Suvvia, restituiamo anche lo scudetto alla Juve. E con tante scuse

In un Paese delle Banane, può accadere anche questo. Che una squadra che ha falsificato i bilanci e pagato ingaggi in nero, si veda restituire due scudetti (e altre coppe) dall’esimio Coni, la cui “Quarta Sezione del Collegio di Garanzia”, presieduta da tal Dante D’Alessio, ha appena annullato il procedimento sportivo che aveva portato alla revoca dei titoli conquistati nel 2012 e nel 2013 dalla Mens Sana Basket (scudetti 2012 e 2013, Coppa Italia 2012 e 2013, Supercoppa 2013).

La sentenza che aveva privato Siena di quei 5 titoli poggiava sulla responsabilità oggettiva nella frode sportiva che aveva portato alla radiazione del massimo dirigente di Siena, Ferdinando Minucci, e all’inibizione per tre anni per altri dirigenti. Dal Coni arriva questo segnale: condanne annullate e processo da rifare, “decisione più unica che rara, seppur evidentemente non definitiva visto che un processo ci sarà comunque”, scrive la Gazzetta.

La Federbasket si era presentata al Coni difendendo le conclusioni dei primi due gradi di giudizio con l’argomentazione secondo cui il pagamento in nero dei tesserati, emerso nel processo penale, avrebbe falsato i bilanci: in pratica, il club non aveva i parametri per iscriversi ai campionati che poi ha vinto.

Per la difesa, invece, “non sarebbe stato dimostrato un nesso di causalità tra condotte fiscali e risultati sportivi”, e già questa è una barzelletta pronunciabile solo in Italia. Inoltre, gli avvocati difensori vogliono derubricare la fattispecie di reato da frode sportiva a semplice violazione degli obblighi di lealtà e correttezza. E in questo caso, non è prevista la revoca dei titoli.

In un Paese come il nostro, la giustizia è un tiro di dadi. Anche se le sentenze di condanna sono state più di 30, non meravigliatevi se dopodomani qualcuno restituirà gli scudetti alla Juve, con tante scuse.

Annunci

4 Responses to Suvvia, restituiamo anche lo scudetto alla Juve. E con tante scuse

  1. Interator says:

    Hanno già vinto il triplete 2017, è giusto che inizino anche a vincere in tribunale.
    Dal concetto di superuomo siamo passati in un secolo alla supersquadra, modello vincente ed intoccabile perchè rappresenta la bellezza dei valori umani. Diventa non solo legittimo, ma anzi un dovere, annientare tutto ciò che è estraneo a questo mondo idilliaco che combatte contro il male.
    Restituiamo i titoli, massì. “1984” al confronto è una favola per bambini.

  2. chologol says:

    Infatti, per la difesa della juve non sarebbe stato dimostrato un nesso di causalità tra il sistema di rapporti privilegiati con gli arbitri e i risultati sportivi.

  3. gaggyblog says:

    La cosa che fa più ribrezzo è che ottiene risultati il bieco e strafottente cavillare dei legulei.
    Altro che mancanza del nesso di causalità: la mps non poteva proprio iscriversi al campionato.
    A che pagliacciate siamo costretti ad assistere!

  4. francesco says:

    Il barca non segna neanche se giocano fino a venerdi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...