Endorsement di Schauble per il Sì: almeno una categoria di persone non si divide su questo referendum

Il più intransigente difensore dell’austerità, filosofia dominante nell’ultimo ventennio europeo, Wolfgang Schauble, ha dichiarato che se fosse italiano voterebbe Sì al referendum.
Ci mancava solo lui.
Ora siamo al 100%.
Top manager, banchieri, finanzieri, tutti i custodi del potere finanziario europeo, senza alcuna eccezione, si sono schierati a favore del Sì (fa eccezione Mario Draghi, per ovvi motivi diplomatici).

ws

Il mondo del lavoro è diviso, quello dello spettacolo pure, l’informazione è quasi tutta embedded per il Sì ma non mancano le voci critiche, si leggono opinioni diverse fra i costituzionalisti, fra i giovani che vivono all’estero, fra gli iscritti all’Anpi e fra chi votava Berlusconi; per non parlare delle linee di frattura interne ai partiti, a tutti i partiti (l’80% di Sì nel Pd e di No fra i Cinque stelle vuol dire che un quinto non segue i rispettivi leader).

Può venirvi in mente una categoria qualsiasi, e all’interno troverete una spaccatura, una parte che vota Sì e una che vota No.
Gli unici che parlano con una voce sola sono i teorici dell’austerità, del pareggio di bilancio, del fiscal compact, del far pagare tutti i debiti alla Grecia (e pazienza se collassa). Quelli come Juncker e Moscovici – con cui Renzi finge di litigare, mentre loro gli regalano la flessibilità per un po’ di mance utili al voto di scambio – che hanno usato il denaro per svuotare le democrazie fino a mutare l’identità europea, rendendoci pericolosamente simili agli USA (senza avere un decimo del loro ascensore sociale).
Costoro “investono” tutti su Renzi, lo appoggiano entusiasti, usano le stesse parole e lo fanno per un motivo che ad aluni di noi era ben chiaro fin da Genova 2001: si chiamava e si chiama “pensiero unico”.

Annunci

14 Responses to Endorsement di Schauble per il Sì: almeno una categoria di persone non si divide su questo referendum

  1. claudiopaga says:

    Mah, Rudi, e’ sempre difficile trovare qualcuno dell’establishment che mette a rischio la stabilita’ di un governo (perche’ di questo si tratta, come con Cameron) con qualche sua dichiarazione, che poi in realta’ ci sono anche state, non citavi tu Mario Monti l’altro giorno? E l’Economist, che piu’ pensiero unico non si puo’, non si e’ forse schierato per il no? Che poi invece tu abbia ragione sulla politica del governo Renzi con i suoi Job Acts etc tutti in linea con flessibilita’, politiche liberiste etc non ci piove, ma e’ un altro discorso.

  2. Non credo che sia così tanto un altro discorso
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/30/referendum-il-si-e-lattacco-finale-dei-mercati-al-benessere-dei-lavoratori/3224280/

    Detesto il Fatto quotidiano, ma Lidia è una ragazza preziosa

    • claudiopaga says:

      non conosco questa Lidia ma fa un ragionamento che non sta in piedi. Un governo piu’ forte da’ piu’ poteri a chi governa, non necessariamente alla finanza e alle banche. Se ad esempio le prossime elezioni le vincesse Grillo la finanza e le bance non avrebbero piu’ potere (perlomeno sulla carta). La finanza e i mercati ci tengono comunque gia’ in pugno e la ragione e’ il debito pubblico accumulato con governi eletti negli anni 80 senza italicum e con la versione attuale della nostra “bellissima” costituzione.

  3. metalupo says:

    Mamma mia che faccia da cazzo ‘sto tipo.

    • willerneroblu says:

      Sarà ma se dieci tizi così ci avrebbero governato negli ultimi vent’anni ora saremmo quasi un paese normale!!

      • metalupo says:

        No, non sono d’accordo, sarebbe bastato essere onesti e sprecare il giusto. Questo tizio e gli altri due compari predicano bene ma spesso razzolano malissimo.

  4. willerneroblu says:

    Mia previsione,tra l’altro non ne azzecco una,vince il NO Renzi va da Mattarella e fa un rimpasto di governo vendicativo!!!!

  5. willerneroblu says:

    Molti italiani celebrano la figura di Fidel Castro. Sono gli stessi che voteranno No temendo una deriva autoritaria.Letta su Spinoza….bellissima!!!

  6. Rudi says:

    Francesco, se lo ripeti un’altra volta finirai per convincertene…

    • antonior66 says:

      Vincete voi. Cioè, vincete…
      Vedi Amaca di Michele Serra di ieri.
      Aggiungo : dopo aver sentito D’Alema lamentarsi del l’arroganza del potere, e Prodi votare sì, mi spiace da matti non votare domenica.

    • francesco says:

      Sono già convinto. Poi si sa, noi interisti parteggiamo per le cause perse e poi ci riesce l’impresa. Mi sento un po’ salvatore bagni in inter – groningen

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...