Batman: Fantasmi, Jeph Loeb e Tim Sale, 1995

Due anni dopo «Scelte», sempre per Halloween e ancora grazie alla coppia con Loeb-Sale, esce «Ghosts» (in due puntate, 48 tavole, numero 21 nella collana edita da Play Press), ispirato al «Canto di Natale» di Dickens. Il villain, stavolta, è Oswald Chesterfield Cobblepot, meglio noto come Il Pinguino.

Questa volta, il grottesco supercriminale dispone di un motore jet portatile, alimentato a cobalto: l’ha appena rubato, ma Batman riesce a catturarlo.

Bruce Wayne fa sogni che lo riportano alla figura del padre. In sogno, Bruce viene visitato da Thomas Wayne, ingobbito sotto il peso di lunghe catene (il senso del dovere), poi da Pamela Isley, alias Poison Ivy, che lo riconduce all’infanzia, alla Notte di Ognissanti in cui, vestito da Zorro, aspettò inutilmente il padre, per l’ennesima volta accorso per rispondere a qualche emergenza. Infine, viene visitato dal fantasma di Joker…

Al risveglio, ha compreso una cosa fondamentale: l’eredità della famiglia, la straordinaria ricchezza che si è trovato a gestire, non potrà essere onorata solo con il costume di Batman. “Voglio un modo per tenere il mio nome, la mia reputazione e la ricchezza dei Wayne vivi a Gotham City”. Nascerà la Fondazione Wayne, “per aiutare i meno fortunati”. Affidata alla gestione a uno dei suoi pochi amici, Lucius Fox.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...