The Amazing Spider-Man 2. Il potere di Electro [The Amazing Spider-Man 2], Marc Webb, 2014 – [filmTv66] – 6

Capitolo 5 o, se volete, secondo atto dopo la rinascita di un paio d’anni prima, quando a interpretare Peter Parker venne scelto Andrew Garfield. Preferivo Tobey Maguire.

Cast stellare, sproporzionato all’uso: lascia trasparire il senso di inferiorità di un colosso come la Marvel, che tanto ambisce a farsi ammettere nell’alta società. Emma Stone interpreta Gwen Stacy, figura embrionale di quella che le darà la fama in La La Land. Ma di premi Oscar già vinti ce ne sono altri: Jamie Foxx (Ray) interpreta Max Dillon, che si trasformerà in Electro; Sally Field (Norma Rae, Le stagioni del cuore) è un’insipida Zia May, l’ultimo legame parentale del povero Peter; Chris Cooper (Il ladro di orchidee) interpreta Norman Osborn, il candidato all’Oscar Paul Giamatti è Aleksei Sytsevich, cioè Rhino, e fra le segretarie della Oscorp c’è Felicity Jones (La teoria del tutto e il recentissimo The Midnight Sky).

I genitori sono morti in modo misterioso, Peter ha bisogno di sapere la verità… Solo Gwen è a conoscenza della sua identità segreta, ma Peter ha promesso al padre di lei (morto nell’episodio precedente) di staccarsi dalla ragazza per non farle correre pericoli… Entra in scena Harry Osborn, figlio del fondatore della corporation, ubriaco di potere come il padre e malato incurabile (lo interpreta Dane DeHaan: una specie di Leo DiCaprio sotto acido)… Per un incidente, uno scienziato vessato si trasforma in un inarrestabile manipolatore dell’elettricità.

Anche nelle strips, Electro è un nemico sbiadito, l’avranno scelto per la spettacolarità delle scintille, ma finisce per somigliare al Dottor Manhattan di Watchmen. Ancora meno convincente è la genesi di Goblin.

Tanti difetti, dunque. Ma assistiamo a una delle scene madri nella storia del Marvel Universe: la morte di Gwen Stacy.

Il trauma è tale che l’Uomo Ragno scompare per cinque, lunghi mesi. Ritorna, non ha completamente rimosso la sua responsabilità, un bambino occhialuto ha provveduto a ricordargliela.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.