Meité, Mandzukic, Tomori e pure Firpo… Il Milan ci crede (e fa bene a farlo). Ma al Chelsea, quanto odiano Conte?

Tifo Reds, in subordine l’Arsenal di Nick Hornby, adoravo il Nottingham Forest e mi sta simpatico il Leicester, squadra antichissima (1884), che ha avuto come centravanti Gary Lineker e aspettato 130 anni per vincere uno “scudetto”. The Foxes continuano a ottenere risultati prodigiosi, nonostante la vendita di pezzi pregiati come Mahrez, Kantè, Drinkwater e Chilwell, e gli incassi garantiti da una città più piccola di Bologna.

Le mie antipatie si focalizzano sui neoricchi che aggirano il FFP e gettano i soldi dalla finestra: più tenue il fastidio per il City, perché lo allena Pep e fa un gioco che ricorda il miglior Barça, ma il Chelsea proprio non lo sopporto.

Simbolo della vanità degli oligarchi – purtroppo alla Pallacanestro Cantù hanno sperimentato quelli che fanno più danni della grandine – da anni il Chelsea inflaziona il mercato con acquisti strapagati, e da quando Antonio Conte ha sbattuto la porta, non è che Abramovich abbia avuto molto da festeggiare.

Purtroppo (per l’Inter), Conte se n’è andato litigando furiosamente, le parti sono andate per avvocati, e infine la società è stata costretta a pagare un ricco indennizzo. E se l’è legata al dito… Infatti, se l’Inter chiede al Chelsea il prezzo di Kanté, si sente rispondere che non ha prezzo, e anche se chiede riserve come Emerson Palmieri o Marcos Alonso, le richieste sono improponibili.

Nella classifica di Premier League, il Chelsea veleggia al nono posto (ma l’Aston Villa ha molte partite in meno e può sorpassarlo). Dal Chelsea – per Drinkwater, Kanté e Chilwell – il Leicester ha incassato circa 150 milioni di sterline, e qualche giorno fa, le Volpi hanno rifilato un secco 2-0 ai ricchi londinesi.

Date un’occhiata alla panchina: avete idea di quanto hanno pagato Christensen, Timo Werner e Zouma?

Ora, sembra che il Chelsea stia per cedere in prestito al Milan Fikayo Tomori, il suo difensore più giovane e promettente; agli inglesi andrebbe un milione di euro per il prestito, con un riscatto fissato poco sopra i 20 milioni.

Più o meno quanto il Barcellona vuol farsi pagare Junior Firpo. Ricordate quando sembrava certo che Lautaro Martinez avrebbe giocato accanto all’amico Messi? L’accordo non fu trovato perché il Barca non voleva pagare la clausola di Lautaro e valutava Junior Firpo 40 milioni di euro. Al Milan, lo cederebbe a metà prezzo.

Strane incongruenze. Ma la più strana è un’altra: a fine ottobre, l’assemblea degli azionisti del Milan ha approvato all’unanimità il bilancio al 30 giugno 2020, chiuso con una perdita record di 194,6 milioni di euro. Un anno prima, il rosso era stato di 146 milioni, per un totale di 340. Eppure, Elliot stacca assegni e compra Meité, Mandzukic, Tomori e Firpo.

Poi ci si chiede come mai i giornali sportivi perdano copie.

4 Responses to Meité, Mandzukic, Tomori e pure Firpo… Il Milan ci crede (e fa bene a farlo). Ma al Chelsea, quanto odiano Conte?

  1. Danilo Santoni says:

    In questo momento di crisi globale, con voci societarie, stipendi in ritardo, tifosotti che mugugnano, stampa contro (è un dato di fatto: l’Inter fa vendere quando perde o è in crisi, al contrario di Juve e Milan che fanno vendere quando vincono) io ritengo che Conte stia facendo un ottimo lavoro, tenendo compatta la squadra in maniera ammirevole, nonostante tutto.
    Ci accorgeremo di questo quando se ne sarà andato.

  2. Luigi Baragiola says:

    Se ci fosse GIGI SIMONI oggi sulla nostra panchina qualche “Uomo” in più ci sarebbe nella Nostra rosa. Ciao Gigi e Auguri!

    Ecco il ricordo dal sito della “nostra Inter”:
    MILANO – Gli occhi sempre sul campo, ad ammirare le magie di Ronaldo, la grinta di Zamorano, il carisma di Pagliuca, la leadership di Bergomi, le accelerazioni di Zanetti.

    Oggi Gigi Simoni, scomparso lo scorso 22 maggio, avrebbe compiuto 82 anni. Di lui rimane tanto: il ricordo della persona che era, gentile, buona, mai sopra le righe e quello di un bravissimo allenatore, capace di creare uno dei gruppi che più ha segnato la storia dell’Inter, rimasto nei cuori di tutti anche grazie alla Coppa Uefa vinta a Parigi.

  3. wwayne says:

    Guardiola è Guardiola, ma anche Lampard fa un calcio fantastico. Il mese scorso ho visto per intero Manchester United – Chelsea, e sono rimasto impressionato dalla qualità del gioco dei Blues. Prima attaccavano sulla destra, poi sulla sinistra, poi cercavano di sfondare al centro con un passaggio di Havertz per la punta… ogni volta che si presentavano in attacco l’azione si sviluppava in modo completamente diverso da quella precedente, e questo rendeva il loro gioco assolutamente imprevedibile. Poi la partita è finita 0 – 0, ma per l’imprecisione delle punte, non per mancanza di idee del loro allenatore. E infatti in tante altre partite i Blues hanno segnato 3 o 4 gol.
    Purtroppo tutto questo è vanificato dal fatto che abbiano l’undicesima (!!!) difesa del campionato. Ma se un allenatore gioca bene e perde punti solo per le cappellate dei suoi difensori, un bravo presidente capisce che la soluzione è comprargli dei difensori migliori, non certo esonerare lui.
    Riguardo al mercato della tua Inter, come hai detto tu è un dato di fatto che non siete riusciti ad acquistare neanche le riserve del Chelsea. Ma per me il punto più basso nella storia del calciomercato interista (anche più della famosa presentazione in tandem di Kuzmanovic e Schelotto) è rappresentato da quest’articolo: https://www.fcinternews.it/in-primo-piano/m-vila-piu-dodo-mazzarri-puo-dirsi-soddisfatto-i-dettagli-sul-doppio-colpo-156755. Il titolo dice tutto: a quei tempi eravate messi così male che a detta del giornalista Mazzarri avrebbe dovuto entusiasmarsi per l’acquisto di 2 pipponi come M’Vila e Dodò. Questi 2 “giocatori” nell’Inter attuale non porterebbero neanche i palloni all’allenamento, e questo la dice lunga su quanti passi avanti avete fatto da allora.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.