Tutto sulla Coppa Italia

Ottavi di finale a San Siro, martedì 17 gennaio, contro il Bologna.
Se si vince, Quarti di finale ancora a San Siro, martedì 31 gennaio, contro la vincente tra Lazio e Genoa.

Vincendo due partite casalinghe contro squadre che non le sono superiori, l’Inter può trovarsi in semifinale, dove credo si giocherà ad andata e ritorno; se vincesse anche allora ((immagino contro la Roma), arriverebbe alla finale dell’Olimpico contro Juve o Napoli…

Intanto, domenica a pranzo si gioca contro il Sassuolo, falcidiato dagli infortuni ma con la memoria dei due 7-0 che l’Inter ebbe il cattivo gusto di imporre (mai stravincere, le squadre intelligenti sanno quando fermarsi). Dopo quei due 7-0 (settembre 2013 e settembre 2014), il Sassuolo si è preso le sue belle rivincite: ha vinto tutte le ultime tre, sbancando anche San Siro.
Per come ha giocato fin qui in trasferta, firmerei per un pari, e intanto leggo che Pioli ci mostrerà l’ennesima variante tattica: un 3-4-2-1, con dietro D’Ambrosio, Miranda e Murillo, a centrocampo Candreva, Brozovic, Melo e Ansaldi, poi Perisic e Joao Mario alle spalle di Icardi. Così fosse, scommetto sui nomi dei tre cambi (Candreva, Ansaldi e Melo).

Nell’improbabile ipotesi che si stesse due gol avanti a 20’ dalla fine, scommetto invece sull’ingresso di Gabigol. A proposito: il segreto industriale meglio difeso del mondo pare proprio questo, non sapremo mai chi è stato a comprare Gabriel Barbosa.

gabigol

Annunci

8 Responses to Tutto sulla Coppa Italia

  1. willerneroblu says:

    Su Gabigol i segreti sono troppi……..

  2. Non sono d’accordo sul maramaldeggiare. In tutti i paesi del mondo le partite si giocano 90 minuti e finiscono 6-7-8 anche 9 a 0 senza che si parli di umiliazione dell’avversario, solo in Italia ci poniamo questi problemi. E’ una delle componenti del calcio che non prevede il ko tecnico. L’importante è non esultare sguaiatamente quando segni i gol in esubero, cosa che l’odioso Inzaghi faceva sempre, questo sì risulta irridente per l’avversario. Mi ero molto incavolato quando nel famoso derby di agosto 2009 la squadra si fermò sul 4-0 dopo il gol di Stankovic smettendo letteralmente di giocare. Sarebbe stata l’occasione per restituire loro con gli interessi lo 0-6 per cui ce la menano ancora dopo 15 anni. Il Milan al nostro posto ci avrebbe massacrato e avrebbe fatto bene. Io pago per veder 90 minuti di calcio allo stadio, se Perisic avesse segnato il 4-0 con la Fiorentina al 30′ la partita doveva finire lì ? Senza contare che se due squadre arrivano a pari punti, la differenza reti, in caso di parità negli scontri diretti, è componente fondamentale per stabilire chi arriva davanti

    • Concordo su tutto. Specialmente sul derby.
      Ricordo che sul 4-0 pensai che era arrivato il momento di metterli a tacere per qualche decennio.
      Invece si fermarono e ancora non riesco a capirne il perché.
      Ordini superiori?

  3. pgkappa says:

    nel 2009 avrei voluto vedere i ns con la bava alla bocca fino al 7 a 0. fermarsi è stata una tipica mossa alla moratti.
    libertè/egalitè/jet privè

    • willerneroblu says:

      Derby del 4 0 quando il nostro capitano fermò la goleada????Considerando che era in campo in quel 0 6 avrebbe dovuto come minimo pareggiarlo!!!!

  4. interinside says:

    La Coppa Italia dovrebbe essere posta dalla società come obiettivo primario della stagione.
    Curando poche partite si potrebbe portare a casa un trofeo e, fra l’altro, scongiurare l’ipotesi del triplete bianconero che, mai come quest’anno, mi sembra possibile.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...