Ancora su Jack Ritchie

Williams ha 53 anni, è ricco, la moglie ne ha 22. Un giorno Williams si trova davanti un killer pagato dalla moglie per ucciderlo. “Sua moglie è una bella donna, signor Williams, ma avida. Mi sorprende che lei non lo abbia mai notato”.
Williams prova a offrire di più, ma il killer dice di avere una sua etica e appare incorruttibile. Gli offre da bere. Chiacchierano in vista del colpo letale, Williams si fa raccontare l’alibi della moglie. Poi alza l’offerta. Inutilmente. Allora va alla cassaforte, ne estrae una busta con dei contanti e intanto vi chiude dentro un bicchiere. Dice che è il bicchiere con le impronte del killer. Il killer non può esserne certo, ma capisce di non poter rischiare. Ora è Williams a ricattare il killer: gli impone di uccidere la moglie quella notte stessa.

Jack Ritchie si impone come un costruttore di meccanismi a orologeria. Brillanti e depistanti, senza tempo da perdere per descrizioni di contesto.

Nonostante non ci sia e non possa esserci un personaggio ricorrente, che unisca i vari racconti, a un certo punto la voce narrante mi è parsa quella di Walter Matthau (dal film del 1971 con Elaine May). Molti protagonisti sono quarantenni o cinquantenni con mogli tanto più giovani, costoro hanno introiettato una fortissima dose di cinismo, ai confini con la crudeltà, ma sono innanzitutto disincantati, non si fidano dei sentimenti. Si fidano, piuttosto, dell’omicidio.

Soluzione semplice e definitiva, purché adottata con le opportune precauzioni. E naturalmente senza sensi di colpa, anzi con la precisa consapevolezza – è la società americana a darne prove quotidiane – che a saperlo fare, il crimine paga.

Ne avevo già scritto QUI.

Annunci

2 Responses to Ancora su Jack Ritchie

  1. kund3ra says:

    Ho appena acquistato 4 libri dell’autore, sull’onda della tua recensione. Mi fido ciecamente.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...