#IoVotoNo, ultime spigolature

Da studente di Scienze politiche fra il 1979 e l’84, provo immenso fastidio per le banalizzazioni sociologiche. Peggio ancora, le banalizzazioni politologiche. Leggo che il voto referendario è un voto di opinione, e mi domando su cosa poggi una simile assurdità. Il voto referendario è un voto di tifoserie, moltissimi decidono in base alla fiducia che ripongono in chi dice di votare Sì o di votare No. E fra gli endorsement, non sono sicuro che il Sì balbettato da Romano Prodi abbia più influenza dell’irruento No di Rocco Siffredi.

Prima che i sondaggi fossero proibiti, ho ritagliato la mappa del voto dei principali elettorati, e trovo che il senso di appartenenza di chi vota Pd e di chi vota M5stelle sia curiosamente molto simile. Anche l’elettorato leghista sembra disporsi sulla stessa lunghezza d’onda. Fa differenza il mondo berlusconiano, non a caso diviso fra il No opportunista del Cavaliere e il Sì governativo delle sue televisioni.

elettorati-referendum

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...