Non solo baci (a cura di Robert Marich)

Con un titolo così, mi aspettavo altro: di baci ce ne sono pochi, pochissimi. Ci sono sguardi, sorrisi, gesti d’affetto e di corteggiamento.
Il volume propone una selezione di 55 film, temporalmente collocati fra il 1932 di fra Luci della città (l’unico muto) e il 2009 di Avatar. E se i testi non offrono particolari spunti, è il buon repertorio fotografico a giustificare i 10 euro spesi su una bancarella dei remainders.

Ci sono 7 film di animazione: Cenerentola, Lilli e il Vagabondo, La bella addormentata nel bosco, La bella e la bestia, Aladdin, Pocahontas, Shrek.
Ci sono 6 film oggettivamente dimenticabili: Coco avant Chanel, King Kong (Peter Jackson), Una lunga domenica di passioni, 50 volte il primo bacio, Tutto può succedere, Il mio grosso grasso matrimonio greco.
Ci sono 8 blockbuster di qualità discutibile, imperniati su sex symbol: Vento di passioni, Twilight, Insonnia d’amore, Pretty Woman, Ufficiale e gentiluomo, Ghost, Il paziente inglese, Shakespeare in Love.

Ci sono una dozzina di titoli imprescindibili se si parla di romanticismo: Via col vento, Casablanca, Vacanze romane, L’amore è una cosa meravigliosa, Un amore splendido, Il dottor Zivago, A piedi nudi nel parco, Love Story, Un uomo una donna, La mia Africa, I ponti di Madison County, Titanic.
Ci sono 10 capolavori della commedia sofisticata: Accadde una notte, Ninotchka, La regina d’Africa, Un uomo tranquillo, Sabrina, Ieri oggi e domani (De Sica), Romeo e Giulietta (Zeffirelli), Camera con vista, Io e Annie, Come eravamo.

E poi ci sono 10 titoli scelti in base a chissà quale criterio: Anna Karenina (anziché Il bacio – da cui è preso il fotogramma), Alta società (anziché Caccia al ladro), My Fair Lady (anziché Robin e Marian), Gangster Story, Sul lago dorato, Ladyhawke, Stregata dalla Luna, Mamma mia!, Harry ti presento Sally, Fermata d’autobus (anziché Niagara).

Per motivi insondabili, il volume contiene anche grandi foto in bianco e nero tratte da Sangue e arena (Valentino nel 1922) e La donna dell’anno (Hepburn e Tracy nel 1942).
Oltre ai due titoli italiani, ce ne sono 3 inglesi (Lean, Ivory e Lloyd) e 3 francesi (Lelouch, Jeunet e Fontaine).
Le donne regista sono appena 5: Nora Ephron, Nancy Meyers, Phyllida lloyd, Catherine Hardwicke e Anne Fontaine.
Gli attori più presenti, con 3 interpretazioni, sono Bogey e Audrey, Redford e Streep.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...