Farsi gli affari degli altri

Farsi gli affari della Juve, apparirà di cattivo gusto agli juventini.

Mi autoassolvo perché troppi commentatori, da anni, a ogni delusione europea, ci propongono questa insana logica: quando perde l’Inter, è crisi Inter; quando perde la Juve, è crisi del calcio italiano.

Trovo grottesco che adesso il problema si chiami Cristiano Ronaldo e tanti suggeriscano di cederlo: come se ci fosse la fila degli acquirenti… Non vedo chi possa accollarsi quello stipendio e quell’ammortamento, CR7 costa da solo quanto 6-7 squadre di Serie A, il monte-ingaggi della Juve è da anni doppio di qualsiasi antagonista nostrana, ci avevano dottamente spiegato che il suo ingaggio si sarebbe ripagato con le magliette.

Farsi gli affari del Pd, apparirà di cattivo gusto a chi ancora crede nel Pd.

Mi autoassolvo perché apprezzo le ospitate di Enrico Letta a Propaganda Live, e mi spiacerebbe rinunciarvi. Leggo che il giovane Letta (qualcuno avrà già dimenticato chi sia suo zio) sta meditando se accettare il richiamo di chi lo sacrificò all’irresistibile ascesa di Renzi (tutti i dirigenti del Pd, a parte Civati), e mi pare che abbia posto due condizioni inaccettabili. Dunque verranno accettate e tradite subito dopo.

Per “salvare il Pd”, Letta pare disposto a rinunciare alla sua invidiabile vita parigina, purché sia l’intero gruppo dirigente a chiederglielo (in questo, c’è un po’ di stalinismo) e, soprattutto, purché si tratti di fare il segretario fino alla naturale scadenza congressuale, cioè fino al 2023.

Questa seconda richiesta mi pare sinceramente insensata. L’ultimo congresso, il Pd l’ha celebrato dopo aver costretto Renzi alle dimissioni, con la bella trovata di eleggere un personaggio che già faceva il Presidente di Regione, chiamato a smaltire le rovine lasciate dal predecessore. Non sta a me valutare con che risultato, fatto sta che Zingaretti si è dimesso in quel modo, i sondaggi viaggiano verso il basso, e nel frattempo la linea politica congressuale è stata capovolta due volte, senza mai coinvolgere il partito. Ingessare la discussione per altri due anni, non credo servirà a salvare la pelle.

Alla fine, temo che Letta accetterà, la pandemia giustifica qualsiasi “stato di eccezione” e la coerenza abbiamo smesso di aspettarcela da chi fa politica. Ma anche in un mondo dalla memoria corta, non gli sarà possibile far dimenticare che sette anni fa lui, Enrico Letta, pronunciò parole analoghe a quelle del suo “nemico”, giurando di lasciare la politica. Se vi rientra, comincerà a somigliare a colui che gli disse “Stai sereno”.

7 Responses to Farsi gli affari degli altri

  1. francesco says:

    Beh letta é meglio di Zingaretti ma anche l’usciere della regione Emilia Romagna è meglio di Zingaretti. E qualche voto lo recupera. Bisognerà vedere se sarà ancora prono ai 5stelle oppure no. Vediamo

    • Rudi says:

      Prono o non prono, con chi si allea per non perderle tutte?

      • francesco says:

        ah beh, se mi chiedi se Letta è l’uomo che può portare di nuovo il PD ad essere “un partito a vocazione maggioritaria” quello di sicuro no. Renzi lo trombò certo per ambizione, ma il suo governo era oggettivamente impantanato. troppo democristiano di natura, bravo nelle interviste, competente, rassicurante, ma non solo non scalda i cuori ma non ha certo l’attitudine a cambiare le cose. Certo, come PDC sarebbe meglio di Conte (ma ci vuole poco, il sopra citato usciere della regione Emilia Romagna farebbe meglio), ma il PD se vuole andare sopra il 20% deve trovare un nuovo Renzi, uno capace di parlare al paese, Invece il PD è pieno di gente che sa parlare ad una fascia irrisoria del paese. e tanti lo votano (l’ho fatto pure io in passato) come il meno peggio. oggi fa oggettivamente ribrezzo

  2. rugherlo says:

    Anche a me piacciono le ospitate di letta a propaganda (uno dei rari casi in cui guardò la TV) e le sue digressioni sul Subbuteo. Parlando di Juve, PD e Draghi: a volte, leggendo i giornali, ascoltando i commenti dei soliti soloni che si parlano addosso da anni, dichiarando una cosa e smentendola in agilità dopo mesi, sembra di essere in un Truman Show. Peccato che questa sia la realtà…

  3. Gli affari del PD tendo a non farmeli.
    Su quelli della Juve, trovo assurdo buttare la croce su Ronaldo, per quanto lo detesti. È uscita dalla CL per due follie difensive dell’andata, ha giocato un primo tempo l’altro ieri che poteva finire 0-3.
    Sull’episodio chiave, accanto a Ronaldo girato a gambe aperte, in barriera c’era Morata che saltava in free style e Rabiot che ci scansava. C’erano 95 pertugi per far passare la palla, oltre a un portiere rivedibile.
    In CL è una squadra che non sa neanche stare in barriera.

    • Anch’io non mi interesso tanto del PD, che ormai considero una causa persa. Dal vecchio PCI siamo arrivati ad un partito, neanche socialista, ma liberale in chiave neodemocristiana. Anni fa ci si chiedeva se saremmo morti democristiani. Lo siamo diventati (loro, intesi come partito, non io).
      Per quanto riguarda Cr7, il campione non si discute. Metterei, piuttosto, in discussione l’utilità dell’operazione. Con lo stesso investimento potevano fare una squadra più completa e meglio assortita, magari colmando le lacune lasciate a centrocampo da cessioni eccellenti. Aver fatto all-in su un solo campione non mi è sembrata una scelta azzeccata.

  4. metalupo says:

    Quel video di Letta e Renzi col campanellino mi ha sempre impressionato.
    La cafonaggine assoluta sulla compassata eleganza del professore. Conosco poco EL l’ho apprezzato a Propaganda, tutto sommato credo possa fare un bel lavoro nel PD.
    Sono sicuro che se avesse potuto gli avrebbe regalato una testata in bocca, in quel frangente.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.