Baciami ancora [id.], Gabriele Muccino, 2010 [Tv45] – 4

Sequel de «L’ultimo bacio», hanno avuto ragione Giovanna Mezzogiorno e Martina Stella nel non voler averci a che fare. Raramente si è visto un film italiano così retrogrado e moralistico: non mettetevi con uomini o donne sposate, e accettate comunque la gravidanza anche se rinnegate il rapporto sessuale da cui proviene…
Stefano Accorsi e Vittoria Puccini, Claudio Santamaria e Sabrina Impacciatore, Giorgio Pasotti e Valeria Bruni Tedeschi, Adriano Giannini, Pierfrancesco Favino, Daniela Piazza, Marco Cocci, Francesca Valtorta e Primo Reggiani compongono il cast.

Riprese romane che più romane non si può. Con immancabile citazione/omaggio a maestri irraggiungibili come Ettore Scola: tre amici in Piazza della Consolazione cominciano a litigare e poi ognuno se ne va per la sua strada, come in «C’eravamo tanto amati».
Fra gli aspetti più fastidiosi, l’uso della voce off, quella del personaggio di Accorsi, una specie di sfogo catartico, inframmezzato da frasi riprese dai Baci Perugina. Risultano stucchevoli tutti i personaggi femminili, non fanno altro che curare, aiutare, farsi carico del male di vivere dei maschi, generazione di superficiali che sanno solo valutare le occasioni perdute. La vita non vissuta.
I personaggi non evolvono: vivono prese di coscienza istantanee, fanno una cosa e subito dopo il suo contrario, sempre convinti di stare nel giusto. Fa eccezione Pasotti: dopo aver conosciuto il carcere per aver tentato di importate cocaina, ed essersi perso i primi dieci anni del figlio, riesce a dire le più sgradevoli verità a una semisconosciuta.

In fondo, la mia simpatia va al personaggio più distante, quello che cambia donna ogni sera e che dopo il suicidio dell’amico si licenzia, fa le valigie e con i pochi soldi della liquidazione parte per il Brasile. Almeno lui ha il buon gusto di togliersi dalle scatole.

Annunci

2 Responses to Baciami ancora [id.], Gabriele Muccino, 2010 [Tv45] – 4

  1. Nessuno ne ha mai parlato, però, oltre all’omaggio a “C’eravamo tanto amati”, non può darsi ci sia anche quello a Cimino e la roulette russa de “Il Cacciatore”?
    Parlo da profano per cui, Rudi, dimmi cosa ne pensi.
    Grazie.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...