Scherzi del calendario: Toro, Samp, Crotone, Firenze, ora il Napoli e domenica il Genoa

Dunque, a Crotone si può pure pareggiare, e forse pure perdere se non ti regalano gol derivanti da una netta irregolarità.
Lo scrivo solo perché non sopporto quegli interisti afflitti da superiority complex, per i quali la vittoria è resa inevitabile dal nome e dallo scarto di reputazione (siamo l’Inter: e allora?). Se vai a Crotone contro una squadra con il sangue agli occhi, o sei nettamente più forte e gli segni due gol nella prima mezzora, così si calmano e pensano alla prossima, oppure vai a sbattere.

Non cambio idea sul senso di questo campionato, e non mi farebbe cambiare idea nemmeno una vittoria sul Napoli, che pure è possibile. Ma questa Inter inchiodata al settimo posto dopo 4 partite di rara bruttezza (il 2-2 con il Toro andrebbe rivalutato), continua ad accumulare sabbia negli ingranaggi.
Stasera, per esempio, temo vedremo ancora Nagatomo, mentre Miangue non gioca nemmeno a Cagliari e Ansaldi sta per farmi vincere la scommessa che avevo annunciato a luglio scorso: l’argentino è usurato, da 4-5 stagioni non arriva a giocare il 50% dei minuti e non gli accadrà nemmeno quest’anno. Prevedere un partitone di Callejon, non è difficile.
Poi, ci si mette anche la sfiga…

Quando l’Inter va a Torino, i granata sono reduci da quattro sconfitte consecutive, un paio immeritate: era inevitabile che Mihajlovic ne ricavasse fortissime motivazioni.
Poi c’è stata la sconfitta casalinga contro la Samp, avvenuta dopo il grave infortunio di Muriel, che ha definitivamente mandato in orbita Schick; inoltre, era appena avvenuto il rinnovo di Giampaolo, e i blucerchiati giocavano nelle migliori condizioni di spirito possibili, senza nemmeno prevedere che Brozovic avrebbe regalato quel rigore a cinque dal termine.

Già in crisi, l’Inter è andata allo Scida di Crotone proprio dopo la fortunosa, inverosimile vittoria dei calabresi in casa del Chievo (palo del Chievo e gigantesche occasioni sprecate, poi Falcinelli segna a 2’ dalla fine), che inevitabilmente fece credere alla salvezza una squadra che altrimenti sarebbe andata in vacanza.
Dopo l’intermezzo del derby gettato via al minuto 97, l’Inter ha vissuto un’altra trasferta assurda al Franchi: i Viola venivano da un’inopinata sconfitta casalinga con un grottesco rigore al novantesimo a vantaggio dell’Empoli, Kalinic si era fatto squalificare, senza una reazione d’orgoglio (oltre al talismano Babacar), Sousa sarebbe stato licenziato quella sera stessa.

Ora arriva il Napoli e se aveva 100 motivazioni ora ne ha 1000, avendo appena visto la Roma perdere il derby.

E domenica prossima si va a Marassi, contro una squadra che sta suicidandosi, venendo risucchiata da Empoli e Crotone, dopo aver battuto 3-1 la Juve e fatto pensare che Juric fosse destinato a panchine di altissimo rango; da quel 27 novembre, nelle 20 partite successive all’impresa, i rossoblù hanno raccolto appena 11 punti.

Incontrare un avversario in un certo momento dell’anno, può fare la differenza: a questa Inter accade di incontrare Toro, Samp, Crotone, Fiorentina, Napoli e Genoa nel momento peggiore. Le grandi squadre non ci fanno caso, ma l’Inter è lontanissima dall’esserlo.

Annunci

6 Responses to Scherzi del calendario: Toro, Samp, Crotone, Firenze, ora il Napoli e domenica il Genoa

  1. willerneroblu says:

    Alla fine presente 😊

  2. Gran bell’articolo.
    Bello davvero.

  3. pgkappa says:

    Medel/murillo/nagatomo……….

  4. sunny70blog says:

    La tua bella analisi aveva centrato i due nomi partita: Nagatomo “ti regalo un gol” e Callejon. Facendomi molto, molto male, ho visto le immagini ed i commenti post sciagura, alla ricerca di non so quale conforto (si salva solo Handanovic). Dopo partite come questa, il silenzio stampa sarebbe d’obbligo ed invece sento ancora la manfrina “l’Europa non è lontana, il campionato non è ancora finito…” io invece sono davvero sfinita.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...