Cena con delitto [Knives Out], Rian Johnson, 2019 [cine55] – 7

La notte successiva alla festa per l’ottantacinquesimo compleanno, nella sua villa isolata nella campagna del Massachusetts, un celebre scrittore di gialli, Harlan Thrombey, viene trovato morto nella propria camera. Che si tratti di suicidio, sembra evidente, ma qualcosa non torna: per esempio, un anonimo ha ingaggiato il prestigioso investigatore privato Benoit Blanc, che va sul luogo del delitto e comincia a fare domande.

Marta Cabrera, l’infermiera personale del morto, soffre di uno strano disturbo: non può mentire senza vomitare. Ma ci sono tanti modi per non dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità. E le cose non sono mai come sembrano, persino un evidente suicidio può celare verità inconfessabili, moventi meschini, personalità criminali e senza scrupoli. Tutti familiari di Harlan Thrombey avevano motivo di sperare che morisse al più presto.

Film gradevole, lo definirei un “congegno” d’altri tempi, quando l’intrattenimento, al cinema, pescava a piene mani nell’intrigo e nello spirito deduttivo, chiedendo allo spettatore di emulare Hercule Poirot e Sherlock Holmes: Invito a cena con delitto (1976), e Gosford Park (2001), mi sembrano i riferimenti essenziali.

Al centro del cast la coppia formata dal geniale detective – Daniel Craig – e dall’ingenua custode del segreto – Ana de Armas (Blade Runner 2049). Intorno si muove un cast stracolmo di cinema: da Christopher Plummer a Chris Evans, passando per Jamie Lee Curtis e Toni Collette, Don Johnson e Michael Shannon.

La sfida allo spettatore regge per un’ora, poi la regia perde ogni ritegno nell’uso del flashback, confonde le acque, apre nuovi labirinti, suggerisce una soluzione, poi un’altra e un’altra ancora. Il “congegno” si inceppa, lo sguardo della nonna centenaria sembra contenere l’ultima e definitiva verità, nel frattempo la famiglia esplode alla lettura del testamento, e la dolce e non così ingenua infermiera prende le misure della vita che la aspetta.

7 Responses to Cena con delitto [Knives Out], Rian Johnson, 2019 [cine55] – 7

  1. L’ho visto sabato e ne ho scritto oggi, stamattina per la precisione. 😉😉
    Mi sembra che concordiamo sulla gradevolezza di questo film d’altri tempi.

  2. metalupo says:

    Ana morettina sontuosa.

  3. Stefano Ferrata says:

    Si fa proprio quell’effetto vintage..gradevole …anche il mistero henry pick con Luchini va in quella direzione…sarà una tendenza?

  4. Pingback: Invito a cena con delitto [Murder by Death], Robert Moore, 1976 [filmTv7] – 6 | RUDI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.