Prove di ottimismo (due di due)

Scommetterei che almeno uno fra Pioli e Allegri non sarà sull’attuale panchina alla ripresa del campionato, ma non saprei dire chi.

L’impressione è che Allegri abbia sperimentato la formula superoffensiva – Pjanic più Cuadrado più Mandzukic più Dybala più Higuain – per giocarsi tutto in Champions, nella convinzione che il campionato lo vincerà comunque, anche rimediando un altro paio di sbandate oltre le quattro già accumulate. Mi pare un calcolo intelligente, del resto ho sempre apprezzato Allegri e le sue capacità di ribaltare l’assetto delle squadre allenate.
Dall’altra parte, Pioli si è trovato una rosa molto diversa da quelli che sono i suoi desideri. Scommetterei che né Kondogbia né Banega fanno parte dei suoi progetti, e che aspiri ad avere due terzini capaci di correre lungo la fascia e andare al cross con qualche precisione. Ma la sua “grande occasione”, a cinquant’anni compiuti, deve giocarsela con un certo spirito aziendalista, dunque prova a sperimentare moduli -difesa a 3 o a 4, doppio mediano e o mediana a 3, tridente puro o ibrido, con o senza il trequartista – senza le certezze di rendimento di cui può disporre Allegri.

cuadrado-e-perisic
Stasera, i due che possono rompere l’equilibrio mi sembrano Cuadrado e Perisic. Non a caso, Pioli medita di tenere in panchina Ansaldi e schierare una difesa a 3, la cui controindicazione, peraltro, non manca: Candreva e Perisic rischiano di essere risucchiato indietro e lasciare Icardi isolato. Le accelerazioni di Cuadrado possono essere dirompenti: ammonizioni (o peggio), calci di punizione (o peggio) e assist per Higuain e Mandzukic sono il mio primo timore.
Ma non credo nemmeno che Lichtsteiner possa fermare Perisic, se il croato verrà lanciato sulla corsa e non riceverà il pallone da fermo.
Non rinuncerei a Brozovic e a Medel, giocando a viso aperto serve uno come Joao Mario, con la difesa a 3 si evitano i contropiedi letali sofferti contro la Lazio, ma la ripartenza dell’azione rischia di essere ancora più lenta del solito.

Pare che siano passati vent’anni dall’ultima volta in cui la dirigenza dell’Inter ha seguito la squadra in questa trasferta. Gli strascichi di Ceccarini e Iuliano, e poi Calciopoli hanno degradato la storica rivalità sportiva in astio viscerale, e non c’è dubbio che la Juve porti il 90% delle colpe. All’andata, l’Inter di De Boer giocò un’ottima partita contro una Juve imballata e senza Higuain.

Stasera, il divario tecnico sembra evidente, ma l’Inter di Pioli ha tutte le qualità per tornarsene a casa con un punto (la Juve pareggerà pure, prima o poi…). Ancora più importante è che “resti in partita” fino al fischio finale, con tutta la rabbia agonistica che serve per salvare la pelle allo Juventus Stadium.

Annunci

17 Responses to Prove di ottimismo (due di due)

  1. Sono stato così fortunato che quest’anno l’unica partita allo stadio che ho visto è stata Inter Juve….il fattore che colpì fu la garra che misero in campo…evidentemente per loro e per i tifosi e non per l’allenatore…..ecco rivederli così stasera sarebbe già sufficiente ….sembra incredibile oggi ma il centrocampo era jm banega e Medel ….quindi tutto diverso…….. ho voglia di sperare !!!!!

  2. willerneroblu says:

    Se la partita si decide sulle fasce non iniziamo nemmeno che è meglio poi loro in più hanno l’arma dei tiri da fermo noi potremmo battere anche 30 corner ma non ne azzeccheremmo uno!!

  3. Ripensaci Mark, di confronto, fra tutti, c’è sempre bisogno

  4. willerneroblu says:

    Ed alla fine Pioli non ha resistito la cagata l’ha fatta,prendiamo 3 pere!!!

  5. Interator says:

    Gobbi ladri maledetti. Vi auguro ogni sorta di umiliazione possibile.

  6. willerneroblu says:

    Poi arrivò Rizzoli……di tutto quello che è successo il fischio in area alla fine con Handanovic ammonito che salta da solo è il timbro sul campionato!!

    • CVD.
      L’avevo detto nell’altro post che l’arbitro sarebbe stato determinante.
      A parti invertite avrebbe dato almeno un rigore e la simulazione di Chiellini sarebbe stato secondo giallo.

  7. micklosblog says:

    Si parla di asteroidi in questi giorni, spero che uno di essi colpisca il Conat Stadium.
    Vuoto.

  8. francesco says:

    un rigore era netto

  9. Non parlo di arbitri. Lascio un’annotazione positiva e una negativa

    +
    Non ci stiamo a perdere, diamo l’anima e ci incazziamo, fino a farci buttare fuori. Bene fino alla trequarti.


    Non avremmo segnato neanche a giocare dieci ore. Con la loro difesa schierata, in vantaggio, non sapevamo che fare. Ogni azione condotta a braccio, sbagliando sempre la decisione finale. Confermo la mia idea che J.Mario sia forte, ma né carne né pesce: fa tante cose buone, ma non graffia mai.

    • francesco says:

      ho visto gli highlights soltanto. temo che tu abbia ragione su entrambe le cose. ma con un po’ di fortuna il golletto poteva scappare

  10. willerneroblu says:

    Io non contesto i due rigori io contesto l’atteggiamento mafioso di Chiellini e compagni addirittura,magari esagero,condizionano le chiamate in nazionale per cui i Candreva se ne stanno tranquilli !!! Ora vediamo veramente se esiste una differenza con la gestione Moratti!!

    • Quando Rizzoli ha ammonito Candreva (giustissimo) lui ha protestato molto. Ma quelle proteste di frustrazione, di chi sa che ha fatto una cazzata ma vuole comunque sminuire il suo fallo.

      Poi sono stati ammoniti Chiellini e Khedira (giustissimi entrambi) e sui loro volti è comparsa l’incredulità. Erano sinceri, in buona fede, si vedeva. L’espressione era inequivocabile “Ma come? Ammonisci ME, per questo fallo, in QUESTO stadio? Ne ho fatti a centinaia di falli così, e non mi avete mai ammonito”.
      Quando Rizzoli si è trovato a dover utilizzare un minimo di coerenza nella distribuzione dei cartellini, i bianconeri non credevano ai loro occhi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...