The Leftovers, seconda stagione (2 di 5)

Al trauma della dipartita, le persone hanno reagito in modi diversi: c’è chi risponde con un afflato religioso, chi insiste nella ricerca della verità anche se procura nuovo dolore, chi appare incapace di darsi una nuova prospettiva esistenziale, chi vuole solo dimenticare… Si scontrano fede e ragione, nichilismo e speranza, dentro un impianto metafisico che rinnova continuamente i dubbi dello spettatore.

Sviluppata in 10 episodi, per circa 8 ore complessive, la prima stagione ricalca la trama del romanzo di Perrotta, con alcuni significativi cambiamenti; la seconda stagione, invece, deriva da una scrittura originale, è a sua volta composta da 10 episodi ed è andata in onda su HBO dal 4 ottobre al 6 dicembre 2015 (nell’aprile 2017 è previsto l’avvio delle riprese per la terza e ultima stagione).

2-jarden-texas

Intanto, l’ambientazione si sposa a Jarden, Texas. Pare che questa cittadina di poco più di novemila abitanti sia l’unico posto sulla Terra dove non è dipartito nessuno. Perciò è divenuta meta di pellegrinaggi. Jarden è ormai chiamata Miracle. È lì che Kevin, Nora, Jill (e il bambino adottato) vorrebbero cominciare una nuova vita.

2x01-kevin-e-nora

Fra i registi coinvolti, viene confermato Mimi Leder (tre episodi, fra cui il primo e l’ultimo), Carl Franklin, Gary Zobel; fra gli sceneggiatori, Jacqueline Hoyt e Patrick Somerville. Nel cast principale vengono inseriti quattro personaggi appartenenti alla stessa famiglia afroamericana, i Mupheys: madfre e padre (Regina King e Kevin Carroll), figlio e figlia (Jovan Adepo e Jasmin Savoy Brown). – 2, segue

2x01

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...