Inter-Roma, prima

La sconfitta del Napoli, sfortunata e infine meritata, proietta l’Atalanta a competitore per il quarto posto, ma riapre possibilità per il terzo. Dalla partita di stasera è giusto pretendere solo una cosa: uscirne senza rimpianti.

Davanti a Handanovic – che giura fedeltà ma ha appena cambiato procuratore, firmando con uno dei più potenti – ci si aspetta Medel e Murillo, e forse D’Ambrosio come terzo centrale. Nel caso, Ansaldi potrebbe giocare nei 4 davanti alla difesa, insieme a Gagliardini, Kondogbia e Candreva, con Joao Mario e Perisic alle spalle di Icardi (3-4-2-1). Può starci anche la riesumazione di Nagatomo, per bilanciare la velocità di Salah, con Ansaldi in panchina, e avrebbe senso pure l’inserimento di Brozovic in 4-3-3 senza Joao Mario. Ma sono tutti dettagli: nel dubbio, io Nagatomo lo lascerei in panchina.

Mi sembra che Pioli abbia in mano la situazione, ma l’organico è quello che è. Siamo carenti nei ruoli che sappiamo. E la Roma ha proprio le qualità per incidere in quelle carenze. Potrà esprimersi appieno, avendo potuto risparmiare in Coppa l’intero trio d’attacco (Dzeko, Salah, Nainggolan), e contro quel tridente – a cifre abbordabili, ognuno di loro poteva vestire nerazzurro, e non dimentico chi irrideva Dzeko – davvero non si vede come l’Inter possa riuscire a non prendere gol.

Da tempo, osservo le partite in fasi. Sullo 0-0, l’Inter può stare bloccata e sperare in ripartenze rapide, ma temo ci saranno pochi uomini nell’area giallorossa e Icardi verrà chiuso da Fazio-Rudiger-Manolas. Se l’Inter riuscisse a passare in vantaggio, la velocità di Perisic potrebbe spaccare la partita: anche la Roma ha limiti difensivi, del resto ha già perso 5 volte in trasferta e l’assenza di Florenzi non è sanabile. Ma se fosse la Roma a passare in vantaggio, il rischio di “imbarcata” diverrebbe altissimo: suggerirei di “difendere la sconfitta” per almeno una decina di minuti, per evitare di incassare un secondo gol che taglierebbe le gambe.

Ma la notizia della settimana è lo stadio della Roma, e ben più di un James Rodriguez mi piacerebbe che Suning mettesse a fuoco cosa serve davvero per tornare grandi.

Annunci

22 Responses to Inter-Roma, prima

  1. luccarmi says:

    mi piace quest’ ottica positiva. Il discorso terzo posto è nelle nostre mani (e nel fischietto dell’arbitro che ricordo è tagliavento, un nome una garanzia di “errori” / “orrori” contro di noi).
    Certo, la Roma è squadra tosta e concordo appieno con una frase: è giusto pretendere di uscirne senza rimpianti. Significa di non subire torti arbitrali (come contro la rube e tante altre volte) e significa giocare bene; poi, se perdiamo perché si sono dimostrati più forti, sarò il primo che li applaude. Come sempre.
    L’occasione è un occasione d’oro. Vincere significa andare a Cagliari quando Roma e Napoli si scontreranno e dunque qualcuna i punti per strada li lascia (se non entrambe).
    Significa avere lo scontro con il Napoli in casa e potercela giocare (se ce la fanno giocare, si lo so sono diffidente, ma chi si è bruciato con il fuoco ha paura anche dell’acqua ghiaccia).
    Staremo a vedere.
    Chi vivrà vedrà. Penso che 3 mesi fa, nessuno avrebbe scommesso un cent sul fatto di essere adesso in questa situazione.
    Sono già contento di questo.

  2. antonior66 says:

    Stasera dopo alcuni anni torno al Meazza. Forza Inter!!!!

  3. willerneroblu says:

    Per il terzo posto okkio ai biretrocessi oggi l’arbitro è incredibile si vede che hanno ancora aderenze….stasera sicuro rigore per noi ma la Roma è più forte però però…..

  4. Spero che le due partite senza Icardi abbiano dato modo a Pioli di studiare soluzioni alternative ai 372 cross dal fondo a partita. Perché contro Manolas-Fazio-Rudiger sarebbero tutti sprecati.
    Voglio una squadra cattiva, che non regala un tempo all’avversario. Poi, vada come vada, senza rimpianti.

  5. Rudi says:

    Risultati tanbto strani quanto pessimi, siamo molto vicini al settimo posto…

  6. francesco says:

    La Roma ha fatto spesso male a san siro. Speriamo anche stasera

  7. Quando due dei tuoi migliori giocatori non conoscono le regole del calcio, si fa molta fatica a essere ottimisti

  8. willerneroblu says:

    Direi che su Pioli abbiamo sciolto ogni dubbio!!!!Grazie per la salvezza arrivederci

  9. Interator says:

    Il divario è imbarazzante

  10. Direi zero rimpianti. Si è visto che questi valgono dieci punti più di noi.

    • francesco says:

      Assolutamente

      • Poi discutiamo che c’era un rigore, che Tagliavento è il peggior arbitro di serie A, che bastava un episodio per pareggiarla eccetera.
        Ma chi ha un minimo di onestà intellettuale deve partire dal fatto che per 80 minuti questi ci hanno dominato in lungo e in largo: più bravi tecnicamente, più forti fisicamente, più squadra, meglio messi in campo. Tutto, senza appello.

  11. Alcuni appunti, partendo da… Jovetic. Se ora sta giocando ad alti livelli, non sarà mica perché è maledettamente difficile giocare bene come seconda punta a fianco di Icardi? Lo dico pur riconoscendo che Maurito sta facendo fin qui un’ottima stagione ed è cresciuto molto.
    Dopo tre partite buone, Handanovic è tornato ad essere il portiere mediocre che con tiri da lontano e nello specchio, si trafigge all’80%.
    Joao Mario è un ottimo giocatore ma non è quel leader a centrocampo che, ad esempio, Mancini stava inseguendo (scegliendo uno sbagliato per questo profilo come il Tourè a fine carriera, ma l’idea di fondo era giusta). Ci manca proprio un Nainggolan.
    Come possa questa Roma non dominare il campionato è un mistero, o forse è troppo chiaro per un campionato -visti anche certi rigori generosi dati in questa giornata- completamente FALSO e finalizzato a due obiettivi: lasciare tranquilla la juve per la Champions e impedirci di rinascere. Ma sarò io che vedo complotti ovunque

  12. luccarmi says:

    Il divario è talmente imbarazzante che i dati numerici dicono:
    occasioni 12 per l’Inter e 13 per la Roma
    possesso palla 51% Inter 49% Roma
    calci d’angolo 10 per l’Inter 3 per la Roma
    rigori negati 2 per l’Inter 0 per la Roma
    espulsioni mancate 0 per l’Inter 1 per la Roma.

    Certo: la Roma ha giocato bene ed ha vinto in molti duelli. Ma quando per 3 volte nel giro di 5 minuti, tagliavento non ammonisce 3 giocatori per falli da cartellino giallo sicuro (mano di un giocatore della Roma, non ricordo chi, fuori della nostra area con relativo calcio di punizione per noi, fallo di JJ e fallo di De rossi) tracci un solco.
    Ad un centrocampo che è forte, lasci la possibilità di fare i falli che vuole, tanto non lo ammonisci.
    La mancata ammonizione di De rossi è importante: dopo è stato nuovamente ammonito.
    Il mancato rigore su Icardi nel primo tempo è l’ennesimo che ci viene negato.
    Quello nel secondo tempo è molto significativo e fa capire molte cose.

    Non mi sembra che ci sia un regolamento che dica che la squadra che gioca meglio non deve subire rigori.

    Ma se per voi va bene così che vi devo dire.
    Due partite decisive, due furti.
    Tutto come 20 anni fa. Comprese le dichiarazioni, Niente di nuovo sotto il sole. Un film già visto.

  13. francesco says:

    a me è sembrato solare il rigore su Eder, mentre non c’era quello su Icardi. sul contatto Naingolan/Gagliardini, a parti invertite avremmo detto che il nostro calciatore è stato “furbo”. e comunque si è fatto 58 metri senza che nessuno lo abbia fermato, e questa mi è sembrata la colpa più grave. Insomma, non siamo stati aiutati dalle scelte arbitrali, ma i furti sono altra cosa. la Roma ha giocato meglio e la mia impressione è che abbia persino giocato col freno a mano tirato

  14. rugherlo says:

    La differenza l’ha fatta Naingolann, giocatore fortissimo che ho sempre apprezzato.
    E mi spiace dirlo, pure Pioli con uno schieramento assurdo (Perisic terzino, Beozo da prendere a schiaffi a pestare i piedi a joao mario, difesa a 3 con Dambrosio, ecc).
    Poi, Kondo se sale il livello è inadeguato e Gagliardini deve crescere di fisico.
    Detto questo due paroline sull’arbitro.
    Non c’era il rigore del 1 tempo (è Icardi che spinge ) ma sul 2 gol Naingolann commette fallo.
    E poi c’è un rigore per noi.
    Allora, visto che è il solito andazzo e siamo tutti stufi (perché si la Roma è forte ma se la aiuti diventa imbattibile) cosa intende fare Suning?
    Zhang che era in tribuna avrà visto: che rifletta e, se possibile, intervenga altrimenti non vincerà, pur spendendo, mai nulla.

  15. Se Nainggolan tira in quel modo e noi abbiamo J. Mario che non tira mai, mi sembra già un divario consistente.
    Se Spalletti riesce ad annullare Candreva, nostro acquisto di punta, con uno scarto che gli abbiano rifilato proprio noi

  16. willerneroblu says:

    Iniziamo col dire che se un tuo giocatore di punta si permette di fare un errore tecnico come quello di Perisic ti da l’idea di come erano concentrati.Sono già 5/6 partite che Pioli sbaglia la formazione iniziale,tra l’altro questi moduli assurdi mandano in confusione anche Gagliardini.La verità è che la difesa a tre come direbbe il mitico Fantozzi è una cagata pazzesca!!Nonostante tutto eppure abbiamo creato occasioni importanti e sono convinto che al nostro posto i gobbi facevano 2 pere minimo.Continuiamo a battere corner ridicoli eieri Nainggolan ha fatto due gol alla Mattheus veramente gran giocatore ma noi avevamo preso Hernanes….concludendo come diceva il grande Mike grazie Pioli ma andiamo a prendere Simeone!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...