Sulla via Lattea [On the Milky Road] – Emir Kusturica [cine22] – 7

Bisogna amarlo, Emir Kusturica, e solo dopo concedersi le perplessità.
Bisogna amarne la faccia e le rughe, il realismo magico, la follia visionaria, il talento visivo, la cosmologia balcanica da cui estrae favole e leggende, storie terribili e amori travolgenti, musiche per matrimoni e funerali in cui è impossibile capire perché si fa festa.

A otto anni dal «Maradona», questo undicesimo film del regista di Sarajevo appare stracolmo di idee e imperfezioni. Mette a dura prova chi come me non sopporta i serpenti e le mine, il sangue e le paludi, ma il primo quarto d’ora e gli ultimi dieci minuti sono di una bellezza stordente. Può trovarsi a disagio anche chi si intestardisca su certe sfumature o metafore, e non si lasci travolgere dal flusso sconnesso degli eventi.

Nella Jugoslavia devastata dalla guerra civile, Kosta (lo stesso Kusturica) sfida le bombe e i proiettili, proteggendosi con un ombrello. Porta il latte a cavallo di un asino, accompagnato da un falco con cui vive in simbiosi. Reso insensibile dall’orrore, ha così sofferto da non temere la morte. Quanto alla vita, sa di attrarre Milena (la travolgente Sloboda Mićalović) e scopre di suscitare l’interesse di una donna italiana (Monica Bellucci), che sembra aver sofferto altrettanto e non ha nemmeno un nome: viene chiamata “la Sposa”.
“L’unica cosa che abbia un senso è amare qualcuno, come si può”, dirà la Sposa a Kosta, mentre una pattuglia di soldati sanguinari cerca di catturarli…

Ex campionessa di ginnastica, Milena ha deciso di organizzare un doppio matrimonio: lei con Kosta, la donna italiana con il fratello (il feticcio Miki Manojlović), sfregiato eroe di guerra. Intanto, oche sguazzano nel sangue di maiali sgozzati, galline si guardano allo specchio, mucche vengono munte, pecore nascono e muoiono, comparirà persino un orso. In un paesaggio devastato e meraviglioso, si staglia un enorme orologio che non segna l’ora, ma ferisce chiunque si avvicini.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...