Smetto quando voglio. Masterclass – Sydney Sibilia, 2017 [cine7] – 7

Secondo capitolo della saga dei geniali ricercatori universitari costretti all’illegalità. Il primo (QUI) era più sgangherato e originale, ma gli autori si sono fatti furbi, hanno precisato il bersaglio e si muovono con scorrevolezza, persino esagerando (il finale annuncia il terzo capitolo, manco fosse «Star Wars»).

smetto-quando-voglio-masterclass-sydney-sibilia-2017

Accantonata ogni velleità di satira sociale, il film mostra la principale qualità nei dialoghi, nell’uso della lingua italiana, stravolgendo comicamente il linguaggio accademico. Sui caratteri, non si insiste più di tanto. Sono 9 geniali cialtroni, con l’idea di fondo – già in Vidocq, ai primi dell’Ottocento francese – che se sai rubare, sai anche come ragionano i ladri, dunque puoi diventare un ottimo poliziotto. Siamo dalle parti dei «Soliti ignoti», di «Breaking Bad» e dei tre «Ocean’s».

Il primo capitolo si era chiuso con la fedina penale sporca, il secondo è catartico al ritorno alla normalità, come se niente fosse. Perciò, “la banda dei ricercatori” accetta lo scambio offerto da una poliziotta ambiziosa: intercettare 30 smart drugs (droghe ancora legali da rendere illegali), facendo leva sulle proprie competenze, per ottenere la cancellazione dei propri reati. Latinisti ed economisti, archeologi e chimici, neurobiologi e antropologi… precari cronici a cui l’università (e, più in generale, l’Italia) non ha offerto alcuna prospettiva di realizzazione.

Edoardo Leo è il leader, Valeria Solarino la sua compagna incinta; riappaiono Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, si aggiungono Marco Bonini e Giampaolo Morelli. Greta Scarano interpreta l’antipatica poliziotta, Francesco Acquaroli il commissario che ne stigmatizza l’ambizione, Giusy Buscemi la blogger che scoperchia lo scambio inconfessabile. Infine, appare chi sarà al centro del terzo episodio, la cui idea di partenza – così drammatica – lascia molto perplessi…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...