#Garbo – Margherita Gauthier [Camille], George Cukor, 1936 [filmTv134] – 7

La signora delle camelie. La Traviata. Il Romanticismo al suo apice melodrammatico, con “il mal sottile” che si porta via la sventurata quando sta per coronare il suo sogno d’amore. È una delle trame più rappresentate al mondo, dalla pubblicazione del romanzo – La Dame aux camélias – di Alexandre Dumas figlio, avvenuta nel 1848 (nella prima didascalia del film sta scritto: Parigi 1847).

Tre gli sceneggiatori impegnati, fra cui due donne: Zoë Akins, Frances Marion e James Hilton. Due fenomeni a dirigere la fotografia: il fidatissimo William Daniels e l’espressionista Karl Freund; montaggio di Margaret Booth, scenografia di Cedric Gibbons, costumi di Adrian.

Greta Garbo è Margherita Gauthier e Robert Taylor è Armando Duval; il ruolo di Duval padre è affidato a Lionel Barrymore, il barone di Valville ha l’aria tronfia di Henry Daniell, la fedele Nannina è Jessie Ralph, Laura Hope Crews è la perfida e pettegola Prudence.

Con Anna Karenina, la Garbo aveva chiuso il suo contratto con MGM. Lo rinnovò a cifre a cui nessun’altra poteva ambire: 500.000 dollari per due film. Definiti i soggetti (Maria Walewska e Camille), la Garbo manteneva il diritto di ultima parola sul regista e l’attore protagonista. Partì per la Svezia, dove soggiornò lungamente, anche perché cadde malata e MGM fu costretta a rinviare l’inizio delle riprese. Pare che Thalberg, “il giovane genio” della MGM, avesse offerto a Cukor la scelta fra il soggetto di Dumas e quello di Maria Walewska, e il regista avesse scelto in fretta, evitando di aver a che fare con Napoleone Bonaparte.

Prodotto con un budget di 1,5 milioni dollari, il film fu girato dal 29 luglio al 27 ottobre 1936. Ogni settimana successiva alla dodicesima, la Garbo sarebbe stata pagata 10.000 dollari… Durante le riprese, in settembre, morì Irving Thalberg, a 37 anni, in seguito a un attacco cardiaco. Alla prima californiana (12 dicembre 1936, Plaza Theater di Palm Canyon Drive), Greta Garbo fece una delle sue rarissime apparizioni in pubblico. La pellicola ebbe un grande successo (oltre 3 milioni di dollari).

“Fra le graziose creature che vivevano nelle sabbie mobili della popolarità, Margherita Gauthier ravvivava la sua arguzia con lo champagne e, talvolta, i suoi occhi con le lacrime”. È la cortigiana più bella di Parigi, al suo passaggio gli uomini si fermano a guardarla. Ha una passione per i fiori e in particolare per le camelie, vive nel lusso, mantiene un alto tenore di vita, senza preoccuparsi del futuro. Uomini ricchi se la disputano e la “proteggono”…

È vedendo questo film, che sono arrivato alla conclusione di preferire la Garbo del muto a quella del sonoro. La trovo più vitale, più sorprendente, persino più moderna rispetto a quella, bellissima e smaltata, afflitta e sognante, dei più stilizzati film degli anni Trenta.

Margherita Gauthier è la sintesi di tutte le eroine tragiche che Greta Garbo fu costretta ad impersonare. La sua recitazione è misurata, senza manierismi, delinea la figura di una donna dilaniata tra bisogni materiali e sentimenti, calcoli e slanci passionali.

Ispirandosi a un personaggio realmente esistito – Marie Duplessis, la cortigiana più famosa della Parigi di Luigi Filippo – Dumas scrive che Margherita portava sempre con sé un mazzo di camelie, che per 25 giorni al mese erano bianche e per i restanti 5 giorni rosse (il bianco simboleggiava la sua disponibilità per i clienti). «Il narratore non era a conoscenza della morte di Margherita perché tanto più la vita di queste donne incuriosisce e fa rumore, tanto più la loro morte passa inosservata».

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.