Un’abbuffata di morte (Sesso e sangue a Sin City), Frank Miller, 1996

Sin City è un organismo vivente. Non è solo lo sfondo su cui si agitano i personaggi, vive di vita propria, emana vibrazioni. Questa è una delle trame che compongono il primo film; mi pare che Miller abusi con le splash page.

Ritroviamo Dwight, uscito dall’incubo di Ava Lord, e Shelley, la bellissima, lentigginosa cameriera del saloon (quella che non sta zitta un momento). Sembra che i due stiano cercando di rifarsi una vita, ma nella vita di lei c’è un passato che bussa bruscamente alla porta (non in senso figurato): un uomo abituato ad abusare del suo potere, un poliziotto, ma questo Dwight non lo sa.

Dwight umilia la banda e la mette in fuga. Poi sono le prostitute della Città Vecchia a farsi giustizia; spiccano le bellissime Gail, vestita sadomaso, e Miho, letale ninja. Solo dopo si rendono conto che a capo del gruppo è un poliziotto pluridecorato. “La tregua aveva retto per anni, la polizia si beccava una parte dei profitti e un po’ di fica gratis… Sarà la guerra, il sangue inonderà le strade, tutto perché un coglione ha bevuto troppo. Un coglione col distintivo”.

Dwight deve moltissimo a quelle “ragazze” e ha un legame indissolubile con Gail. Decide di far sparire i cadaveri nei pozzi di catrame, ma non tutti e cinque – nonostante le lame affilate di Miho – stanno nel bagagliaio. Intanto, la criminalità organizzata (“la Mala”) cerca di approfittare di quanto è accaduto per riprendere il controllo sulla Città Vecchia.

Mercenari irlandesi al soldo della Mala recuperano la testa mozzata del poliziotto, il ricomparso Manute rapisce Gail; qualcuno ha tradito… Sembra tutto perduto, ma ecco un preciso riferimento alle Termopili, la leggenda che Miller illustrerà in «300» (1999): Dwight e Miho, come Leonida e gli Spartani, scelgono il terreno della battaglia finale, contro un nemico tanto più numeroso.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...