Florence [Florence Foster Jenkins] – Stephen Frears 2016 [cine2] – 7

Interpretando Florence Foster Jenkins (1868-1944), ricchissima ed eccentrica cantante d’opera, Meryl Streep ha raccolto la ventesima Nomination all’Oscar. Si va al cinema per vedere lei, la sua ennesima, stupefacente mutazione.
Poi si trova un film superiore alle attese, almeno alle mie. Un film comico che fa piangere.

florence-stephen-frears-2016

Quasi settantenne, nel 1944, la signora Foster Jenkins riesce a coronare il suo sogno: cantare alla Carnegie Hall di New York City.
Le è possibile farlo perché è ricca e agisce da mecenate (ne beneficia anche Toscanini), ha un marito affettuoso che ne asseconda i desideri, non si rende conto di essere stonata e ha una forza di volontà che cancella il senso del ridicolo. È così stonata, Florence, da far impazzire l’ago che misura i suoni in sala di registrazione, ma è così commovente nella sua dedizione alla musica, da dilatare lo spettro vocale solitamente attribuito al soprano con una sequenza di gridolini e sonorità stridule che la Streep ha inseguito con un lungo allenamento.

Il secondo marito di Florence – Hugh Grant alla sua migliore interpretazione dai tempi di «Quattro matrimoni…» – è nato platonico e così è rimasto. Lei rimase vittima di una malattia allora incurabile dopo la prima notte di nozze con il primo marito, e sa o almeno intuisce che il compagno conduce un’altra vita (Rebecca Ferguson, con le sue magnifiche lentiggini).
L’altro personaggio essenziale è Cosmé McMoon (Simon Helberg), che accompagna al piano i gorgheggi di Florence; la fotografia di Danny Cohen e le musiche di Alexander Desplat consegnano al film una confezione molto accurata.

«La gente può dire che non so cantare, ma nessuno potrà mai dire che non ho cantato», dirà Florence, al termine di una storia pop prima del pop, che allude al kitsch e il trash, e mi ha fatto pensare a Ed Wood.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...