Un secondo tempo leggendario

Solo ricordando bene il pessimo primo tempo – direbbe Sun-Tzu – potremo godere dei frutti di un secondo tempo leggendario.

Impossibile da immaginare, un derby così. Conte lo affronta con la determinazione di chi non vuole rinunciare alle due punte, e lascia in panchina l’acquisto dei sogni, ma il primo tempo nerazzurro risulta apatico, il centrocampo in costante difficoltà, e Ibra sembra davvero immortale, sovrastando Godin e sfilandosi dalla marcatura degli altri centrali. Lo 0-2 non è eccessivo, c’è anche il palo di Calhanoglu, e la scelta di rinunciare a Eriksen – l’avrei fatta anch’io – sembra uno di quegli autogol che marchiano una carriera. Candreva e Young non superano la metà campo, Barella perde palloni sanguinosi, Brozovic è asfissiato da Kessie, Vecino sbaglia un gol che segnerebbe il 90% dei centrocampisti di Serie B. E Padelli, ahimé, non è Handanovic.

Proprio due dei calciatori che prendo più spesso di mira – Brozovic e Vecino – suonano la carica, Sanchez fa una cosa decisiva, e il Milan si squaglia, mostrando equivoci tattici disarmanti. Non a caso è all’ottavo derby consecutivo senza vittorie, e il prossimo sarà l’ennesimo Anno Zero.

L’Inter del secondo tempo vola sul fantastico avvitamento di Stefan De Vrji, uno che può arrivare ai livelli di Walter Samuel, e chiude in modo trionfale con il suo Grande Totem Nero a sventolare la maglietta sulla bandierina del calcio d’angolo, dopo l’ennesimo gol segnato a una squadra di bassa classifica. Tutti e 6 i gol sotto la Nord, fra parentesi…

Sono 3 punti che ne valgono 6: una sconfitta avrebbe compromesso mezza stagione, instillando il seme del dubbio sulla valenza caratteriale di un gruppo ancora da cementare. Al contrario, una vittoria arrivata in questo modo può azzerare la fatica e far sentire al gruppo che è l’anno buono per vincere qualcosa.

E qualcosa vinceremo, perché l’Inter del secondo tempo sarebbe senz’altro da scudetto, se solo non dimenticherà la lezione dei primi 45 minuti.

29 Responses to Un secondo tempo leggendario

  1. kund3ra says:

    Eppure, anche alla fine del primo tempo, avevo la certezza che l’avremmo potuta riprendere. La stessa certezza che avevo dieci anni fa. Sono sicuro che è una sensazione che altri di noi, oltre me, provano vedendo questa Inter. E tanti, tanti ricorsi storici. Incrociamo tutto…

  2. Non definirei come leggendario il secondo tempo. Abbiamo solo rimesso le cose a posto, ristabilendo le gerarchie di valore.
    Inversione di tendenza rispetto al recente passato: prima giocavamo bene fino al 45°; adesso (è stato così anche a Udine) facciamo schifo nel primo tempo per scatenarci nella ripresa, forse anche a causa del calo fisico degli avversari. Inutile dire che preferisco la nuova versione.

  3. Stefano Ferrata says:

    eh niente quando vedi che chi entra dalla panchina è più forte di chi esce inizi a sentirti bene!

  4. Bruno Sala says:

    Ero a S.Siro e ovviamente ho goduto come un riccio, pero’ ha ragione Rudi a dire che non bisogna dimenticare il primo tempo. Talmente brutta la prestazione che nell’intervallo il pubblico, almeno i miei vicini, era tra l’incredulo e il rassegnato.

    Col senno di poi, anche se Sanchez non ha demeritato, un centrocampista in piu’ avrebbe aiutato (loro in 5 noi in 3). Possesso palla 60/40 per il Milan e si e’ giocato quasi sempre nella nostra meta’ campo, lontano dal loro punto debole, la difesa.

    Per il futuro, in fase di possesso Conte deve trovare un’alternativa quando l’avversario mette un uomo fisso su Brozo, e in fase difensiva forse uno schieramento differente quando i cc avversari sono veloci e tecnici come quelli del Milan (tranne Barella, i nostri cc macinano migliaia di km ma non hanno grande scatto).

  5. Bene, bello, qualcuno con meno stile di noi direbbe “Così c’è ancora più gusto”, ma se un tempo lo regaliamo alla Lazio, al Napoli, ma forse anche al Verona…certe rimonte le vedremo difficilmente. Inferiorità nel mezzo, esterni sempre in uno contro due, attaccanti isolati, è sembrato di giocare in 8 contro 11.
    Meno male che è un Milan scarso e debolissima di testa.
    E comunque siamo primi quando due settimane fa si parlava di campionato finito.

  6. Paolo Sproviero says:

    Come ha detto l’Uomo Ragno abbiamo subito sulle fasce e di conseguenza sguarnito il centrocampo: il gioco di Stefan è stato essenziale per risolvere il problema tattico. Al di là di tutto certe rimonte cementano il gruppo. Conforta che ci abbiamo messo davvero il cuore. Conte si è reso ben conto dei problemi del primo tempo e questo fa sperare che faremo tesoro di quei terribili primi 45′. Amala!

  7. brex67 says:

    Malgrado il primo tempo inguardabile con un portiere con un po’ di partite nelle mani i primi 45 minuti sarebbero potuti anche finire 0-0… ma forse avremmo visto in altra partita..

  8. francesco says:

    Io dico che più decisivo della ramanzina di Conte nell’intervallo è stata la bellezza del gol di Brozovic…. Una roba da generale Custer

  9. denny says:

    Sono quasi “scontento” perché mi aspettavo di vincere comodamente 2/3 a 0 senza tanti patemi, effettivamente il primo tempo lasciava a dir poco perplessi, ma forse aver dovuto fare una grande rimonta darà alla squadra una spinta emotiva maggiore. Intanto pare che stiamo prendendo Viviano come secondo (primo?) portiere, non è una cosa molto rassicurante, vorrà dire che Handanovic è più grave del previsto?

    • Vorrei sottolineare la sfiga del portiere che si infortuna a mercato appena chiuso.
      Fosse accaduto qualche ora prima, avremmo richiamato Radu. Cosa che forse avremmo fatto comunque senza l’infortunio di Sepe a Parma. Due coincidenze tremende, che con Padelli-Viviano tremo.

      • Luigi Baragiola says:

        ….tipo come l’infortunio di Michele Serena a Firenze a fine Marzo del 2002?

      • piero72 says:

        Può diventare purtroppo una variabile negativa. Samir è sul podio mondiale della categoria, mica uno seczeny qualunque

      • denny says:

        @Luigi Baragiola: mamma mia che mi hai ricordato! Ho avuto una visione da incubo di uno scudetto perso all’ultima giornata con Padelli novello Gresko… inutile dire che faccio tutti gli scongiuri possibili! 😓

  10. Gert 58 says:

    Trovo strano che nessuno abbia notato che il bilan nel primo tempo aveva speso tanto…continui raddoppi, scatti ripetuti di 30/40 metri per prendere alti i nostri esterni…io ho subito pensato che non potevano reggere così per molto…e infatti nel secondo i vari conti casticoso rebic hernandez sono spariti.
    Certo si era messa male a fine primo tempo anche io ho pensato che ormai era andata, ma forse sono retaggi di altre Inter…invece questa squadra è solida e forte e Conte gli ha trasmesso fiducia in se stessa come ha saputo fare mou, e tutti noi sappiamo quanto, aldilà del tasso tecnico, questo conti in un campionato come il nostro condizionato dagli arbitraggi e dal potere mediatico. Un ultima notazione sui troppi giudizi sommari espressi su questo e altri blog nei confronti di alcuni nostri giocatori (penso sopratutto a brozo e Vecino) da chi non vedeva l’ora di toglierseli di torno bollandoli come inutili o peggio dannosi…ecco l’inter e Conte devono vedersela anche con questi atteggiamenti autolesionisti…ma tanto che lo dico a fa’ costoro non impareranno mai la lezione!

    • Rudi says:

      Per me Vecino non è da grande squadra e Brozovic va soggetto a buchi neri insondabili. Il primo tempo di Brozo, ieri, era stato drammatico, sullo 0-0 Vecino ha sbagliato un gol drammatico. E’ autolesionismo farlo notare?

      • Vecino dà spesso l’impressione di essere un giocatore inutile, ma poi tira fuori dal cilindro la giocata decisiva.
        Su Brozo non sono d’accordo. Ieri era, praticamente, al rientro da un infortunio ed è cresciuto quando son calati gli avversari. Marcelo è fondamentale per il nostro centrocampo attuale, anche se ogni tanto, specialmente quando non è in condizione, combina qualche cavolata.

      • antonior66 says:

        Ieri ero allo stadio. Combina qualche cavolata perché copre una quantità di campo spaventosa. Commette errori, ok. Chi non sbaglia mai? Ma nel bilancio costi benefici è assolutamente in attivo.

      • Gert 58 says:

        Si perché brozo ha segnato un gol da campione e Vecino ha segnato il gol del pareggio oltre alla considerazione che spesso e volentieri segna gol fondamentali soprattutto nelle partite importanti….ma tutto questo nelle tue considerazioni passa in secondo piano…appunto che lo dico a fa’ !

      • Rudi says:

        “Spesso”? A oggi, 91 partite e 11 gol.

      • Gert 58 says:

        E daje…ho scritto “spesso fondamentali” non era lui ad averci portato in CL ????…che lo dico a fa’ :-))

    • metalupo says:

      Io la penso da sempre come Rudi, Brozo non è un campione, il crack della squadra. Butta dentro capolavori assoluti come ieri, ma troppo spesso è irritante.

    • taapiiza says:

      Anch’io ho pensato che sarebbero scoppiati.

    • Gert 58 says:

      E daje…ho scritto “spesso fondamentali” non era lui ad averci portato in CL ????…che lo dico a fa’ :-))

  11. Daniele Jacca says:

    Qualcuno ha capito l’errore tattico che si è rimproverato Conte?

  12. rugherlo says:

    Vincere un derby non può che darti la carica, e sono convinto che domenica prox l’Inter vada a Roma per vincere.
    Se Eriksen (piedi e cervello fino) si inserisce, se Sanchez fa il 70% de Sanchez, se gli arbitri non si mettono in mezzo, si può fare.
    Si può fare …

  13. piero72 says:

    A Barella perdono tutto. Vecino in una grande squadra può essere solo una buona alternativa, adesso fa ancora comodo. Per Brozo, sempre in ottica grande squadra, stesso discorso perché troppo umorale per fare il regista il primo tempo di ieri è stato sconcertante , fondamentale imprimerselo nella memoria.

  14. willerneroblu says:

    Incredibile come la cozzaglia giornalistica italiana dia più spazio a Ibra che inibisce le nostre possibilità di scudetto…l’hanno presa male!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.