Seru tituli

Sapete che tendo a non rispondere ai commenti, per non imporre “l’ultima parola”. Ma fra i commenti al post di ieri, seguito alla bruciante eliminazione dalla Coppa Italia, molti meriterebbero una breve replica.
Ero e rimango convinto della netta superiorità di significato della semifinale di Coppa rispetto alla trasferta torinese. Penso al paio di milioni di euro di mancato incasso, al tenere sulla corda parte di una rosa ancora pletorica, al prestigio di un trofeo, alla contingenza fortunata di giocarsi in casa Ottavi e Quarti, e non cambio idea sull’assurdità delle scelte di formazione compiute da Pioli, fra Pescara e Lazio.

Aggiungo che ad aprile, forse persino prima, la panchina di Pioli è destinata a traballare, e avere a disposizione il traguardo della Coppa poteva essergli molto utile. Siccome lo considero una persona molto intelligente, voglio credere che l’abbia capito.
Aggiungo, inoltre, un sentimento di profondo fastidio per le chiacchiere sul mercato estivo: Verratti, Bernardeschi, Berardi, Manolas, Rodriguez, Oblak, Griezmann… nomi in gran parte irraggiungibili senza un chiaro progetto sportivo, dunque senza la certezza di ricominciare da Pioli, perché con Simeone gran parte di questi nomi verrebbero sostituiti da altri “sogni”.

In questo mercato, si è fatta la scommessa Gagliardini, che sembra indovinata (ma diffido dall’enfasi riversata sul ragazzo, che prima di Natale faticava a imporsi come titolare nell’Atalanta), e intervenire sul centrocampo era necessario, ma è rimasta la voragine sulle fasce difensive, e non riesco a capacitarmi che con la potenza di fuoco di Suning non fosse possibile arrivare a un terzino meno scarso di Nagatomo, Santon e Ansaldi. Peggio, si è prestato Miangue, che avrei valutato volentieri in nerazzurro.
Ora, in vista della trasferta più difficile della stagione, mi domando quali contromisure si inventerà Pioli per evitare a Cuadrado di scorrazzare ovunque, rimediando ammonizioni e calci di punizione in serie (se non peggio).

Advertisements

26 Responses to Seru tituli

  1. claudiopaga says:

    ma se domenica sera si vince a Torino cambieresti opinione?
    tu ritieni le coppe nazionali prestigiose ma quasi nessun allenatore di grandi squadre la pensa cosi’, basta vedere che formazioni mettono in campo (e fra tutte le coppe proprio la coppa italia mi sembra la piu’ penosa con la sua formula demenziale)

  2. Caro Rudi sono d’accordid’accordissimo Pioli si è giocato malamente la possibilità di rimanere. Se l’Inter arriverà quarta, anche dopo aver vinto partite prestigiose e magari facendo il record di punti post triplete, il prossimo anno Pioli non allenerà l’Inter. Al contrario vincendo la coppa e quindi regalando ai cinesi il primo trofeo anche arrivando quinto sarebbe stato confermato.
    Proprio Pioli mi è sembrato autolesionista e incapace di leggere la partita che avevamo vinto a dicembre, perdendendo la partita piu importante della sua breve parentesi nerazzurra.

  3. willerneroblu says:

    Juventus -Inter: 0-1 Gagliardini!!!

  4. Rudi francamente sul punto del carattere pletorico della rosa non riesco a seguirti. Basta guardare il paginone centrale della rosea di oggi: l’Inter è in linea con le altre e ci sono diverse squadre con più uomini (l’Atalanta ne avrebbe addirittura 30!). Altra cosa è il problema della sua qualità e della distribuzione delle unità fra i vari reparti. Circa il destino di Pioli è facile profetizzarne l’esonero se si considera il comportamento tenuto fino ad ora dalla società, ma è anche vero che le cose potrebbero cambiare e il valore della conferma di una guida tecnica potrebbe diventare una priorità soprattutto se si centrasse il terzo posto (cosa estremamente difficile). Il tirar giù nomi a valanga si sa che è lo sport preferito dei giornalisti sportivi, ma ho visto arrivare all’Inter negli ultimi tempi giocatori come JM, Banega, Gabigol e Gagliardini: profili oggettivamente difficili per una squadra nelle condizioni dell’Inter, prescindendo dalla valutazione della loro funzionalità rispetto alle reali esigenze della squadra. La società, sembra, potrebbe ulteriormente allargare i cordoni della borsa nella prossima sessione di mercato. Sperando che si preoccupi di coprire i ruoli mal serviti…

  5. Faccio un po’ fatica a comprendere i Pangloss nerazzurri che ciclicamente accusano Rudi e gli utenti del blog di pessimismo cosmico e disfattismo. Nell’ultimo lustro tutte le previsioni di inizio stagione sull’Inter fatte da Rudi si sono puntualmente avverate. Vogliamo riconoscerne il valore in qualità di analista calcistico o è solo una Cassandra fortunata ? Evidentemente lui riesce encomiabilmente, cosa che a me risulta impossibile essendo irrimediabilmente malato di Inter (ammetto con un po’ di vergogna che il mio umore migliora del 50 % quando l’Inter vince e addirittura del 100 % quando si battono biretrocessi e ladri) a dismettere per qualche ora gli abiti nerazzurri e ad analizzare le cose con il distacco necessario per chi voglia vedere il calcio senza paraocchi. Poi come tutti noi tifosi anche a lui ogni tanto capita di sbroccare come per la sconfitta interna col Beer Sheva, o per quella con la Lazio. E riguardo a questo, benchè sia d’accordo con lui che in linea puramente teorica vincere la Coppa Italia sia meglio del secondo posto, bisogna cinicamente prender atto che nel calcio drogato dai proventi della Coppa Campioni che ogni anno scava un fosso sempre più profondo tra coloro che vi partecipano e gli esclusi, diventa ahimè molto più importante arrivare secondi. E credo che l’ulteriore sovraccarico di fatica per Roma e Napoli di due ulteriori impegni che per vari motivi non possono permettersi di snobbare, abbia accresciuto le nostre flebili speranze di arrivare al secondo posto. Certo, data per scontata la sconfitta di domenica, nelle restanti 15 partite non si può più sbagliare nulla. Ma a questo punto bisogna provarci con tutte le forze

    • claudiopaga says:

      Se leggiamo il blog di Rudi e’ perche’ lo giudichiamo competente e originale ma Rudi non e’ mica il Vangelo e lo scambio educato di pareri ed idee e’ la ricchezza di un blog come questo secondo me. Se le analisi di Rudi son sempre condivisibili si puo’ invece discutere serenamente sulle sue conclusioni che dal mio punto di vista a volte son troppo catastrofiste (ma bisogna riconoscere che invece e’ stato il primo ad aver capito che col triplete si era chiuso non solo un ciclo ma anche un’epoca, su questo ci aveva visto lunghissimo)

      • Ci mancherebbe altro, i tuoi interventi educati e mai sopra le righe sicuramente fanno bene al dibattito, quello che mi irrita sono i pasdaran del tifo nerazzurro che ogni qualvolta si fa un filotto positivo (quando ci sono quelli negativi evaporano) entrano a gamba tesa etichettando tutti come catastrofisti, gufi e menagramo o tifosi di serie b, come se loro fossero i depositari del verbo nerazzurro, mentre li inviterei solo a tenere quantomeno conto di quello che Rudi dice perchè quasi sempre c’azzecca. Tutto qua, non volevo sembrare intollerante e se ti ho dato questa impressione mi scuso

  6. L’ho detto anche di là:
    – c’erano 10 titolari e una riserva. J. Mario e Icardi, una volta entrati, non hanno spostato di un centimetro il rendimento della squadra. Colpa di Pioli, certo, che ha messo Palacio e non ha rivitalizzato la squadra all’intervallo. Ma credo che sia una sconfitta molto più simile a quella col Napoli (approccio sbagliato) che non a quelle in EL (formazioni folli).

    – Speravo anche io nella CI, ma con sfide da dentro o fuori la vedevo durissima. Strutturalmente sbagliamo completamente delle partite. E se in campionato ne hai altre 37 per recuperare, nelle coppe no.

  7. denny says:

    Con tutto il rispetto Rudi non credo che la coppa italia sia così importante certo già che c’eravamo tanto valeva provare a vincerla ma non mi dispero più di tanto anzi se dovevamo sbagliare una partita preferisco aver sbagliato questa che la prossima, in generale meglio puntare sul terzo posto che vale molto di più anche x l’appeal che avremmo sul mercato partecipando alla Champions …

    • willerneroblu says:

      Rudi ha ragione su molte cose ma poi pensi: non abbiamo giocato in contemporanea coi gobbi per cui freschi e riposati..loro..arriva Guida o scambiate la u con la i….e applica il regolamento cioè ad altri rigore a noi no in più ci da 4 minuti di recupero e fischia anche in anticipo evitando un ultimo assalto….non si sa mai….poi vedi ieri sera 95 rigore per la Roma dai non scherziamo!!!!

  8. luccarmi says:

    Esistono momenti, situazioni, episodi in cui alcune cose non vanno dette. Per nessun motivo al mondo. C’è una cosa che non farò nemmeno morto: scrivere qualcosa pro rube.
    Non lo faccio per due semplici motivi: non c’è nulla di positivo da scrivere su quella squadra e, secondariamente, loro non perdono occasione di denigrarci.
    E’ un concetto semplice. Se uno della rube passa di qua, si fa delle grasse risate.
    Questo semplice fatto, incontrovertibile, fa si che, per me, domenica la partita sia molto più facile che non contro il Pescara.
    Spero solo che non decida, come spesso è accaduto, l’arbitro con i propri errori.
    Se perdiamo meritatamente, per me non è e non sarà mai un problema. E’ il calcio.
    Se qualcuno ha paura o timore di questa partita, stia a casa, sotto le coperte. Se poi cortesemente evita di esprimere i propri timori pubblicamente, meglio, altrimenti pazienza, qualche juventino si farà qualche altra risata di più, che volete che sia.
    Preferisco e preferirò sempre avere questa classifica piuttosto che vincere come vince la rube.
    Tanto prima o poi (più prima che poi) l’Inter tornerà a vincere.
    E sarà bellissimo. Come sempre.

    • Luca io non ho paura della rube.
      Ho paura dell’unica persona che può decidere la partita da solo: l’arbitro.
      Quando anche lui ti gioca contro tutto diventa più difficile. Non a caso anche l’armata di Mou stava per perdere lo scudo contro quelle merde in giacchetta nera.

  9. luccarmi says:

    Ah dimenticavo, per uno ipotetico rubentino che passa per caso di qua. Spero che giochiate con le cinque stelle, non con le sei solite (l’arbitro è la sesta stella, la più forte).
    Spero che siate tutti e tutti in formissima.
    Spero in una vostra grandissima partita perché, altrimenti, non mi diverto, è troppa la differenza fra noi e voi. A vantaggio di chi lo vedremo, come all’andata.
    E tranquilli: noi non ci scansiamo.

  10. francesco says:

    che l’Italia sia inguaribilmente grillina lo dimostra il livello di certi commenti piuttosto che determinate critiche verso l’oggettività dei ragionamenti di Rudi

  11. L’ottimismo di Luca è contagioso. Le analisi e le valutazioni di Rudi sono spietate (per non parlare di quelle sui singoli giocatori dell’Inter) e,credo, non possono essere non condivise: sono oggettive.
    In mezzo ai due ci stiamo tutti.
    Credo sia una delle nostre forze: ci conosciamo, siamo capaci di tutto, ma anche dell’opposto… cerchiamo stabilità. Che arriverà, forse facendo il primo passo magari già da domenica sera.
    Così domenica andremo a dormire con la giusta soddisfazione e lunedì andremo al lavoro con il sorriso sulle labbra (vero Mark?)
    Fozza INDA!!!!!

    • luccarmi says:

      Caro Antonello, non si tratta di ragionamento. Si tratta di concetti come “onore” e “dignità”. Concetti, ahimè, dimenticati. Rudi, oltre che un amico è una delle persone più intelligenti, oggettive e competenti (in generale e nello sport in particolare) che io conosca. Ma, come gli ho già scritto una volta, quando si tratta della rube, l’onestà intellettuale deve necessariamente essere messa da parte. Ansaldi soffrirà quel simulatore di cuadrado? Dove sta scritto? O crediamo che Pioli sia un pivello qualsiasi e non sappia come ovviare alla cosa. Io penso che Candreva, Perisic Icardi e Joao Mario li faranno neri. Arbitro permettendo, ovvio. Nessun giocatore della rube ha la capacità di tenere Candreva, men che meno Peirsic.
      Offrire il fianco ai rubentini con commenti da bambini impauriti è qualcosa che, da parte mia non avverrà. Mai. Chi si sente inferiore alla rube, ripeto, stia a casa a letto, sotto le coperte.
      Preferisco perdere a petto in fuori, in piedi. Certo non colpito alla schiena mentre fuggo impaurito. Ognuno sceglie il proprio destino. Ognuno, davanti agli avversari di turno, si comporta come meglio crede. Chi ritiene che sia giusto prostrarsi con commenti autolesionistici ed impauriti, faccia pure. Io sto da un altra parte. E con me, milioni di interisti.
      Ciao
      Luca

      • +1+1+1+1+1+1+1
        Ok. Io ci sono

      • Ciao Luca, il bilancio degli juve-Inter di campionato dal 67 ad oggi, (cioe’ da quando seguo con passione l’Inter) è 35 vittorie per i ladri 10 pareggi e ben 5 vittorie nostre (di cui 1 vinta a tavolino nell’83). Quando parlavi di bambini impauriti suppongo ti rivolgessi ai nostri “valorosi eroi” che quando vanno a giocare a Torino se la fanno sotto da almeno 50 anni. Noi tifosi in campo non ci andiamo e possiamo anche dire che domenica si vince 5-2 e mettere tutto il nostro ardore, entusiasmo, grinta davanti allo schermo o se preferisci nasconderci sotto le coperte in preda a convulsioni, ma poco possiamo se poi i nostri vanno in campo come coniglietti spauriti. Per favore evita di attribuire questo catastrofico bilancio esclusivamente agli arbitri, perchè sarebbe veramente poco credibile.

        Ciao

        Mark

      • francesco says:

        Migliore risposta a luca non poteva essere data, grande mark.

        Che due coglioni quell’uomo, e rudi ha scritto pure un libro assieme a lui…..

  12. Se devo guardare una partita con l’idea che l’arbitro la condizionerà, preferisco non guardarla. Se poi ce la rubano, affronterò il problema e mi indignerò.

    Loro sono più forti, noi in un buon momento. La striscia di vittorie prima o poi doveva finire, ma nessuno può decidere quando e con chi. È successo con la Lazio, peccato, ma non vedo particolari colpe di qualcuno.

    Domenica è importante per riprendere la marcia e capire se la squadra ha un’anima. Per fortuna ci è capitata una partita dove le motivazioni devono venire da sole

    • willerneroblu says:

      Certo hai ragione dobbiamo toglierci quell’aurea vittimistica che ci accompagna nelle sfide a gobbiland!!!

    • luccarmi says:

      Che gli arbitri condizionino le partite è un dato di fatto. Siamo la squadra in Italia che crea più occasioni da rete, quindi siamo la squadra più presente nell’area avversaria. Quanti rigori abbiamo avuto a favore? E’ facile da arrivarci non credi? Con la Lazio in Coppa Italia cosa è successo? Tutto regolare? C’è un regolamento che prevede che se concedo occasioni da gol agli avversari, allora poi non mi viene concesso un rigore?
      Calciopoli poi è li per essere consultata.
      Contro il Pescara, più di venti falli fischiati a favore del Pescara. A San Siro. Molti meno a nostro favore.
      Vorrei la moviola in campo, cosa facilissima da applicare. Perché non lo fanno?
      Tornando alla partita. Senza voler scomodare paragoni storici non corretti (si tratta pur sempre di gioco del calcio eh?), sportivamente parlando l’Inter è stata una vittima (conclamata dai tribunali sportivi e penali) la Juventus il “carnefice” (passami la parola inappropriata per un evento sportivo). Di fronte ad un “carnefice” che oltretutto non perde occasione per denigrarti, io non mi umilio con frasi di palese sudditanza. Sia chiaro non sto dicendo tu lo abbia fatto, sai bene che se ho qualcosa da dire a te, lo dico. Sto dicendo che non concedo nulla, ma proprio nulla alla rube. E nulla significa nulla. Questo principio, trascende da ciò che farà l’Inter. Potrebbero mandare 11 giocatori della Primavera. Più forti loro dici? Per me no. Siamo più forti noi. Anche se andassero in campo 11 giocatori della Primavera. Fine.

  13. Mi spiace. Continuo a non riuscire ad iscrivermi ad una setta: quella di Pangloss contro, che ne so, Egesia di Cirene? Se poi qualcuno volesse stabilire qual è lo statuto della verità accettabili qui dentro comincerei a sentirmi veramente a disagio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...