The Affair, la seconda stagione, considerazioni finali

Il dramma famigliare trova terreno fertile nella relazione segreta che Whitney, la primogenita dei Solloway intrattiene con Scotty Lockhart…
Senza dimenticare che prima di mettersi con Cole, Luisa era l’amante di Scotty…
Che Scotty ricatta Alison, convinto che il figlio avuto da Noah sia in realtà di Cole…
Che appena divorziati Cole e Alison hanno fatto affari insieme, comprando il Lobster Roll…
Che quel locale sarebbe destinato a Luisa, ma Alison trova molto piacevole occuparsene…
Che Helen si è trovata a convivere con i bisbigli e i sussurri di chi le sta intorno, il compatimento delle amiche, il doversi mostrare forte davanti ai figli…
Che fra Helen e Noah si è scatenato un durissimo conflitto sull’affidamento dei figli…
Che le debolezze dell’uno e dell’altro sono state usate per ottenere l’affidamento esclusivo…
Che Helen sembra essersi finalmente emancipata dall’oppressione della madre…
Che Alison ha fatto l’amore con Cole senza dirlo a Noah…
Che Noah stava per tradire Alison proprio la notte in cui è nata (prima del previsto) la loro bambina…
Che il mattino dopo il delitto Noah ha portato l’auto dal meccanico, dicendo di aver investito un cervo…
Che la sera prima aveva ripulito l’auto dal sangue ma è stato visto dall’amico Max… Che l’amico Max è da sempre innamorato di Helen, ne è stato respinto ed è arrivato a odiare Noah…
Che Scotty e tanti altri odiano Noah per aver ritratto loro e Montauk nel suo secondo romanzo, baciato da un imprevedibile, clamoroso successo…
Che Noah è capitolato rispetto alle richieste del suo editore e il contenuto autobiografico del romanzo è stigmatizzato persino da Alison…
Che il principe del foro che sta difendendo Noah dall’accusa di omicidio è pagato dall’ex moglie Helen.

In «The Affair», ognuno non fa che accumulare segreti, che prima o poi verranno scoperti dalla persona amata. I segreti marciscono ed esplodono in tradimenti, i personaggi ne escono feriti, non possono né vogliono dimenticare. (5, fine)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...