007 GoldenEye [GoldenEye], Martin Campbell, 1995 [Tv35] – 6

Primo film con Pierce Brosnan nei panni di James Bond, diciassettesimo della serie, non va oltre la sufficienza per due difetti strutturali: nessuno ricorda il movente del “cattivo” che può distruggere ogni angolo del pianeta, e nessuno ricorda chi sia la Bond Girl.
Sean Bean era l’Agente 006 prima di tradire e diventare il mortale nemico di Bond e M (Judi Dench, all’esordio). Ricordo l’attore nei panni di Boromir nella saga del «Signore degli Anelli», e nonostante digrigni i denti e sia sfigurato al volto, non riesce a elevarsi all’altezza diabolica di altri nemici bondiani, animato dalla patetica volontà di vendicare il male subito dai genitori di origine cosacca.
Quanto a Izabella Scorupco, era una modella polacca e non ricordo di averla vista in altri film, nonostante gli occhi verdi e l’acconciatura occidentale associata a un genio dell’elettronica post-sovietica, al lavoro in una sperduta base siberiana.

Samantha Bond è la nuova Moneypenny, Desmond Llewelyn è il vecchio Q, in piccolo ruoli compaiono Minnie Driver, Alan Cumming e Joe Don Baker, ma resta negli occhi solo il sadomasochismo di Famke Janssen, in grado di fare stragi con il mitra, di pilotare elicotteri stealth o fiammanti Ferrari, di sfoggiare abiti eleganti per giocare a baccarà. Il doppio scontro con Bond sta a metà tra un atto sessuale e un tentativo di soffocamento. Curioso il fatto che sia Janssen che Cumming troveranno posto nel cast mutante degli X-Men.

In generale, la versione Brosnan di 007 non mi ha mai fatto impazzire. Qui, è troppo bello e senza un filo di ironia, dice frasi didascaliche a un pubblico stordito da troppe espressioni che vogliono sembrare high tech, e annaspa in una trama post Guerra Fredda (ma i Russi sono comunque spregevoli), che lo porta a spasso fra Londra, il principato di Monaco, San Pietroburgo e Cuba.

Composta da Bono e The Edge, la canzone dei titoli è cantata da Tina Turner.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...