Don Winslow: cinque letture

L’inverno di Frankie Machine (The Winter of Frankie Machine, 2005) – 2009

Le belve (Savages, 2010) -2012

I re del mondo (The Kings of Cool, 2012) – 2012

La lingua del fuoco (California Fire and Life, 1999) – 2013

Il potere del cane (The Power of the Dog, 2005) – 2018

13 Responses to Don Winslow: cinque letture

  1. denny says:

    mi hanno parlato molto bene de “il potere del cane” …

  2. Zamor says:

    Per me il potere del cane è bellissimo , il migliore
    …anche Frankie ….gli altri un po’ meno

  3. pier says:

    li potere del cane l’ho letto quest’estate,bello ma nn ai livelli del primo Connelly con H Bosch.

  4. Drepanum says:

    Non avendo letto alcunchè di Winslow e visto che tu evidentemente lo apprezzi vorrei che mi indicassi quale tra quelli letti ritieni il migliore. Grazie.

  5. Stefano Monti says:

    Mio personalissimo parere: il potere del cane è il più potente e complesso tra tutti; Frankie quello che ho letto per primo e che mi è piaciuto di più; Le belve e il suo prequel sono quelli più Lansdaliani (quindi, per me, più divertenti).
    In tono minore, seppur apprezzabile, La lingua del fuoco.

  6. Lucaneroblu says:

    Il potere del cane è il migliore, il più complesso e il più ‘istruttivo’, almeno per me. Mi ha aperto gli occhi sulla terrificante realtà dei narcos messicani.
    Subito a seguire Frankie Machine. Concordo sulle Belve (la cui trasposizione cinematografica di Oliver Stone non mi è piaciuta affatto) e su I re del mondo: divertenti e godibili. Non ho letto Satori, provvederò.

  7. Mia personalissima classifica di quelli letti:

    1-L’inverno di Frankie Machine
    2-Il potere del cane

    3- a pari merito:
    La pattuglia dell’alba
    L’ora dei gentiluomini
    Il Cartello
    Morte e vita di Bobby Z
    La lingua del fuoco

  8. Stefano Ferrata says:

    se posso l’ultimo o giù di li… “Corruzione” è strepitoso

  9. arancioeblu says:

    Manca inspiegabilmente Satori.

  10. Carlo Crema says:

    Winslow è “spettacolare”. Ora con la serie di Neal Carey ha perso un po’ ma gli altri citati sono fantastici.

    • Luca Grasso says:

      La serie di Neal Carey è del primo Winslow, pubblicata adesso in Italia visto il successo dell’autore. Si tratta di romanzi vecchi, di uno Winslow ancora acerbo e non paragonabili con quelli della maturità. Però si fanno leggere anche quelli…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.