«The Night Of», alcuni ingredienti

«The Night Of» è una miniserie televisiva in otto puntate (oltre 9 ore complessive) trasmessa su HBO dal 10 luglio 2016. Scritta e sceneggiata da Richard Price e Steven Zaillian per la regia dello stesso Zaillian (fa eccezione il terzo episodio, diretto da James Marsh), e prende spunto dalla serie BBC «Criminal Justice».
Il progetto iniziale prevedeva James Gandolfini come attore protagonista, ma nel febbraio 2013 HBO ha temporaneamente accantonato il progetto; dopo la morte di Gandolfini (19 giugno 2013), è stato annunciato che la miniserie si sarebbe realizzata in suo onore, e che Robert De Niro avrebbe preso il posto di attore principale. Poi, a causa di altri impegni, De Niro è stato rimpiazzato da John Turturro. Nei titoli di testa, Gandolfini viene accreditato postumo come produttore esecutivo.

the-night-of-gandolfini-e-turturro

Zaillian ha vinto l’Oscar per la sceneggiatura non originale di «Schindler’s List» e diretto «A Civil Action», un ottimo film sulla giustizia negli Stati Uniti; Richard Price ha scritto vari episodi del serial «The Wire», collaborato con Spike Lee e Martin Scorsese e ottenuto una nomination all’Oscar per la sceneggiatura non originale de «Il colore dei soldi».

Il punto di partenza è una travolgente notte newyorkese, tanto simile a quella che Scorsese raccontò in «Fuori orario» («After Hours», 1985): Nasir Khan, detto Naz, è uno studente di origine pakistana che vive nel Queens. La sua famiglia è onesta e riservata; Naz non ha un’auto e una notte, senza chiedere il permesso, prende in prestito il taxi del padre per recarsi a una festa a Manhattan. Si perde. Carica per caso una bella ragazza, Andrea, che gli chiede di portarla “in spiaggia”. Naz ne è subito attratto, accetta la droga che Andrea gli propone, si lascia portare a casa sua, fanno l’amore tra alcol, droghe e giochi pericolosi. Quando, alcune ore dopo, Naz si risveglia, trova la ragazza nel letto, in un lago di sangue…

the-night-of-1b

«The Night Of» ruota intorno a un efferato delitto di cui sembra evidente il colpevole. Ma fin dal secondo episodio, l’interesse degli autori non si concentra nello svelare i misteriosi eventi della notte fatale, ma nelle conseguenze per tutti coloro che si ritrovano coinvolti nella vicenda.

Annunci

2 Responses to «The Night Of», alcuni ingredienti

  1. willerneroblu says:

    Bellissima

  2. Pingback: «The Night Of»: nessuna consolazione, a parte il gatto | RUDI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...