Arriva Dorellik [id.], Steno, 1967 [Tv79] – 4

Terry Thomas – il maggiordomo di «Come uccidere vostra moglie» (Jack Lemmon e una sublime Virna Lisi) – è il punto di forza di questa specie di miscela lisergica fra Diabolik e 007, Fantomas e Kriminal, Dracula e la Pantera Rosa: Thomas interpreta un commissario di Scotland Yard spedito in Costa Azzurra per aiutare i colleghi francesi a catturare l’inafferrabile Dorellik. Quando il caratterista britannico è in scena, il film galleggia, altrimenti sprofonda. Trattasi, infatti, di 80 minuti di commedia pop che Steno (con la collaborazione di Castellano e Pipolo) ricava da uno sketch televisivo, costruito da Johnny Dorelli con uno dei sex symbol del tubo catodico a canale unico: Margaret Lee.

Dorellik è un criminale. Uccide col sorriso sulle labbra. La sua, anzi, è una “risata malefica” che echeggia sul luogo del delitto. Ma è anche una specie di impiegato del crimine, costretto ad accettare incarichi assurdi per pagarsi le bollette, rinviando il matrimonio a cui anela la bella e capricciosa segretaria, Baby Eva (ehm), un tempo cantante di night. Oltre alle maschere copiate da Diabolik, alla calzamaglia con una D sul petto, al mantello nero che sta a metà fra Dracula e Zorro, a un bacio voluttuoso per cui tutte le donne perdono la testa, Dorellik dispone di una specie di passaggio spazio-temporale che lo fa sparire al sicuro nel corso di ogni inseguimento.

Il tono è quello della parodia, esile esile. Dopo aver rapinato il più grosso diamante del mondo e scoperto essere solo un fondo di bottiglia, Dorellik è costretto a mettere un annuncio su un giornale. Gli offre un contratto un certo Dupont, che gli chiede di uccidere tutti i Dupont per restare l’unico erede di una gigantesca eredità. I modi attraverso cui Dorellik compie la strage sono, di volta in volta, assurdi e da comica in bianco e nero, fino all’appuntamento finale dei superstiti chiusi in una stanza con armi medievali… Nel frattempo Baby Eva torna a cantare nei night e sta per sposare l’impresario, il losco Vladimiro (Riccardo Garrone).

Il film si apre e si chiude su «Arriva la bomba», dritta in Hit Parade.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...