Carneade, chi era costui? 20 incubi calcistici

Sarà facile, per certi frequentatori di questo blog, identificare cosa accomuna i 20 nomi che seguono.

Antonio Manuel Pacheco Domingo (Reggiana), Alessandro Iannuzzi (Vicenza), Francesco Statuto (Roma), Ivan Kaviedes (Perugia), Hugo Enyinnaya (Bari), Gustavo Mendez (Torino), Jenilson Angelo de Souza (Parma), Cosmin Contra (Milan), Leonardo José Talamonti (Lazio), Herok Goitom (Udinese), Rafael Pereira da Silva (Messina), Daniele De Vezze e Massimo Loviso (Livorno), Keirrison de Souza Carneiro (Fiorentina), Renan Fernandes Garcia (Sampdoria), Paolo De Ceglie (Parma), José Holebas (Roma), Andi Lila (Parma), Maxine Lestienne (Genoa), Nicola Bellomo (Torino).

Risposta: sono calciatori mediocrissimi che hanno fatto gol all’Inter nell’ultimo quarto di secolo.

Quante volte ci è capitato di esclamare “ma questo segna solo a noi”!!!

A dare corpo a questa specie di incubo è stato Raffaello Lapadula con un tweet ben dettagliato e pieno di immagini dei colpevoli di certi pomeriggi e serate di cupo malumore. Che oggi stiamo rimpoiangendo…

15 Responses to Carneade, chi era costui? 20 incubi calcistici

  1. wwayne says:

    Anch’io ho dedicato un post (molto ironico) ad una pippa leggendaria: https://lapinsu.wordpress.com/2015/02/04/grazie-di-tutto-iakovenko-guest-post/

  2. wwayne says:

    E comunque Holebas non era malaccio. La sua sfortuna è di essere capitato in un ruolo dove la Roma ha avuto ottimi interpreti sia prima di lui (Riise) che dopo (Kolarov). L’esatto opposto dell’Inter, che salvo rari intervalli ha un buco nella casella “terzino sinistro” addirittura dai tempi della cessione di Roberto Carlos.

  3. willerneroblu says:

    Inserirei Icardi che giocava nel Milan anni 80….

  4. denny says:

    Io ci metterei anche caracciolo del brescia e babacar con varie squadre (fiorentina soprattutto) altri due che hanno combinato poco o niente in carriera ma con noi si scatenavano… mortacci loro!! A volte arrivavo a sperare che ci facesse goal qualcun altro purché non fossero sempre loro! P.S. ma quel goitom dell’udinese ha qualcosa a che fare con la natalie presentatrice di qsvs? (ammetto che mi capitava di seguire solo x lei…)

    • Rudi says:

      Guarda che Caracciolo deve aver segnato quasi 200 gol… In effetti, che fine avrà fatto Natalie?

      • denny says:

        Almeno 150 saranno stati contro l’Inter! Scherzo, ovviamente, ma credo che la maggior parte li abbia fatti in B, dopo controllo ma prima devo googlare la splendida Natalie… ;)

  5. piero72 says:

    Appena letto Eninaya ho capito…un buon giocatore che ci castigava spesso era Gautieri

  6. Ho il ricordo nitido del gol di Goitom.
    Ero a un pranzo a casa di parenti, Quelli che il calcio in TV, io che vado in bagno e, mentre mi sto lavando le mani, sento che prendono la linea dal campo e urlano per il gol dell’Udinese.
    Vedo ancora le mattonelle galline del bagno, la saponetta rinsecchita e io che torno in salotto e mi chiedo chi caspita è Goitom, nome apparso in sovrimpressione. Traumi che resteranno per sempre.

  7. Mi sa che ho confuso due traumi. La partita che ricordavo io la perdemmo, forse con gol di Bierhoff mentre ero in bagno. Questa ho verificato che fini 1-1. Probabilmente il nome Goitom mi comparve sul televideo.
    Troppi sgambetti ci ha fatto l’Udinese, uno si confonde….

    • Luigi Baragiola says:

      Era un posticipo ed ero con dei miei amici a vedere il match alla Comuna Baires. Per noi aveva segnato Veron, con un Inter sicura di se ma che non aveva chiuso la partita.
      A meno di cinque minuti dalla fine dal match che ci stava rimettendo in corsa per il campionato entra Goitom. Furono gli unici suoi cinque minuti in seria A e l’addio alla rincorsa Interista per quell’anno.

      • Rudi says:

        Memoria storica, da preservare, visto che contro la Fiorentina, quest’anno, è andata allo stesso modo… Però Vlahovic farà più strada di Goitom.

  8. Luigi Baragiola says:

    Per Vlahovic dipenderà molto dalla testa e dall’effetto dei soldi. Ti abbraccio tanto.

  9. piero72 says:

    Anch’io mi ricordo il contesto in cui segnò Goitom (che mi pare giochi ancora). Sky mostrava in contemporanea la nostra partita e quella dei piemontesi: quasi in contemporanea goal loro e goal del suddetto eritreo-svedese e, come ricordato da Luigi, fine di una rincorsa che pareva possibile. Solo i tifosi del Toro sono più disillusi di Noi

  10. Luigi Baragiola says:

    Ho avuto un lampo notturno.
    Sempre Udine, sempre ultimo secondo della seconda giornata dell’anno di Grazia 79/80.
    Eravamo al Rist. La Madonnina a Cogliate al raduno annuale della cuginanza Sala (in genere ci si trovava a Sabbioneta per accontentare la componenete romana). Io con mio “cuggino” Maurizio , romano ed oltre ogni tipo di Romanismo eravamo appartati con la radiolina, una Grungid a transistor , si sentiva bene forse solo gli AM.
    Qualche secondo oltre il novantesimo
    VAGHEGGI pareggiò per l’Udinese . 1a1 e neanche palla al centro.
    Poi ando’ molto molto bene con lo scudetto di Bersellini .
    Anche alla Quarta giornata sudammo freddo a Bologna con la rete del possibile 2a0 Felsineo annullata (abbastanza misterioseante) a Paris. Poi in tre minuti ribaltammo il risultato prima della fine del primo tempo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.