Coppie dell’estate: la buonuscita di Cattaneo e l’abbraccio fra Boschi e Pisapia

Finora noto soprattutto come marito di Sabrina Ferilli, Flavio Cattaneo fa parlare di sé per la risoluzione consensuale del rapporto con l’azienda Tim. La sua buonuscita si aggira sui 30 milioni di euro. Chi si scandalizza, è ora che si svegli.
Ci dice infatti il buon Cattaneo: “La cifra che mi verrà attribuita non ha nulla di scandaloso, ho la coscienza a posto. Io sono un professionista e non un normale manager. Chi mi chiama in azienda lo sa e ci si accorda di conseguenza. Non a caso solo il 10% della mia retribuzione in Telecom – 1,2 milioni – è fissa, mentre il 90% è variabile e dipende dai risultati raggiunti”.
Dunque è per gli splendidi risultati raggiunti che l’azienda ha deciso di mandarlo via con quel carico di soldi.

Poi, non si placa la polemica sull’abbraccio fra Giuliano Pisapia e Maria Elena Boschi, immortalato da ogni possibile inquadratura per il suo evidente significato semiotico. “L’abbraccio col nemico”, nientemeno. Nemico di chi? È Pisapia ad aver detto “Mi sento a casa” dal palco della Festa dell’Unità di Milano.
Civati dice che “non si capisce il confine tra la cortesia e la complicità politica. Il problema è che Pisapia ancora non dice una parola chiara”.
Ferrara, noto a tutti come “Ciccio”, difende l’abbraccio, e lo inserisce alla voce “decalogo del buon comportamento da tenere in pubblico e in particolare alle feste del Pd”.
Speranza prova a farci credere che il problema non esiste e che la priorità sia una “agenda in netta discontinuità con Renzi e un processo costituente dal basso”.
Forse Pisapia è già arrivato alla conclusione che il suo progetto non può riuscire. Un “nuovo centrosinistra” non può spostare l’asse del Pd, né riportare al voto i milioni di elettori che hanno abbandonato la sinistra. Ma Pisapia è persona seria: entro settembre spero arrivi a dirci cosa pensa fino in fondo E in ogni caso che non si faccia candidare, come ha già detto, né da Articolo 1 né dal Pd.

Annunci

21 Responses to Coppie dell’estate: la buonuscita di Cattaneo e l’abbraccio fra Boschi e Pisapia

  1. francesco says:

    Mi sa che ti devi accontentare di fratoianni e speranza….

    Civati poi ormai è vecchio quanto Gorbaciov

  2. willerneroblu says:

    Sarei stato molto più preoccupato se avesse abbracciato Vendola……

    • Rudi says:

      Visto che sei così curioso della mia dichiarazione di voto nel 2018, ti anticipo che una certezza ce l’ho: non voterò Pd.

      • francesco says:

        ma la mia era un domanda retorica Rudi dai…..

        chissà, magari andrai a votare il partito che può garantirti un PD fuori dal governo al 100%. e non parlo dei M5S……

        ps: che dici Rudi, a questo punto la possiamo escludere la candidatura di Pisapia con i bersaniani ? Certo che questi personalizzano mica poco la loro testimonianza politica, abbastanza stalinista devo dire…. (eh beh, d’altronde dove c’è D’Alema……)

      • Rudi says:

        Già l’espressione “i bersaniani” fa capire che pensi di loro. E almeno su questo, siamo abbastanza d’accordo. Il passaggio-chiave sarà la legge di bilancio, la mia fantasia è limitata, non arrivo a capire chi la voterà.

      • francesco says:

        non saprei. Renzi è abile ma tirar fuori conigli dal cilindro è dura. mio padre mi racconta che i pensionati come lui al circolo dicono “meno male che berlusconi è tornato”. migranti ovunque e relativo fenomeno mal gestito, pil in ripresa ma pochi posti di lavoro, un clima generale di attesa che sia il tuo vicino di casa ad essere per primo volenteroso mi fa dire che sarà la destra a governare dopo le elezioni, non so se nella variante FI+ lega o in quella lega+M5S. purtroppo tutto si è perso col 4 dicembre. se vinceva il Si riuscivamo ad uscire fuori dal guado, probabilmente. così non si andrà da nessuna parte.

  3. francesco says:

    fermi tutti !!!!! Montanari !

  4. antonior66 says:

    Cosa dire della “battuta” di Landini? L’avesse fatta Matteo, sarebbe scattato il crucifige!!

    • francesco says:

      http://www.lineapress.it/onda-la-battuta-landini-avrebbe-potuto-evitare-sulla-boschi-renzi/

      questa? e vabbè, ma guarda che a sinistra si ha un oggettivo problema nel rapportarsi con le donne, soprattutto se belle e affascinanti. Landini poi adesso va meno di moda, lo sa anche lui. parla per slogan, per luoghi comuni, frasi fatte, ma è così distante dalla realtà……

      questa sinistra-sinistra più si allontana la data del voto e più evapora….. rischierà di prendere meno voti della sinistra arcobaleno. e Pisapia lo sa.

      • Rudi says:

        Se la sinistra-sinistra-sinistra (Montanari, ecc.) prenderà pochi voti e la sinistra-sinistra (Bersani, ecc.) anche, a chi darai la colpa della prossima sconfitta del Pd?

      • francesco says:

        il PD e la sinistra-sinistra-sinistra-sinistra-sinistra sono sideralmente distanti. e divento ultras renziano quando l’ex presidente del consiglio sfida il suo partito che chiede di dialogare con costoro. siccome la forma è sostanza, la testimonianza idem. quando leggi e senti queste cose (Montanari, Landini) comprendi come questi vivano in un altro mondo, anzi in un’altra dimensione. cioè, è come essere in un fumetto della marvel degli anni ’70/’80…… in quanto alla tua domanda, la risposta è semplice: “il PD perderà semplicemente perchè l’Italia vuole altro, punto”. che poi questo altro sia indefinito, è altro paio di maniche.

        il mio governatore Maroni che ha tanto voluto un referendum inutile sull’autonomia regionale lombarda (dove tutti i partiti voteranno SI, ma proprio tutti) ha deliberato l’acquisto di 24000 tablet per il voto elettronico (che tanto piace ai m5s). per la modica cifra di 23000 di euro, ovvero 958 euro a tablet. di che parliamo dai……queste sono le alternative al PD, tra sopra e sotto….

    • Rudi says:

      Ho capito, per te è più grave la battuta (infelice) di Landini che costruire il “Dipartimento mamma” come ha appena fatto il Pd.
      E’ evidente che abbiamo gusti diversi.

  5. sunny70blog says:

    1 settembre 2014 annuncio roboante di Renzi in conferenza stampa: “mille asili in mille giorni”! Questo impegno non mantenuto l’hanno ricordato, in questi giorni, alcuni attenti commentatori alla notizia del Dipartimento mamme… C’è altro da aggiungere?

  6. Rudi says:

    Scusa Francesco, ma perchè il tuo PD insegue Maroni sul Sì al referendum. Dov’è l’alternativa?
    Ah, ho capito: è per vincere, una volta tanto.

    • francesco says:

      Rudi ! ma mi stupisco di te per la miseria, e dire che siamo stati nel PCI assieme. non ti ricordi la vecchia regola, che fu applicata più volte ed in particolare applicammo in un referendum dell’87 o giù di lì…..”nei referendum ci si schiera in modo da vincere sempre !”

      comunque qui in Lombardia sono tutti per il SI…. M5S, forza nuova, sinistra italiana, forza italia, io invece me ne starò a casa, io non ho nessuna disciplina di partito da seguire

  7. Rudi says:

    Di tattica, si muore. Se non lo si è già… vatti a cercare Renzi ieri sera a Bosco Albergati, e guarda le facce di chi lo sta ad ascoltare.

    • francesco says:

      ma ci mancherebbe, ma chi è quel folle che va a sentire un politico? 300 persone per giunta con renzi che arriva un’ora dopo sono tantissime. a sentire di maio, tuo prossimo presidente del consiglio, vanno in 20……

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...