Inter, serve un atto catartico: Icardi sul mercato

Mauro Icardi è uno dei 10 attaccanti più forti al mondo, della sua annata forse il migliore in assoluto. Ma è stato un gigantesco errore farne il capitano di questa squadra, la cui deriva dipende anche dal suo carattere, dai suoi limiti psicologici, dall’incapacità di essere un leader.
Per 5 delle ultime 7 partite, non ha mai tirato nello specchio della porta. Quando non è in giornata, si gioca in 10. Ieri ha toccato meno di 20 palloni e ne ha perduti 8, non ha le qualità di Dzeko, di Belotti, di Immobile (non dico Higuain). E va soggetto a depressioni contagiose.
Davvero qualcuno pensa si possa ricominciare da Icardi?

Maurito ha mercato, ci vuole un po’ di fortuna e per 70-80 milioni lo si ceda senza ripensamenti.
Chi è naufragato in questa Inter costituisce una zavorra per qualsiasi progetto futuro. Si deve ripartire dai meno colpevoli (Gagliardini, Joao Mario, poco altro), persino il mio prediletto Handanovic va sacrificato sull’altare di un nuovo inizio.

Con i soldi incassati per Icardi, Perisic e Candreva, si vadano a prendere Schick, Berardi e Bernardeschi, si abbia il coraggio di ricominciare davvero da capo.

Annunci

16 Responses to Inter, serve un atto catartico: Icardi sul mercato

  1. francesco says:

    corretto

  2. Vendere tutti, qualcuno anche a costo di regalarlo (Nagatomo, Medel).
    E col Sassuolo pretendo la primavera in campo.

    • francesco says:

      ancora più corretto. ci avevo pensato pure io a questa cosa della primavera

      • Ha ragione Andreolli. Non c’entra farlo per la maglia, farlo per i tifosi, oltre una certa soglia va fatto per se stessi.
        È un baraccone che non ha neanche un briciolo di amor proprio.
        Il rispetto per i tifosi è un’utopia, se manca addirittura la dignità personale

  3. rugherlo says:

    Si può essere giusto.
    Ma beato te che hai ancora voglia di parlare di calciatori.
    L’Inter va ripensata nel profondo, prima nella dirigenza.
    Ad agosto lo scrivevamo e ci veniva risposto dai tifosi (come se noi non lo fossimo ) che la i cinesi erano appena arrivati.
    Ora, dopo un annetto, Mr Zhang (il padre, non quello che fa Erasmus col tutor Zanetti) vuole organizzare la società ?
    Parlare di calciatori e andare avanti con questi buchi in dirigenza non è più realistico.
    Ne’ possibile.

  4. caro rudi, stavolta dissento. non confondiamo l’enorme minchiata (si può dire?) di aver nominato capitano icardi con icardi stesso. 123 partite circa e 71 gol con la maglia nerazzurra. a 24 anni. giocando in alcune delle peggiori inter della storia. non è certo colpa di icardi la stagione dell’inter. certo, in alcune partite scompare (anche se meno che in passato). certo, la pantomima dell’estate scorsa è stata vergognosa (ma adesso tutto è purtroppo in mano ai procuratori. ed il suo sappiamo bene chi sia..). certo, non è un capitano (ma non si è certo autonominato). mi va benissimo venderlo (a quelle cifre), ma vorrei sapere prima se c’è un progetto dietro alla sua cessione. e, dato che di progetti negli ultimi 6 anni ne ho visto pochini, permettimi di dubitare. ribadisco e ripeto quanto detto in questo blog tante volte: non si può rifondare tutto ogni anno, cambiando tutto. bisogna dare continuità. tolta la gestione de boer, qual è la vera inter di quest’anno? qual è? quella fino al 71 con l’atalanta (una squadra con dei difetti, ovvio, ma che aveva fatto vedere cose buone e che con qualche innesto di valore poteve essere competitiva per la Champions) oppure quella delle ultime 7 partite (saremmo retrocessi..). io penso che la verità stia più nella prima parte. servono ruoli chiari e competenti, in società. serve un allenatore legittimato (chiunque esso sia) che decida la campagna acquisti (e non il contrario), servono sicuramente alcuni giocatori di personalità (che credo sia la principale mancanza di questa squadra). per le mie frequentazioni agonistiche passate (ho giocato a basket, volley ed a calcio) seguo molto gli altri sport. quest’anno Civitanova ha vinto il campionato di volley, la coppa italia ed è arrivata in semifinale di Champions. ha dominato la stagione. rispetto all’anno scorso, il sestetto ha cambiato un solo giocatore, uno. l’allenatore è lo stesso dell’anno scorso. e l’anno scorso Civitanova non ha vinto nulla. ripeto: guardate il Chelsea. dall’anno scorso (oltre all’allenatore, certo) ha cambiato credo due giocatori. si vince con la continuità, con l’umiltà e con scelte fatte col cervello e non con la pancia. per cui ripeto: cedo subito icardi se mi dimostrano di avere un progetto. altrimenti me lo tengo stretto e miglioro la squadra di oggi. sempre forza inter!

  5. Gus says:

    Intanto ieri Pioli ha infranto il tabù sostituendolo. Icardi non è un leader ed è evidente come non abbia nemmeno più voglia di correre per compagni che non lo riconoscono, anzi palesemente (Eder) lo detestano. Non ricordo a memoria uno scollamento più palese tra il capitano e la squadra. Ma chiamare squadra questa roba è esagerato. Si, è stato un errore farlo diventare capitano, ma la fascia ormai entra nelle trattative di mercato, e a suo tempo la promessa di dargli la fascia e farlo diventare il simbolo dell’Inter dev’essere stata messa nero su bianco (idea di Mancini?). Prima di vendere Icardi, che comunque una forma di attaccamento ai colori (magari a beneficio social, ok) l’ha dimostrata, venderei praticamente tutti gli altri. In un bel 442 tradizionale (stile Cholo) Maurito lo vedrei bene. Anche in un 352 (stile Conte). Ma se si insiste con il 4231 (stile Spalletti), allora piuttosto si faccia di tutto per venderlo e prendere Belotti.

  6. metalupo says:

    Nessuno avrà il coraggio di fare ‘sta roba.
    L’atto catartico all’interno della nostra tragicommedia sarebbe un toccasana, riusciremo a rovinare anche quello. Temo

  7. Duke says:

    L’assurdità di questa rosa è che il 90% dei suoi componenti messo in in altro contesto fatto di uomini con personalità e senso di responsabilità (anche in società ovviamente) farebbe un figurone
    (I casi Ranocchia e Jovetic ne sono solo un esempio)

  8. denny says:

    Io Icardi l’avrei venduto l’estate scorsa quando lo voleva il Napoli, ovviamente x una cifra di almeno 70 milioni, ma se ha fatto 24 goal in questa Inter nel Napoli probabilmente avrebbe battuto il record di Higuain, poi come hanno detto altri, bisogna vedere cosa ci fai con quei soldi se li spendi x Kondogbia e Barbosa (insieme sono costati credo sui 65) tanto vale tenersi Icardi, magari non dandogli la fascia di capitano, magari non dando ragione alla curva sulla storia della biografia, magari mettendogli vicino una seconda punta (un bel 4-4-2 ignorante tipo Leicester dell’anno scorso?)

    • Rudi says:

      Come puoi immaginare una retrocessione di Icardi. Se resta, resta capitano. E so bene che non è il più scarso che abbiamo, ma è uno dei pochi segnali di forza che possono azzerare questi anni di schifo.

      • denny says:

        Sì hai ragione degradarlo ora sarebbe un colpo x il suo morale (Ranocchia si è definitivamente depresso quando lo hanno fatto con lui) poi non so immaginare chi potrebbe essere il nuovo capitano (x anzianità dovrebbe essere Nagatomo!) Diciamo che se vendiamo Icardi e prendiamo Nainggolan Berardi e Schick può andare … Ah poi ci vorrebbe almeno un difensore decente

  9. pgkappa says:

    Mancini al Milan……

  10. Mourinho è stato come una campana di vetro: aveva creato un ambiente asettico e ultraprotetto.
    Una volta tolta la copertura, siamo stati esposti a ogni genere di virus, ed eravamo completamente immunodeficienti e impreparati.
    Leo, Ranieri, Strama, Mancini e Pioli sono stati dei medici che hanno saputo curare solo i sintomi, non il male alla radice. Ci hanno rimesso in piedi e fatto correre per un po’, ma alla prima difficoltà è riemersa la patologia, ormai divenuta endemica.
    Non c’è mai stata una bonifica, mai un’epurazione, mai una quarantena. Ogni nuovo arrivato contraeva il virus da chi era già all’Inter, e così ce lo siamo trasmesso dai tempi di Benitez fino a Gagliardini.
    Non so se qualcuno possa essere messo in quarantena e salvato, di certo va fatta una pulizia di fondo, debellare il virus che ha fatto sì che ogni nuovo progetto fosse destinato a marcire già in partenza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...