«The Night Of»: Nasir e Andrea, Box e Stone

Studente universitario di origine pakistana, Nasir Khan – Riz Ahmed -, vive nel Queens con i genitori e il fratello minore. “Naz” ha un ottimo rendimento scolastico, ma non ha legami sentimentali e pur di non perdersi l’invito a una festa a Manhattan, sottrae le chiavi del taxi al padre e parte nottetempo verso la penisola più famosa del mondo.
Non conosce le strade, si perde, viene affiancato da un’auto della polizia che lo aiuta a far scendere due coetanei che pretendono di essere portati dal taxi. Poi, a bordo sale una ragazza, Andrea Cornish – Sofia Black D’Elia -, ha occhi che brillano, sa come imporre la propria volontà. Chiede a Naz di portarla “in spiaggia”, sulle rive dell’Hudson, gli allunga un po’ di droga. Finiscono nella bella casa di lei, dopo aver incrociato una coppia di afroamericani piuttosto minacciosi.

the-night-of-1c-sofia-black-delia-riz-ahmed

Andrea è irresistibile, Naz si lascia volentieri travolgere dalla fortuna di averla incontrata. Bevono alcol, ingoiano pastiglie, il ragazzo si lascia coinvolgere in un sanguinoso giochetto con il coltello, poi vanno in camera da letto.
Qualche ora dopo, Naz si risveglia in cucina, alla luce del frigorifero aperto. Stordito, non ricorda com’è finito lì ma si rende conto di dover rientrare a casa, sale al piano di sopra per riprendere i vestiti e trova Andrea sul letto, schizzi di sangue ovunque. Nasir fugge. Porta via il coltello insanguinato su cui stanno le sue impronte. Arriva al taxi e scopre di aver dimenticato le chiavi. È costretto a rientrare in quella casa, con una semplice effrazione che però non sfugge a un vicino di casa, che chiama la polizia.
Recuperate le chiavi, fugge in taxi, ma non conosce le strade e svolta dove non dovrebbe: un’auto della polizia lo obbliga ad accostare. La coppia di agenti è a fine turno, la poliziotta comprende subito che quel ragazzo ha bevuto o si è drogato, ma proprio in quel momento il Distretto chiama e segnala l’effrazione che conosciamo. I poliziotti obbligano Nasir a uscire dal taxi e lo portano con sé; il ragazzo assiste all’entrata nella casa di Andrea e alla scoperta del cadavere, ma non è ancora sospettato.

the-night-of-1e

Portato al Distretto, sta per sfuggire all’arresto quando viene riconosciuto da uno degli afroamericani incrociati qualche ora prima. Reduce dal sopralluogo nella casa di Andrea, il detective Box – Bill Camp – lo chiude in cella. Le prove sembrano schiaccianti: Andrea Cornish è stata pugnalata 22 volte, Nasir ha nel giubbotto un coltello sporco di sangue, ha lasciato tracce ovunque. Eppure si dice innocente, non ricorda nulla. Mentre è in cella, lo vede un avvocato in cerca di clienti, dalla reputazione discutibile e afflitto da una fastidiosissima allergia: si chiama John Stone – John Turturro.

Annunci

2 Responses to «The Night Of»: Nasir e Andrea, Box e Stone

  1. maxi0110 says:

    Grande Rudi per la segnalazione, già visto mesi fa. Veramente notevole; Turturro bravissimo, ma Riz ottimo e anche la storia è intrigante. Spero vivamente in una seconda stagione. Ce ne sarebbero i presupposti

  2. Pingback: «The Night Of»: nessuna consolazione, a parte il gatto | RUDI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...