Schick e Rodriguez, Conti e Perisic (e Kia)

Ho già scritto che l’arrivo di Walter Sabatini cambia le regole del gioco: arriveranno le notizie a fatto concluso, nessuno sa dire nemmeno dov’è oggi e a cosa stia lavorando.
Per l’Inter – una società abituata alle chiacchiere di Moratti sul marciapiede e ai proclami di Ausilio smentiti dopo 48 ore – è un cambiamento molto positivo. Dunque, in questo momento faccio parte degli ottimisti, e fino al 4 luglio, giorno del raduno, non mi farò venire il sangue amaro per i “colpi” degli altri. Però…

Che ci fosse una clausola da 25 milioni su Patrick Schick è noto da sempre. Che bastasse pagarla per andarselo a prendere, pure. Che all’Inter Schick avrebbe più spazio che alla Juve, mi sembra evidente. Che la Juve sia più attraente dell’Inter, purtroppo, è altrettanto chiaro.
Quello che non capisco è perché l’Inter debba fare un affare con la Samp che cede Schick alla Juve. Cioè, perché costruire l’acquisto di Driussi con i blucerchiati, fornendo loro il perfetto sostituto di Schick, anziché mettere il giovane argentino sul piatto della bilancia?

Ricardo Rodriguez ha firmato un quadriennale per il Milan. Mi dispiace molto. Non conosco Dalbert, ma Rodriguez l’ho visto giocare sempre bene. L’Inter era sulle sue tracce prima di chiunque altro, anche in questo caso c’era una clausola, il Wolfsburg sembrava irremovibile, poi il Milan l’ha comprato con un cospicuo sconto. Non è affatto detto che Dalbert sia migliore, né che costi di meno; e se arriva una squadra di Premier che paga il Nizza quanto vuole?

Di Andrea Conti ho scritto su questo blog a novembre. L’avevo al fantacalcio, ha disputato una stagione formidabile, segnano e fornendo assist. Dei 5 giovani talenti dell’Atalanta – Petagna, Conti, Caldara, Gagliardini, Spinazzola – è quello su cui avrei scommesso a occhi chiusi, sappiamo della liaison commerciale fra Suning e Percassi, e dovremmo vedere anche questo predestinato in rossonero? Volete che mi convinca che D’Ambrosio sarà ancora titolare e che questa sia una buona notizia?

Infine, Ivan Perisic. Se sono vere le cifre – 40-45 milioni all’Inter, 7 netti al croato – non ci si può attardare oltre: non cederlo allo United e continuare a restare bloccati sul mercato, mi sembra un errore capitale. Perisic è naufragato come gli altri, nei due mesi in cui la squadra si è squagliata. Fra un anno, varrà la metà di oggi. Ha grandi qualità atletiche, ma dal punto di vista caratteriale è stato spesso indisponente. Il paragone con Salah non regge, né dal punto di vista dell’attitudine al gol, né da quello tattico. Restasse, sarebbe l’unico croato (Brozovic è impresentabile a San Siro). E tenerlo all’Inter vuol dire alzargli l’ingaggio e pagarlo quanto Icardi. Capisco tirare la corda per arrivare a 47-48 milioni, ma ripartire dal tridente Perisic-Icardi-Candreva non mi sembra un’idea geniale.

PS – Kia Joraabchian ha munto la vacca con grande abilità. Circonvenzione d’incapaci, di potrebbe dire. Dopo il dossier sul Caso Gabigol, oggi calciomercato pubblica un analogo dossier sul Caso Joao Mario. La somma dei due affari di fine agosto 2016 porta a 83 milioni. Ci si comprava tutta l’Atalanta.

Annunci

5 Responses to Schick e Rodriguez, Conti e Perisic (e Kia)

  1. Duke says:

    E’ chiaro che il nostro vero mercato sia cominciato da poche ore e che se certi giocatori seguiti vanno altrove è perché si è perso tempo per aspettare Conte.

    Tra quelli citati mi dà molto fastidio aver perso Schick, un Ricardo Cruz con colpi alla Ibra.

  2. Non mi sembra casuale che la frenata su Schick sia arrivata con l’avvento di Sabatini.
    D’altronde, prima del rilancio di Ferrero, l’aveva praticamente preso lui, per poi ritenere che evidentemente 7mln fossero troppi. Sarebbe strano vederlo avvallare un’operazione da 25 solamente 12 mesi dopo.
    Anche Rodriguez mi pare una pista abbandonata da mesi.
    Sono convinto che Perisic partirà, Sabatini ha sempre venduto nei momenti di Massimo valore di mercato, e il croato è al culmine. Creso solo che stia aspettando un’altra uscita (Banega?) per togliersi l’acqua dalla gola e sedersi a parlare con Mou col coltello dalla parte del manico.

    In entrata, scommetto due-tre ufficialità su nomi che nessuno aveva fatto.

    • Rudi says:

      Fra il 30 giugno e il 4 luglio ci sono solo 4 giorni. Vorrebbe dire un acquisto ufficiale al giorno. Magari… La mia convinzione è che a Spalletti devi dare almeno sedici dei venti titolari entro la partenza per la Cina.

  3. willerneroblu says:

    Io non credo alle favole di questi procuratori che avrebbero in mano tutto questo potere,per me i soldi rientrano a qualcuno da qualche parte e i procuratori sono solo dei transiti,per me!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...