Revisionando Twin Peaks (3)

Ognuno di noi nasconde segreti. Ognuno di noi preferirebbe che queste oscurità lo seguissero nella tomba. Il rosso (nei volti e negli interni) e il verde (nelle scene all’aperto) sono i colori dominanti, scelti da Lynch.

Chi è “J”, l’uomo che Laura Palmer ha incontrato la notte in cui è stata barbaramente assassinata?
L’agente speciale Cooper cerca di scoprirlo lanciando sassi contro una bottiglia appoggiata sopra un ciocco di legno, nel bosco. Assistono alla scena lo sceriffo e i suoi collaboratori, ovviamente perplessi; Cooper spiega loro che da qualche anno si sforza di interpretare i propri sogni, ha cominciato a studiare il Tibet e crede fermamente nella coordinazione mente/corpo. Ora, quel tirare sassi pronunciando il nome – con la lettera “J” – di uno degli indiziati, diventa tecnica investigativa.
Sul nome di Leo Johnson, spacciatore di droga e manesco marito di Shelly (Madchen Amick), il sasso spezza la bottiglia.

La sera dopo, Cooper sogna: appaiono un nano ballerino tutto vestito di rosso, l’Uomo senza un braccio e Killer Bob; appare anche una donna identica a Laura che sussurra all’orecchio di un Cooper invecchiato la soluzione dell’enigma.

Il giorno del funerale di Laura, arriva a casa Palmer la cugina Madeleine (Maddy), identica a Laura se non fosse per i capelli scuri e il vistoso paio d’occhiali.
La scena del funerale è infarcita di grottesco, con il padre Leland, ormai impazzito, che si getta sulla bara e innesca una specie di amplesso (si è guastato il meccanismo automatico per l’interramento).

Nessun passo avanti nella scoperta dell’assassino, anzi la trama continua a ingarbugliarsi: c’è un traffico di droga, che parte da oltre il confine canadese, e c’è una società segreta (i Bookhouse Boys) di cui fa parte anche lo sceriffo. Cooper litiga con l’intrattabile Albert, medico specializzato in autopsie, e pronuncia una delle frasi topiche del serial: “Sono a Twin Peaks solo da poco tempo, ma ci ho trovato decenza, onore e dignità. La vita significa qualcosa qui”. Albert è sbalordito: “Sembra che tu abbia fatto indigestione di funghi locali”. (3, segue)

Annunci

One Response to Revisionando Twin Peaks (3)

  1. 321Clic says:

    Avrei quasi voglia di rivederlo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...