L’ultimo mese di pandemia in quattro Regioni, solo in apparenza simili

Centomila nuovi casi e circa tremila morti a settimana… Una lieve riduzione dei ricoverati in terapia intensiva, ma ancora più di mezzo milione di malati certificati… Ci si abitua a tutto. Si convive con tutto. “Perché con la ragione / Si sopravvive a tutto / Si distrugge il distrutto”, cantava Lucio Battisti,

Un mese fa ho proposto una tabella con i dati ufficiali di Veneto, Campania, Emilia-Romagna e Piemonte, Regioni simili per popolazione e numero di casi riscontrati, ma assai diverse nel loro esito.

Facevo notare come in Campania sia molto più facile ammalarsi e molto più difficile morire, come in Piemonte chi si ammala si aggravi più spesso che altrove, che in Emilia-Romagna vi è una letalità peggiore di ogni altra (Lombardia esclusa) e come il Veneto stesse vivendo la seconda e la terza ondata meglio di altri.

Passato un mese, i dati confermano queste differenze (confrontate i morti e i ricoverati di Regioni confinanti). E di spiegazioni, nemmeno l’ombra.

One Response to L’ultimo mese di pandemia in quattro Regioni, solo in apparenza simili

  1. rubensosa80b rubensosa80 says:

    Visto quanto successo in Sicilia credo sia abbastanza inutile provare a ragionare sui numeri se i numeri sono taroccati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.