Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo [Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull], Steven Spielberg, 2008 – [filmTv63] – 5

Che si divertissero a farli, questi film – Lucas, Spielberg, Ford e i loro amici – è fuori discussione. Mi immagino brainstorming nei quali ognuno lancia un’idea, cita un vecchio film o un vecchio racconto di fantascienza, altri aggiungono spruzzate di mitologia e archeologia, e intorno agli spunti più interessanti si costruiscono scene. È talmente infarcito di cinema, questo quarto capitolo della saga, che andrebbe visto con il dito sul fermo-immagine.

Il prologo nel Nevada del 1957 è strepitoso. La sterminata distesa di casse (Citizen Kane) dal contenuto segretissimo, l’esplosione nucleare e l’ironia sul frigorifero riportano la commedia spielberghiana ai suoi vertici. Anche il finale, di nuovo zeppo di citazioni, con la solita, galoppante musica di John Williams, spinge al sorriso.

Sono i novanta minuti centrali ad apparire noiosi, prevedibili, con i soliti inseguimenti nella jungla, le solite interminabili scazzottate, la solita nefasta brama di potere. Le linee di Nazca sono un’occasione perduta, la lussureggiante Amazzonia riempie gli occhi, ma finisce per apparire solo lo sfondo di un videogame. Quanto al solito tempio segreto e alla solita astronave aliena, l’effetto rimasticatura è insostenibile.

Era opportuna una diversa allocazione del budget: disinvestire dagli effetti speciali e spendere di più sulla sceneggiatura; altrimenti, è inutile coinvolgere attori come John Hurt, Jim Broadbent, la stessa Cate Blanchett; suggestivo il ritorno di Karen Allen, con lo stesso sorriso e la stessa carica polemica.

Il dottor Henry Walton Jones Jr. scopre di avere un figlio, imitazione di Brando ne Il Selvaggio. in questi anni Cinquanta segnati dal maccartismo e dalla Guerra Fredda (russi così malvagi, li avevo visti solo in Rambo), il giovane Mutt assaggerà l’avventura ma dovrà rassegnarsi a riprendere e completare gli studi: Indy non è disposto a cedergli il famoso cappello.

3 Responses to Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo [Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull], Steven Spielberg, 2008 – [filmTv63] – 5

  1. Rob Seve says:

    Innovare o non innovare….
    Paura e paura
    Scelgo il copione tradizionale….

    Mi devo trattenere a scrivere e commentare. Non sono stato bene. Ma mi sto riprendendo…👍

  2. metalupo says:

    Film vergognoso.

  3. Pingback: Vi sconsiglio 10 film | RUDI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.