Umanamente uomo: il sogno, Lucio Battisti, Numero Uno 1972 – 9

Aprile 1972: per il suo secondo album concepito intorno a un progetto – non una semplice raccolta di 45 giri – Battisti si prende ancora la libertà di spiazzare il pubblico, pur limitando le fughe sperimentali di Amore e non amore.

Una sola canzone da hit parade (I giardini di marzo), con il suo amarognolo lato B (Comunque bella), e una serie di pezzi disinvolti o sconcertanti; dalla maliziosa Innocenti evasioni all’epica E penso a te, dalla favola bucolica (Il leone e la gallina) fino al rumorismo (Il fuoco), con fischi e mugolii.

La modernità del canto di Battisti suona ancora sbalorditiva: un autentico, nuovo canone. Lui suona la chitarra e il pianoforte; lo affiancano Giampiero Reverberi (direzione degli archi), Massimo Luca, Eugenio Guarraia e Alberto Radius (chitarre), Angel Salvador (basso), Tony Cicco (batteria), Dario Baldan Bembo (tastiere), Mario Lavezzi e Oscar Prudente, e i 4+4 di Nora Orlandi.

È l’esordio a 33 giri dell’etichetta Numero Uno; nel novembre precedente era uscito il 45 giri che sta tuttora al vertice della musica italiana dell’ultimo mezzo secolo: l’accoppiata La canzone del sole / Anche per te.

Difficile trovare paragoni alla varietà stilistica di questo album, sinfonia rock in cui la simbiosi con Mogol raggiunge la perfezione: dopo aver composto le musiche, Battisti le suona ripetutamente davanti all’autore dei testi, fino a consegnargli la versione definitiva.

Annunci

2 Responses to Umanamente uomo: il sogno, Lucio Battisti, Numero Uno 1972 – 9

  1. Mauro D'Alo' says:

    Uno splendido album, non c’è che dire, ed io sono un grande fan di Lucio Battisti.
    Anima Latina è il mio album preferito, ma non riesco a trovare qualcosa di Lucio che sia meno che eccellente….grazie per il ricordo Rudy….vado a riascoltarlo…..

  2. concordo con rudi ed anche con mauro. anima latina è…qualcosa in più. ma questo è formidabile.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...