Trance and Dance, Martha & the Muffins, Dindisc 1980 – 6

LA PUNTINA SUL VINILE 40.

L’inaspettato successo di Metro Music spinse la band di Toronto a gettare sul mercato un secondo disco nello stesso anno solare (entrambi incisi a Londra: la loro fama è stata più europea che americana).
Per il terzo lp, due anni dopo, si sarebbero affidati a un compatriota ancora sconosciuto: Daniel Lanois.

Prodotto da Mike Howlett, l’album venne registrato presso The Manor, lo studio di registrazione di Shipton-on-Cherwell, a nord di Oxford, di proprietà di Richard Branson, patron della Virgin (Tubular Bells venne registrato in quel castello, Dindisc è un’etichetta di quella galassia).

Fra le 11 canzoni, quelle più accattivanti mi sembrano About Insomnia, Suburban Dream, Halfway Through the Week. Nell’insieme, l’album suona più energico e nervoso del precedente, con incursioni jazzate – il sax di Andy Haas – e voci maschili che vanno ad alternarsi con le due Martha, mentre la Johnson si afferma come la cantante principale.

L’altra Martha (Ladly) dipinge la copertina, e dopo questa incisione si prenderà una pausa discografica, inseguendo la propria affermazione nelle arti visive.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...