Film di sport, in risposta ai 48 commenti

Premessa: l’AFI ha chiesto di scegliere solo fra i film americani, dunque assenze come Momenti di gloria (Hugh Hudson), Il maledetto United (Tom Hooper), Best (Mary MacGuckian) e Senna (Asif Kapadia) vanno perdonate. Altre no.

Dei 10 titoli scelti dagli americani, ne confermerei appena 4: Toro scatenato (Martin Scorsese, 1980), L’idolo delle folle (Sam Wood, 1942), All American Boys (Peter Yates, 1979), Rocky (John G. Avildsen, 1976).

Anche se ho giocato a biliardo fino a sei ore al giorno e mi sono immedesimato in Eddie Felson, trovo assurdo l’inserimento dello Spaccone di Rossen, seppure certe partite interminabili abbiano qualcosa della performance sportiva. Di Rossen, merita di stare nei 10 Anima e corpo (1947: John Garfield e Lana Turner, e il sottobosco criminale della boxe). Quanto a Newman, il film sportivo che meglio lo rappresenta è quello in cui interpreta Rocky Graziano (Lassù qualcuno mi ama, Robert Wise, 1956). E nei miei 10 non può mancare almeno uno di questi due film di John Huston (Città amara, 1972, e Fuga per la vittoria, 1981). Completerei la mia decina con Otto uomini fuori (John Sayles, 1988), Il colosso d’argilla (Mark Robson, 1956) e Quella sporca ultima meta (Robert Aldrich, 1974).

Della classifica ufficiale di AFI, trovo meritevoli di segnalazione Jerry Maguire (forse il miglior Tom Cruise) e Colpo vincente (David Anspaugh, 1986, sul basket universitario negli anni Cinquanta), mentre non trovo giustificazioni alla presenza di Palla da golf (Harold Ramis, 1980), il melensissimo Gran Premio (Clarence Brown, 1944) e la commediola fintamente pruriginosa di Bull Durham. Un gioco a tre mani (Ron Shelton, 1988).

Dopo il 2008 – anno del sondaggio AFI – sono usciti ottimi film come The Fighter (David O. Russell dirige Christian Bale e Mark Wahlberg), L’arte di vincere (Bennett Miller, con Brad Pitt), Invictus (Clint Eastwood, con Matt Damon), Di nuovo in gioco (Robert Lorenz, con Clint solo attore), Rush (Ron Howard), Zona d’ombra (Peter Landesman), mentre trovo siano occasioni perse i due film sulle massime leggende sportive afroamericane, “42” (Brian Helgeland su Jackie Robinson, e Race (Stephen Hopkins su Jesse Owens). Andò così, cioè male, anche sessant’anni fa quando il regista di Casablanca (Michael Curtiz) coinvolse Burt Lancaster nell’epopea dell’immenso Jim Thorpe, e partorì il mediocre Pelle di rame.

Almeno un’altra dozzina di titoli statunitensi mi sembrano di alto livello: Ragazze vincenti (Penny Marshall), Cinderella Man (Ron Howard), He Hot Game (Spike Lee), L’uomo dei sogni (Phil Alden Robinson), Glory Road (James Gartner), Colpo secco (George Roy Hill), Rollerball (Norman Jewinson), Tin Cup (Ron Shelton), Space Jam (Joe Pytka, con M.J. e i cartoni animati), Il sapore della vittoria (Boaz Yakin), Alì (Michael Mann), Stasera ho vinto anch’io (Robert Wise), Un attimo, una vita (Sydney Pollack dirige Al Pacino e Marthe Keller nel mondo dell’automobilismo), Il sentiero della gloria (Raoul Walsh con Errol Flynn, su “Gentleman Jim” Corbett).

Con tutta evidenza, baseball e boxe sono gli sport più cinematografici. L’eccezione di Huston non cambia l’essenziale: gli americani non sanno mostrare il calcio, al cinema. Molto meglio gli inglesi e persino gli italiani. Tre amare commedie si staccano dal resto: Il presidente del Borgorosso Football Club (Luigi Filippo D’Amico), Ultimo minuto (Pupi Avati) e L’uomo in più (Paolo Sorrentino).

Annunci

3 Responses to Film di sport, in risposta ai 48 commenti

  1. francesco says:

    il maledetto united è uno dei migliori film di calcio, forse il migliore in assoluto

  2. Ti segnalo I mastini di Dallas, per me il migliore sul football americano

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...