Gli allenatori più amati e meno rimpianti: risultati

In due giorni, 52 voti validi, non si pretende certo che sia un campione rappresentativo, ma al netto del prevedibile – l’amore sviscerato per José Mourinho e il malcelato odio verso Marcello Lippi – alcuni risultati mi paiono interessanti.

Da un lato, l’apprezzamento verso Gigi Simoni e quello per Osvaldo Bagnoli – entrambi rimasti meno di un anno e mezzo – il recupero della figura di Eugenio Bersellini, l’hombre vertical alla pari con il Mancio (a cui il ritorno non ha certo giovato). E hanno un certo significato anche i 4 voti a Orrico…

Dall’altro, il trio Tardelli-Gasperini-Mazzarri, “bastonato” ben oltre gli effettivi demeriti (uno aveva Ferrante centravanti, il secondo restò 6 meno di due mesi e vide Zarate giostrare al posto di Eto’o, il terzo, tutto sommato, raggiunse gli obiettivi plausibili). Lo stesso Benitez vinse pur sempre la Supercoppa italiana e l’Intercontinentale.

In fondo, credo che molti abbiano scelto in base al tasso di interismo nel sangue… In rosso ho segnato chi si trova in entrambe le classifiche.

Annunci

12 Responses to Gli allenatori più amati e meno rimpianti: risultati

  1. Mi ci rispecchio. Però Hodgson, solo per aver preferito Pistone a R. Carlos (forse il mio primo trauma), dovrebbe collocarsi a meno dieci.

    • willerneroblu says:

      Chiederei a chi gestiva il mercato allora e magari ci guadagnò avallando la cessione…..
      Rudi perchè solo 52 voti validi?? Vergogna Vergogna….

      • Senza dubbio. Ricordo comunque che Hodgson lo definì indisciplinato tatticamente; poi, il tecnico inglese schierava come TS preferibilmente Pistone. Probabilmente c’era un concorso di colpa.

  2. antonior66 says:

    Mi stupisce Stramaccioni tra i meno rimpianti (anche se con soli due voti). A me ha dato emozioni fortissime con due vittorie indimenticabili. I primi a espugnare il Latta Stadium, e con un arbitraggio ai limiti dell’osceno, e la vittoria nel derby. Poi, certo, tante sconfitte, ma con una squadra con tantissimi infortunati, e senza rincalzi. La nostra panchina attuale sarebbe stata titolare fissa ad un certo momento. Insomma, io a Stramaccioni mi sono affezionato.

  3. piero72 says:

    Mai e poi mai riuscirò a capire chi o cosa abbia convinto Moratti a scegliere ippi (dandogli pure carta bianca)

  4. Luca Carmignani says:

    Giorni talmente pieni al lavoro che non ho avuto modo di vedere il sondaggio di Rudi, cui avrei partecipato volentieri, come sempre.
    I miei tre più amati sono Simoni, Bersellini e Mourinho, in questo ordine.
    I miei tre più odiati sono lippi, tardelli e Gasperini, tre piaghe d’Egitto per i nostri colori.
    Quanto a Gigi Simoni, riceverà, molto presto, un bellissimo riconoscimento. Rudi, come biografo, ne è al corrente, appena ho la data e l’ora esatta (il luogo lo sappiamo già e non poteva essere che quello), gliela comunico ed anche Voi saprete.
    Di tutti gli allenatori, che avete inserito nella casella dei “buoni”, ho un ottimo ricordo. Di Orrico, che ho conosciuto personalmente, posso dire che è molto simpatico e estroverso.

    • Rudi says:

      Per fare un libro su Orrico, trovo sempre il tempo…

      • Luca Carmignani says:

        Fra i tanti giocatori che ho avuto la fortuna di conoscere, mi hanno colpito positivamente in diversi, fra tutti lo Zio Bergomi, Massimo Paganin, Enrico Chiesa, Mario Faccenda e Riccardo Ferri oltre, ovviamente a Kekko Moriero. Fra gli allenatori devo dire che quello che mi ha ispirato più curiosità è proprio Orrico, ma sai chi è davvero un grande? Bruno “Maciste” Bolchi.
        Ed un altro (che ti anticipo metteremo nell’edizione finale) è Renzo Ulivieri (che fra l’altro, come saprai è di San Miniato). Ci ha raccontato aneddoti, strepitosi, su Gigi Simoni; uno riguarda la partita di esordio di Gigi contro la Carbonsarda.
        Rudi, ma hai notato che alcune idee del nostro “Simoni si nasce” sono state copiate pari pari da altri?
        Ti è passata l’uveite? Invidioso del berlusca? :-)

      • Rudi says:

        Uveite in lento, lento miglioramento… Ma non sono così lucido da capire a quali idee “copiate” ti stai riferendo.

      • piero72 says:

        Non vedo l’ora che tu lo scriva…Avevo 18 anni sognavo e lottavo come te per un mondo migliore, Corrado da Volpara mi ha fatto sognare un’Inter all’avanguardia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.