Plusvalenze e fuochi artificiali

Fuori discussione, il fatto che Walter Sabatini capisca di calcio. Di più: capisce le persone che capiscono di calcio, si fida di loro, investe sulle loro segnalazioni. Solo così si spiega l’incredibile serie di cessione a prezzi maggiorati – di calciatori poco conosciuti, scovati in ogni angolo del pianeta – che ha inanellato nelle sue esperienze a Lazio, Palermo e Roma.

Ma prima di proseguire con gli apprezzamenti, prego notare che ha lavorato per Lazio e Roma. Dunque, è un “professionista” nel senso più pieno del termine, non è uno che bacia la maglia e giura fedeltà, è uno che va dove può comandare, aver soldi da spendere, lasciare un’impronta. Ha appena compiuto 62 anni, se domani arrivasse SuperSuning che gli offre di più, saluterebbe Suning con le dimissioni e un breve comunicato stampa.

Avevo dimenticato i nomi di Kolarov, Lichtsteiner e Kjaer, non quelli di Marquinhos, Pastore, Nainggolan, Darmian, Hernandez, Ilicic, Lamela, Pjanic, Benatia, Behrami, Manolas… Walter Sabatini ha prodotto plusvalenze dalle dimensioni del PIL di qualche staterello sudamericano.
Ha anche commesso errori, ci mancherebbe. Il più clamoroso? Forse Iturbe (ma lo voleva Antonio Conte, e fu fra i motivi per cui lasciò la Juve). E poi Gerson (strappato al Barca) e Doumbia. Ma se il bilancio fosse solo finanziario, si farebbe fatica a identificare uno più scaltro di Sabatini.

Però l’Inter non è la Lazio, non è il Palermo, non è la Roma. All’Inter non lo misureremo per le plusvalenze, perché se azzeccasse 4-5 ottimi acquisti, costoro non sarebbero ceduti al miglior offerente. Dunque, Sabatini è chiamato a un cambio di logica. E non è detto che ne sia capace, quanto lo è stato Marotta, nel passare dalla Samp alla Juve.

In ogni caso, con Sabatini non ci annoieremo. L’impronta la vorrà lasciare già entro il 4-5 luglio, quando è previsto il nuovo inizio alla Pinetina. L’uomo ha senso dello spettacolo e sa quanto sia decisivo ripartire con entusiasmo.

Annunci

17 Responses to Plusvalenze e fuochi artificiali

  1. Di sicuro il suo arrivo ridimensiona qualcuno in società.
    In prospettiva, se davvero Suning vuole creare una rete con società satelliti in Olanda Portogallo etc., penso che ci divertiremo. Con nuovi Pastore, Lamela e company parcheggiati qua e la per l’Europa prima di entrare in orbita Inter.
    Però tutto passa da questa nuova rifondazione, non possiamo sbagliare ancora…

  2. interinside says:

    Forse mi sta tornando la voglia di rifare l’abbonamento…

  3. Ciao Rudi, come vedi la convivenza di Sabatini con Ausilio? Possibile? Grazie

    • Rudi says:

      Tutto è possibile e Ausilio ha già dimostrato di digerire anche i sassi. Ma immagina il primo problema: chi è l’autore di un gran colpo o chi è l’autore di un acquisto sbagliato… chi se le prende le colpe?

  4. rugherlo says:

    Sabatini ci farà divertire…
    Intanto cominciamo a dire che sarà lui a scegliere il prox mister.
    Poi gli acquisti: e ci azzecca più spesso di quanto sbagli.
    Ah: spero che Oriali torni lo stesso.
    Dopo così le mezze figure tipo Gardini e Zanetti possono andare.
    Non possiamo sbagliare stavolta.

  5. francesco says:

    ma che miracoli dovrebbe fare Sabatini? che cosa ha vinto Sabatini nella sua carriera? si vince con i vincenti (vedi Mourinho) e non con chi sa muoversi un pochetto…..

    • willerneroblu says:

      Certo Francesco ci mancherebbe ma l’Inter ha bisogno di gente navigata nel mare merdoso del calcio italiano poi con Oriali formeranno una bella coppia a cui sarà più complicato pestare i piedi poi vediamo ma ZHANG si è mosso finalmente!!!

    • Francesco mi dici chi vorresti all’Inter come allenatore, chi al posto di Ausilio, di Sabatini, in pratica quale dovrebbe essere l’organigramma dell’Inter per soddisfarti? Così, per curiosità.

      • francesco says:

        onestamente vista la situazione ci vorrebbero 12 maghi e 28 stregoni, quindi i nomi sono impossibili da farsi. al momento registro che, come per i calciatori, si somma il numero dei dirigenti e non si sottrae. arriva Sabatini ma non vanno via gli altri. chiunque capirebbe che questa cosa fa aumentare il caos. Sabatini poi è un talent scout (lo ha ribadito alla gazzetta) e non è un dirigente. se rimane Zanetti, il nome più sciagurato che viene in mente a tutti, resta lui l’anello di unione tra società e squadra. l’arrivo di Sabatini va presagire l’arrivo di Spalletti, un altro che in Italia ha vinto mi pare solo una Coppa Italia che gli abbiamo regalato noi. ha vinto in Russia, ma in Russia ha vinto pure Massimo Carrera. e comunque andava bene 10 anni fa, non certo adesso. andrebbe bene Conte, ma mi fa talmente schifo come persona che non voglio neanche pensarci. per quello che si è visto in questi anni, avrei tenuto Stramaccioni e Mazzarri. con un pò di fortuna magari un anno si entrava in champions. da terzi, e forse ci buttavano fuori.

        ps: non ho citato Oriali, perchè non mi risulta che sia ancora un dirigente nerazzurro

    • Mi accontenterei di molto molto meno che vincere. In condizioni normali, Sabatini e Spalletti allestiscono e gestiscono alla grande una squadra che può arrivare seconda, terza, quarta. E firmerei col sangue.
      Il problema è che noi le condizioni normali ce le sognamo, e quindi è solo caos che si somma al caos.

  6. Quindi, se non ho capito male, non vanno bene Sabatini e Spalletti perchè non vincenti, Conte perchè fa schifo come persona, Zanetti addirittura una sciagura, immagino anche Ausilio che non mi risulta abbia mai vinto nulla, ci vorrebbero dei vincenti ma anche maghi e stregoni per individuarli, però sarebbero andati bene Stramaccioni e Mazzarri.

    • francesco says:

      Mah, almeno si faceva qualche stagione senza valzer nella panchina….

      Ah ma mica vorrai dirmi che tu sei uno di quegli interisti che alla prima “bomba” corre a fare un paio di abbonamenti salvo bestemmiare al primo 0 a 0….

      Chi ti manda, il livornese?

      • francesco says:

        Ps: sempre nell’ottica del calcio come scienza esatta, hai centrato il punto: questi non hanno vinto una cippa, ribadisco.

  7. Tranquillo, non mi manda nessuno, ero solo curioso di sapere se, visto che sei sempre ipercritico sulle scelte societarie, avessi le idee chiare su quali fossero le figure professionali che questi sprovveduti di cinesi dovrebbero contattare, e devo dire che sei stato estremamente esauriente.

  8. willerneroblu says:

    Poi guardo le azioni principali di Manchester Celta e vedo terzini della squadra spagnola sembrare tutti dei Dialma Santos,corsa tiro cross,nomi a me sconosciuti,possibile???

  9. Duke says:

    In tutta questa vicenda quel che mi intriga di più é come Suning sia arrivato a Sabatini.

    Consiglio di Lippi?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...