A una settimana dal voto in Emilia-Romagna e Calabria

La fotografia della situazione mi arriva sfuocata.
Da tempo, penso che una larga parte della società resta rabbiosamente invisibile, i media tradizionali non hanno mai saputo raccontarla, i social ne offrono solo lo specchio deformante.

Diffido da qualunque pronostico fondato sui sondaggi: i sondaggi si fanno su campioni statistici, e costruire affidabili campioni statistici è diventato quasi impossibile, se si pensa alla volatilità di una buona metà dell’elettorato. Ci sono persone che in due anni sono passate dal votare Pd al votare M5stelle e infine la Lega… E se in Emilia-Romagna voteranno 2,5 milioni di persone, gli esperti ci dicono che almeno mezzo milione non ha ancora deciso dove lasciare il segno sulla scheda.

Del resto, la classe politica non appare meno confusa, se è vero – come scrive Luca Sofri – che viviamo in un Paese in cui la decisione di processare un politico è indesiderata dai suoi avversari, perché potrebbe favorire lui.

Affido il mio stato d’animo a Vauro, Altan e Banksy, nella certezza di assistere a uno spettacolo in cui sono fuorigioco.

7 Responses to A una settimana dal voto in Emilia-Romagna e Calabria

  1. francesco says:

    in Emilia Romagna si può anche perdere (parlo della sinistra o di come vogliamo chiamarla). oggi non voterei Italia Viva di sicuro ma ho letto un suo post su facebook ieri o oggi che dice che Landini quando lui varò i famosi 80 euro ne parlava come una mancetta criticando il provvedimento. oggi si dichiara favorevole ad un suo allargamento. ebbene, Renzi ha completamente ragione, sono stati gli esponenti politici di sinistra e buonissima parte del suo elettorato a far avanzare 5stelle e lega. tutte le altre analisi vengono abbondantemente dopo

    • antoniodaroma says:

      non ti sfiora il sospetto che sia stato lui (esecutore testamentario di una parvenza di idea di “sinistra”, ma solo come esecutore finale di una lunga dinastia) a far avanzare 5stelle e lega? No, certo. Andiamo a riesumare Craxi: un grande statista. Ci mancava solo questo. Ti aspetto…al ritorno da Hammamet. Come è andato il raduno?

    • antonior66 says:

      L’atteggiamento di Landini è assolutamente strumentale. Se la cosa è inaccettabile per un politico, diventa del tutto incomprensibile per un sindacalista.

  2. antoniodaroma says:

    E quando mai può sfiorarti qualcosa Renzino mio?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.