Rischio turn over

A differenza del terzo posto in campionato, che richiede ritmi da scudetto, la Coppa Italia – anzi, la finale di Coppa Italia – mi sembra un obiettivo abbordabile, avendo Ottavi e Quarti in partita secca a San Siro, poi una semifinale andata e ritorno, e infine Juve, Milan e Napoli sull’altro lato del tabellone.

È accettabile che l’Inter venga eliminata dalla Roma, forse anche della Lazio, e ho citato le due squadre sulla strada dei nerazzurri se stasera non fanno sciocchezze. Non sarebbe accettabile e avrebbe effetti incalcolabili un’eliminazione da parte del Bologna.

Eppure, la quinta vittoria consecutiva – per come è venuta – rischia di diffondere un superficiale, pericoloso entusiasmo: l’Inter e l’euforia sono una combinazione esplosiva, le vittorie in serie (almeno 3 venute in rimonta, dopo notevoli rischi) possono far perdere il senso delle proporzioni, e considerare già vinta una partita che ha tutte le caratteristiche della trappola.
Il Bologna non ha nulla da chiedere al campionato, giocherà in Coppa per fare l’impresa. Al contrario, l’Inter ha tutto da perdere, e non può accentuare i rischi con il ricorso a un turn over dissennato. A Frank De Boer ho rimproverato innanzitutto questo autolesionismo, nella sciagurata gestione dell’Europa League.
Leggo che non sono stati convocati Perisic e Miranda (più Banega, squalificato). Che potrebbero giocare Gabigol e Andreolli (o Ranocchia), e i rientranti Medel e Nagatomo, forse pure Carrizo. In pratica, mezza squadra diversa rispetto al Chievo.

Trovo privo di senso l’argomento “mettere minuti nelle gambe” di chi è stato meno impiegato: l’Inter ha una rosa pletorica e non riesce a liberarsi di nessuno, se non regalando il contratto. Arrischiare contemporaneamente Gabigol e Ranocchia, Nagatomo ed Eder, Carrizo e Medel, vuol dire cercar rogne.

Annunci

10 Responses to Rischio turn over

  1. caro rudi, concordo su tutto. così come anch’io mi sono incazzato a morte per la sciagurata gestione dell’europa League. la nostra stagione non ha ulteriori impegni, fare turn-over stasera sarebbe un vero controsenso. la partita importante è stasera, molto di più di quella di domenica col palermo. spero che pioli capisca.

  2. micklosblog says:

    Per l’Inter ogni partita e’ diventata un rischio.
    Ma de Boer non c’e’ questa volta.

  3. willerneroblu says:

    Ciao Rudi sono abbastanza d’accordo con te,io per esempio preferirei alzare la coppa italia piuttosto che qualificarmi in champion,però credo,vista la striscia al momento positiva che la società abbia dato l’imput di tentare a tutti i costi di arrivare almeno terzi per motivi economici più di quelli sportivi!!
    Certo visto i rigori che danno al Milan……

  4. Sono il primo a tenere a freno gli entusiasmi, ma devo riconoscere che ultimamente abbiamo vinto in tutti i modi: in rimonta (Chievo e Udinese), senza subire gol e segnando nella ripresa (Sassuolo e Lazio), prendendo il largo nel primo tempo (Fiorentina e Genoa).
    Contro squadre in crisi come il Chievo e il Sassuolo, ma anche contro squadre che giravano forte (Udinese e Lazio).
    Fortuna, casualità, errori degli avversari…certo, ma prima sull’1-1 le piccole (vedi Cagliari e Atalanta) capivano di poterle vincere, e lo facevano. Oggi facciamo paura, e si rintanano per tenere duro.
    Potrebbe essere un fuoco di paglia, come i primi mesi di Ranieri, ma potrebbe anche essere che abbiamo trovato una quadratura.
    Io sono moderatamente fiducioso, anche se per il turn over mi limiterei a Andreolli, Nagatomo, Eder per Miranda, Ansaldi e Perisic. Oltre è rischioso.

  5. chologol says:

    Hai ragione Rudi. L’esperienza del
    Milan deve insegnare qualcosa, anche se non credo che a noi capiterà mai di giocarci 2 finali eliminando Samp, Carpi e Alessandria..

  6. willerneroblu says:

    Onestamente non è che me ne freghi più di tanto ma Allegri chiaramente non è stato squalificato……

  7. luccarmi says:

    Turn over e passaggio del turno. Il primo gol subito frutto del caso avverso. Una montagna di occasioni sprecate (come contro il Chievo).
    Avanti così.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...