Inter-Roma, prima

Avrà molte assenze anche la Roma, ma i recuperi di Dzeko e Mkhitaryan (chissà come si scrive) rendono questa partita senza pronostico. Se accostiamo le formazioni che andranno in campo stasera e chiediamo un voto a non tifosi, non credo che quella dell’Inter apparirebbe più forte.

È la prima delle ultime 4 partite prima della sosta. Una sosta mai tanto agognata, vista la concentrazione di infortuni a centrocampo. È una fortuna che 3 di queste 4 si giochino a San Siro, e per questo – e perché arriverà subito dopo lo scontro con il Barça – considero quella di Firenze la più pericolosa.

Non ritengo l’Inter – senza Sensi, Barella e Sanchez – in grado di battere il Barcellona, ma come ho già scritto, se parti in terza fascia sai che sei sfavorito. Temo che solo un improbabilissimo pari dello Slavia (senza movente) a Dortmund, potrebbe regalarci la qualificazione, perché i catalani sono più che disposti a tirare indietro la gamba, ma per pareggiare, non per perdere.

Nelle 3 di campionato, vorrei raccogliere 7 punti, e solo 3 – quelli col Genoa – sembrano facili. Fra Roma e Fiorentina, il rischio sgambetto è concreto. Occorrerà, innanzitutto, non subire gol. E poi speriamo prosegua la strabiliante “striscia” dei due attaccanti.

La “LuLa” ha numeri impressionanti: nelle ultime 12 partite, Lautaro ha segnato 12 volte (con 3 doppiette) e Lautaro 8. Totale: 20 gol in 12 partite… Ma è anche vero che in questa dozzina di partite, di gol ne sono arrivati solo altri 6 (due da Candreva e da Vecino, uno da Barella e da De Vrij).

La Roma viene da 5 vittorie nelle ultime 6, e dalla quasi certa qualificazione al turno successivo di Europa League. Fuori casa, ha già vinto a Bologna, Lecce, Udine e Verona; fra campionato e Coppa, ha segnato 3 o più gol in ben 8 occasioni. Dzeko 6, Kolarov 4 (con 2 rigori), Zaniolo e Kluivert 3, Mkhitaryan e Smalling 2, Under, Cristante, Mancini, Perotti e Veretout 1 (gli ultimi due, grazie a rigori): sono 11 nomi diversi, proprio come l’Inter (la Juve ne ha solo 9). È il sintomo di una pericolosità diffusa, difficile da localizzare, anche perché i giallorossi sono pieni di talento, di terzini che spingono e di centrocampisti dotati di ottima tecnica, come Pellegrini, che di gol non ne ha ancora fatti, ma ha smazzato 6 assist.

Paradossalmente, la presenza di Dzeko servirebbe dare qualche solido punto di riferimento alla difesa a 3, ma è anche vero che senza Dzeko – e col falso nueve – la Roma peggiora anche in fase difensiva.

Nel recente passato i confronti fra Inter e Roma sono spesso stati gonfi di gol ed emozioni. Stasera – obbligati a un centrocampo ai minimi termini – non mi demoralizzerei per uno 0-0 o per un 1-1.

9 Responses to Inter-Roma, prima

  1. Interator says:

    Ci saranno due bellissime sfide al vertice in questo turno. La prima contro la quinta e la seconda contro la terza.
    Vero che il centrocampo è ridotto ai minimi termini, ma quelli in campo (tra cui B. Valero) stanno rendendo a livelli che non avrei mai immaginato.
    Quattro partite. Quattro. E poi speriamo che la dirigenza intervenga come si deve sul mercato.

  2. Per la prima volta da inizio anno, ho sensazioni negative per stasera.
    La Roma mi sta sorprendendo, Garcia sbalordendo. Razionalmente, credo che sia una squadra da lunghi alti e qualche basso di troppo. Purtroppo la becchiamo in fase alta.
    Data la nostra vena offensiva, giocherei sul non prenderle, confidando che prima o poi si possa segnare. Uno 0-0 arcigno, con la testa un po’ a mercoledì non sarebbe un dramma.

  3. kund3ra says:

    Un Oracolo di nome Rudi.

    • Rudi says:

      Non si può segnare sempre, soprattutto se a farlo sono solo in due… Prima o poi, lo 0-0 sarebbe uscito. E non sarà l’ultimo.

      • willerneroblu says:

        Ciao Rudi,una delle migliori partite della fase difensiva e mi sembra che Godin stia prendendo sempre più confidenza con la difesa a tre.
        Hai letto il vergognoso commento tecnico della gazzetta ? Con le riserve potevamo vincere tre a zero e parlano di una buona Roma….pensa che si fa male Santon e mettono Spinazzola che è decisamente meglio e veloce mettono Zaniolo (altro prodotto giornalistico) a fare il centravanti…da me si chiama catenaccio!!

      • Rudi says:

        La Roma è stata superiore solo nel palleggio, ma se penso al tiro di Brozovic, smarcato a 12 metri dalla porta…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.