Chi ne ha ancora voglia (di parlare di Inter) mi spiega cos’è successo a Firenze, e da cosa si può ricominciare?

Annunci

7 Responses to Chi ne ha ancora voglia (di parlare di Inter) mi spiega cos’è successo a Firenze, e da cosa si può ricominciare?

  1. denny says:

    Boh! Ormai guardo l’Inter con una sensazione fra il distacco e la rassegnazione … Stasera a voler pensare male sembrava che parecchi giocatori avessero puntato sull’over alcuni goal hanno sfiorato il ridicolo (anche i nostri eh) mi sembra chiaro che l’europa league non solo non è considerata un obiettivo ma proprio una rottura di scatole da evitare penso che da oggi come tifoso interista mi metto in ferie, anzi in aspettativa

  2. Non ci meritiamo questo. Mi fa schifo questa società che non chiede serietà, concentrazione e determinazione ai suoi tesserati.
    Qualche giorno fa ho preso il Napoli come nostro modello. Il Napoli! Una società del sud Italia è molto più seria e organizzata dell’Inter.
    Dopo il Crotone mi era venuto più di un dubbio che fosse ripresa la faida interna che si ripercuoteva su ogni singolo giocatore protetto da una delle (quante?) parti in lotta e che ha travolto De Boer a inizio stagione.
    Prevedo un finale alla Stramaccioni e come all’epoca, l’unico a pagare sarà il meno colpevole di tutti.

  3. Sembra chi si siano messi d’accordo: noi vi lasciamo i tre punti, voi ci fate fare goal per la classifica dei marcatori.

  4. mscaini says:

    E’ successo quel che era inevitabile succedesse a un’accozzaglia di “mal tra insema”, come si dice a Milano, “male assemblati” e che anche presi singolarmente non sono, a parte qualche eccezione, un granché: solo tre, Icardi, Jõao Mário e Gagliardini, quelli attorno ai quali forse si può pensare di costruire qualcosa. Mi sono stufato di parlare di Inter così come di politica (parola grossa per indicare il vaniloquio che ci affligge), però la versione Suning mi convince quanto quella Thohir, cioè per niente: di calcio non sanno un cazzo. La dirigenza della società non è in sostanza cambiata e il rinnovo del contratto ad Ausilio mi scoraggia, perché è sua la responsabilità di una rosa ipertrofica che andrebbe non “sfoltita”, ma decimata e semmai innervata da ragazzi del vivaio: sono stufo di vedere dei miracolati tipo il sopravvalutato Miranda, Banega, “Er Pomata” Murillo, o anche i “generosi” Medel e Nagatomo, che almeno ci mettono l’impegno, per non parlare di psicopatici come Melo, Brozović e altri fenomeni del nulla come Eder e Kondogbia in maglia nerazzurra o, peggio ancora, “Sprite”. Mi metto in aspettativa anch’io.

  5. La cosa preoccupante è che la Fiorentina è una squadra malata quanto noi (manca poco che si fa recuperare tre gol).
    Non so più che dire. Dalla partita di ieri mi torna a salire la preoccupazione che faremo fare a Gagliardini la stessa carriera di Ranocchia.

  6. rugherlo says:

    Non ho visto la partita ma è come se l’avessi vista.
    Svanito il sogno champions la squadra si è sfaldata, anche perché tutti sanno (in primis i giocatori) che Pioli se ne andrà.
    Qui entrerebbe in gioco una società forte e corsa ma non è, per ora, il nostro caso.
    Arriverà Leonardo come DG (come vorrei io)? NO
    Pioli è da Inter? NO
    Cosa ci può salvare? Un allenatore Forte (tatticamente e psicologicamente, un leader), una campagna acquisti mirata è il ritorno (almeno quello ) di Oriali.
    L’ideale sarebbe Simeone, ma se non è possibile (e nemmeno Conte) mi faccio andare bene Spalletti.
    Sempre e comunque forza Inter.

  7. willerneroblu says:

    Fanno a gara per non arrivare settimi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...