
    Bisognerebbe che uno dei due fosse più offensivo.
    Kondo: ennesima occasione buttata via.
    Per la difesa taccio, è meglio.
    Forza Inter, perlomeno ha pareggiato.
    Ma che squadre modeste …

    • willerneroblu says:

      Cavoli 3 volte Perisic ha sfondato a sinistra come il vecchio Pasinato e tutte le volte Icardi è nascosto sul secondo palo,li l’attaccante taglia sul primo e dai la possibilità di scarico al centrocampista ci sarà qualcuno che glielo dice?
      Sul loro primo gol Brozovic,che è il secondo mediano,non deve mai andare in sovrapposizione mai.
      Secondo me l’unico modulo sicuro per questa squadra è il 4 4 2 con Banega Kondo in mezzo Mario a Sinistra e fai ruotare Candreva e Perisic e davanti assolutamente due attaccanti!!

      • francesco says:

        il 4 4 2 non sbaglia mai

      • rugherlo says:

        Ma sicuramente glie l’hanno già detto, solo che su queste cose (movimenti senza palla) ha dei limiti.
        È’ un ottimo centravanti ma senza palla spesso non fa i giusti movimenti.
        Banega in mezzo potrebbe andare se comincia a perdere meno palloni.
        Se no tra lui e Kondo ci infilano come coltello nel burro.
        Il 442 potrebbe andare (l’aveva suggerito Rudi a inizio stagione) anche se mi piange il cuore a lasciare uno tra Candreva e Perisic fuori.
        E la seconda punta, in attesa di Barbosa (mi rifiuto ti chiamarlo Gabigol 😜) sarebbe Eder….
        Insomma non è semplice risolvere questo cubo di Rubik.
        Io però continuo a credere che, al netto dei gravi errori strategici compiuti da giugno ad ora, questa squadra, con un paio di correzioni, abbia il potenziale per arrivare alla Champions.
        Ora siamo in grave ritardo e ci vorrebbe un quasi
        Miracolo.
        Però ….

      • No no, è un anno e mezzo che aspetto Kondogbia, e ogni volta mi incazzo perché ci ho sperato. Basta.
        Questo ha dei gravi limiti, ogni volta che gli arriva la palla ci inciampa sopra per un quarto d’ora, guarda in basso che non la trova più, fa le piroette. Appena parte il pressing su di lui, stringo le chiappe fortissimo. Mi pare di vedere Momo Sissoko, solo che Kondogbia è anche timido.

      • metalupo says:

        “Stringo le chiappe fortissimo” siamo al top.
        😅😅

  8. Proporrei un sondaggio. Chi ha capito che all’Inter mancano i terzini ed un centrale (forse due) ?
    Siamo solo alla centoventisettesima volta che viene scritto.
    Che ne dite: possiamo darlo per acquisito?
    E’ da luglio che si dice. Siamo tutti d’accordo. Passiamo ad un altro argomento, in attesa di gennaio? Perché fino a gennaio, sapete com’è… non si possono acquistare.
    Scusa Rudi se mi permetto, il blog è tuo, scrivi quello che più ti aggrada, ma da fruitore, mi posso lamentare su questo argomento? solo su questo eh?)
    Quanto a Icardi: ho già scritto. non ripeto.ù
    Potreste fare come i matti nelle barzellette? Invece di raccontarle dicevano i numeri. Numero 80! E tutti a ridere…
    Elenchiamo le vostre critiche (sempre le stesse), le si numerano e poi i post li fate più veloci.
    Critica numero 1, 7 e 10. E via andare.
    Nessuno che abbia un guizzo di fantasia? Che ne so. Notare come Gabigol, sia andato ad abbracciare Pioli (bellissimo segnale).
    Parlare, ad esempio, che se Icardi viene marcato da due (quando addirittura tre difensori), uno fra Perisic e Candreva si libera, è “lesa maestà”? Non è un caso abbiano segnato. Perisic ha segnato su una azione casuale, è innegabile, ma è altrettanto innegabile che si è mangiato due gol clamorosi, figli di azioni manovrate.
    Far notare che abbiamo rimontato per due volte.
    Accorgersi che la condizione atletica è finalmente decente.
    No eh? Dite che è una botta di ottimismo troppo forte?
    Vabbè vai! Continuate pure.
    Ci manca un terzino dite? Anche un centrale dite? non l’avevo mai sentita.
    Ah forse due centrali?
    Numero… numerooooooooo TRE!!!
    per intanto… ai cugini dritti nel culo. ZHANG !!! (ma i soliti noti insistano ad essere drammaticamente con orecchi e testa bassa, mi raccomando, ci tengo).

    • Rudi says:

      ciao Luca, in effetti, ora che me lo fai notare, all’Inter mancano un paio di terzini e forse anche un paio di centrali. Ribadirlo non mi pare inutile, altrimenti era colpa di De Boer…

    • chologol says:

      Però Luca, la critica #27/ter (si scherza eh…), cioè che Icardi si muove da attaccante solo con la palla tra i piedi, assume significati diversi, se viene fatta dopo 5 partite all’Inter o dopo più di 100.

      • Questa è carina e la apprezzo molto, anche perché significa che hai colto il tono sostanzialmente scherzoso del mio post. Giusto, cambia dopo 5 o dopo 100.
        Ma bisogna vedere se la critica 27/ter sia vera.
        Domanda: secondo te, come ha fatto i gol Maurito? Palla al piede o ricevendo un assist? In quel caso (assist), si è trovato sulla traiettoria per caso, oppure ci è andato lui? Se non ci è andato per caso, ergo, ci è andato lui, e dando per acquisito che a calcio si gioca con un solo pallone, debbo desumere che Icardi, si è trovato a ricevere l’assist, perché si è spostato (ha fatto un movimento) SENZA palla. Da qui, il decadimento immediato della critica 27/ter.

        Comunque la critica 27/ter è assegnata a Icardi. Ottimo, passo avanti fatto.

    • Io ribadisco che i due del Milan sono peggio dei nostri. Eppure hanno 8 punti in più, che per un pelo non erano 11.
      È un ruolo dove con applicazione, concentrazione, e una fase difensiva organizzata come si deve, anche un mediocre può non sfigurare. O, per fare un esempio, vogliamo dire che Hysaj è il nuovo Cafu?
      Certo che se prendessimo Darmian e Rodríguez sarebbe meglio…ma l’importante è finirla con i turnover folli tra mediocri. Scegliamo due titolari e registriamo la fase difensiva.

  9. willerneroblu says:

    Dico 442 perché credo che una squadra ignorante dovrebbe riuscire a farlo e chiaramente tutti dietro la palla in fase difensiva.Ad oggi l’unico che può giocare con Icardi è Eder che,tra l’altro è l’unico a darsi da fare! Comunque se guardiamo il calendario vengono i brividi incontriamo tutte squadre che sicuramente ci segneranno per cui se non facciamo la media di 2 gol a partita faremo fatica ad arrivare a Natale con 20 punti!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...