L’irrimediabilità di Renzi (e di quelli come lui)

Per Matteo Renzi, il tempo dell’autocritica ha occupato una mezza mattinata.
Non gliene faccio una colpa: è un politico postideologico, abituato a “surfare” sull’oggi, aggiungendo un po’ di retorica sul futuro, sconsolantemente privo di segno del pudore.
Ciò che è accaduto ieri, gli importa pochissimo. Viaggia leggero, può cambiare destinazione in un attimo, la coerenza è l’ultima delle sue qualità.
Infatti, un minuto dopo la sentenza della Corte Costituzionale ha chiesto elezioni subito.

Politicamente parlando, è una richiesta legittima.
Fatta da lui, è l’ennesima dimostrazione di un’inconsistenza che troverà tante altre sanzioni, oltre quella, bruciante, del 4 dicembre.

Ciò che la Corte ha affermato ieri non è altro che la demolizione dell’Italicum, e chi l’aveva voluto l’Italicum? Anzi, chi ci aveva detto che era la legge elettorale migliore del mondo, quella che tutti ci avrebbero copiato?

Per la Consulta, la nuova legge elettorale è semplicemente contraria alla Costituzione; chi l’ha proposta e imposta a colpi di fiducia (e chi ha fatto da complice, votandola in Parlamento) dovrebbe almeno mostrare il viso corrucciato, sussurrare “Scusate…”, avviare una tardiva riflessione autocritica.
Invece, a Renzi e a quelli come Renzi – presenti nel M5s, nella Lega, più o meno ovunque – non interessa aver rischiato di elegger il parlamento con regole che contraddicono la legge fondamentale, ma solo le conseguenze immediate della decisione della Corte.
Questo è il nuovo che avanza. Dove volete che vada l’Italia?

Advertisements

10 Responses to L’irrimediabilità di Renzi (e di quelli come lui)

  1. willerneroblu says:

    Ciao Rudi persona la mia ignoranza in materia ma se la consulta ha bocciato il ballottaggio allora anche l’elezione dei sindaci non va bene.

  2. antonior66 says:

    Infatti, non si capisce quale principio venga leso dal ballottaggio.

  3. Rudi says:

    Governare una città non è esattamente uguale a governare un Paese.
    A me il ballottaggio non piace mai, in un Paese come l’Italia ho sempre pensato che molti votano contro o per far perdere piuttosto che “per”.
    Ma la sentenza della Corte era prevista da tutti, e essersi incaponito con l’Italicum resterà una medaglia al disvalore che Renzi non riuscirà a scrollarsi di dosso.

  4. Ma adesso Renzi si è aperto il blog, sfida aperta a Grillo.

  5. francesco says:

    Rudi, ma i sindacalisti dei cobas arrestati a Modena perché chiedevano il pizzo per non fare gli scioperi ? Quelli erano fieramente antirenziani!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...